Caffè storici e pasticcerie d'autore, che nel periodo di Carnevale propongono anche le tipiche frittelle dolci: ecco dove fare colazione a Venezia.
Pubblicità

Festeggia quest’anno il suo 300esimo anniversario, lo storico Caffè Florian di Piazza San Marco, ancora oggi un’istituzione in città per la pausa caffè. Ma non è l’unico locale della Serenissima a proporre una colazione di livello: ecco quali sono gli indirizzi da non perdere, tra bar, pasticcerie e bistrot.

Le migliori colazioni di Venezia

Brioche, Dal Mas

Dal Mas – colazione nei dintorni di Santa Lucia

Nei pressi della stazione, la meta ideale per cominciare la giornata col piede giusto, fra deliziosi biscottini da tè e paste fresche alla crema. Tante le brioche fra cui scegliere, profumate e farcite nei modi più disparati: ci sono le trecce al cioccolato, le girelle alla cannella e i cornetti semplici. Non mancano le pastine di riso e, per tutto il periodo di Carnevale, le frittelle veneziane.

Dal Mas – Lista di Spagna, 150 a – dalmaspasticceria.it

Pubblicità
Rosa Salva

Rosa Salva – le crostate più buone

Un ambiente elegante e accogliente, a pochi passi dalla splendida piazza San Marco (ma in città ci sono anche altre sedi), dove sostare per delle ottime pastine di riso o dei bignè ripieni. Un’offerta di stampo tradizionale che al mattino spazia tra fagottini, croissant classici, integrali, ai cereali o con mandorle. Da non perdere un assaggio delle tartellette con crema pasticcera e frutta fresca o dei cestini di frolla (buonissima, friabile e ricca di gusto) con frutta di stagione.

Rosa Salva – San marco, 5020 – www.rosasalva.it

Torrefazione Cannaregio

Torrefazione Cannaregio – il caffè migliore di Venezia

Il tempio del buon caffè a Venezia si trova in Fondamenta Ormesini e porta la firma di Maela Galli, appassionata di specilaty coffee che da anni si impegna a valorizzare la cultura dell’oro nero. I suoi sono caffè curati nei minimi dettagli, selezionati con cura e tostati a puntino, che danno vita a bevande di pregio: impeccabili gli espressi, eleganti e complessi i caffè filtro (da provare il sistema V60) e perfetti i cappuccini, ben bilanciati e piacevolmente persistenti. Buone anche le brioche in abbinamento. Nota di merito per la scelta di tè, tisane e infusi di gran gusto.

Torrefazione Cannaregio – Fondamenta dei Ormesini, 2804 – facebook.com/TorrefazioneCannaregio/

Pubblicità
Frittelle, Tonolo

Tonolo – le frittelle di Carnevale

Tartellette e torte qui regalano sempre grandi soddisfazioni, così come le brioche fragranti da abbinare a caffè e cappuccini. Buona la sfoglia alle mele, il fagottino al cioccolato e la treccia con granella di pistacchio, senza dimenticare i classici croissant con creme o confetture. A fare la parte del leone da Tonolo, però, sono le frittelle di Carnevale, proposte in più varianti, dalla crema chantilly con uvetta e pinoli allo zabaione – imbattibile – fino ad arrivare alle mele.

Tonolo – Dorsoduro, 3764 calle San Pantalon – pasticceria-tonolo-venezia.business.site

Amo

Amo – pausa gourmet a ogni ora

Il format creato dagli Alajmo si adatta a ogni momento della giornata, a partire dalla colazione, che qui diventa una vera esperienza gastronomica grazie alla location suggestiva a un passo da Rialto, il Fondaco dei Tedeschi, che si è arricchita anche di uno shop adiacente dove trovare vini e altre specialità italiane. Di fattura ineccepibile i lieviti, sfogliati e alveolati al punto giusto, declinati in vari gusti, a cui si affiancano pezzi di (alta) pasticceria, tutti da scoprire. Per gli amanti del salato, i sandwich stile Alajmo sono una garanzia.

Amo – San marco, 5556 – alajmo.it/en/sezione/amo/amo

Caffè Florian

Caffè Florian – la storia di Venezia

Si viene da Caffè Florian non solo per concedersi una buona tazzina, ma per vivere un attimo di magia fuori dal tempo, in un locale storico sotto i portici di piazza San Marco che quest’anno compie 300 anni. Tre secoli di arte e cultura sono passati dalle porte del Florian, da Carlo Goldoni a Giacomo Casanova, passando per Ugo Foscolo e Gabriele D’Annunzio, e ancora Stendhal, Goethe, Shelley, Byron, Nietzsche. Per colazione, torte, crostate di frutta e croissant di livello, da abbinare alle tante opzioni del comparto caffetteria.

Caffè Florian – p.zza San marco, 56 – caffeflorian.com/it/

Harry's Bar, sala

Harry’s Bar – eleganza e qualità

Varcando l’ingresso dell’Harry’s Bar si ha subito al percezione di entrare in un luogo celebrato, degno di una storia prestigiosa. Alimentata anche ai nostri giorni dalla straordinaria mise en scene che l’insegna offre alla sua clientela, insieme alla qualità dell’offerta. Una tappa irrinunciabile per il momento dell’aperitivo, che al mattino propone qualche buon trancio di torte delle casa accompagnate da tazzine ben fatte.

Harry’s Bar – San Marco calle Vallaresso, 1323 – cipriani.com/

Impronta Café

Impronta Café – colazione fuori l’Università

Situato in uno dei cuori giovani della città, fra Santa Margherita e la sede centrale dell’Università di Ca’ Foscari, Impronta Caffè è uno spazio polifunzionale dove mangiare a tutte le ore. Buoni i lieviti e i dolci artigianali, da gustare in un ambiente curato nei minimi dettagli, dal design originale con lavagne piene di messaggi, aforismi e ricette. Servizio giovanile e sempre molto cortese.

Impronta Café – Dorsoduro, 3815 – facebook.com/improntacafe/

Caffè del Doge

Caffè del Doge – fra dolce e salato

Vicino al ponte di Rialto, un po’ defilato dal grande flusso turistico, un bar sinonimo di miscele di qualità. Contenuta ma valida l’offerta di croissant (anche vegani), buona la selezione di spremute, centrifughe e succhi di frutta, e ottime le cioccolate calde. Spazio anche a tè, infusi e tisane, da abbinare a un trancio di torta o qualche biscotto. Per uno snack salato, da provare i tramezzini e le torte rustiche.

Caffè del Doge – San Polo, 609 – caffedeldoge.com/

Caffè Lavena

Caffè Lavena – cioccolata calda e tè

Locale che ha saputo conservare nel tempo l’atmosfera de passato, con tavolini in marmo verde e sedie in legno e velluto, le stesse su cui Wagner e tanti altri ospiti illustri si sono seduti. Una classicità raffinata che si ritrova anche nelle proposte: caffè a regola d’arte, infusi, cioccolate calde (straordinarie) e tè di Damann Fréres, da sorseggiare con qualche buona brioche o prodotto di pasticceria in arrivo dal laboratorio di Rosa Salva. Presenti anche croissant salati farciti.

Caffè Lavena – p.zza San Marco, 133/134 – lavena.it/

Bancone Pasticceria Nobile

Pasticceria Nobile – i croissant di qualità

Una straordinaria carrellata di lieviti richiama buongustai da ogni dove, che ogni mattina affollano questo locale in una delle vie più frequentate di Cannareggio. Croissant, sfoglie alle mele, girelle, ma anche buoni dolci di Carnevale ed espressi 100% arabica. Pochi i posti a sedere, ma questo non scoraggia i clienti più golosi, che qui possono rilassarsi, lasciandosi coccolare dal personale gentile e attento.

Pasticceria Nobile – Cannaregio, 1818 – facebook.com/PasticceriaNobile/

Ingresso Gran Caffè Quadri

Gran Caffè Quadri – fra passato e presente

Che il Gran Caffè Quadri sia un’istituzione in città, ormai, è forse anche superfluo ribadirlo. Un punto di riferimento per tutti, recentemente rinnovato grazie all’intervento di Philippe Stark, che ne ha rimodellato gli interni, e quello degli Alajmo, che hanno inserito proposte insolite e originali. Squisiti i croissant e le torte fatte in casa, buoni anche espressi e cappuccini.

Gran Caffè Quadri – p.zza San Marco, 121 – facebook.com/grancaffequadri/

a cura di Michela Becchi

Leggi anche…

Migliori colazioni di Roma: i locali da non perdereScopri dove trovare le migliori colazioni di Venezia

Migliori colazioni di Firenze: i locali da non perdere