Dalodi a Roma. Pizza e gelato nel nuovo locale del Pigneto

4 Mag 2016, 14:00 | a cura di Livia Montagnoli

Arrivano le prime foto del locale dalla doppia personalità che il gruppo imprenditoriale di Necci si appresta a inaugurare a pochi passi dallo storico bar del Pigneto. Pizzeria, con terrazza a sorpresa per l'estate, e gelateria da passeggio o in coppa. 

Pubblicità

La pizzeria (con gelato) di Necci

Presto sarà un quadrilatero firmato Necci a tutti gli effetti il quadrivio di pasoliniana memoria nel cuore storico del Pigneto. L'asse privilegiato è quella via Fanfulla da Lodi, dove il bar Necci ha messo radici nel lontano 1924 e oggi intrattiene da mattina a sera abitanti e visitatori di questo quartiere della periferia popolare baciato negli ultimi anni da una nuova notorietà mondana. Non solo caffetteria, ma anche ristorante, rifugio per l’aperitivo e il dopocena, gastropub, con l’ambizione – quella del proprietario Massimo Innocenti – di riunire tante anime in una, contando anche sul fascino di uno dei più suggestivi spazi all’aperto della ristorazione capitolina. Poi, un paio d’anni fa, è stato il momento di Spirito, che dietro alla facciata street style della Premiata Panineria Pigneto nasconde un cocktail bar di stampo internazionale. Cosa mancava all’appello? Una pizzeria, “e anche una gelateria, per dir la verità. E Dalodi nasce con la voglia di sviluppare due ambiti ancora inesplorati del nostro progetto di ristorazione e intrattenimento”. Pochi fronzoli e un concetto semplice, quindi, per stessa ammissione di Massimo, per illustrare il format insolito che aprirà le porte al pubblico nel pomeriggio dell’11 maggio, con una grande inaugurazione di quartiere: “Ancora una volta ci piaceva l’idea di giocare con una doppia anima, non necessariamente complementare, sfruttando al meglio lo spazio a nostra disposizione”.

Lo spazio. Forno a legna, terrazza sul tetto e tanta luce

Che, nello specifico è stato costruito dal nulla, recuperando un terreno in disuso per edificare una costruzione multifunzionale, che si articolerà in una grande sala vetrata (apribile) con forno a legna rotante Marana a vista – 60 i coperti all’interno, più un ampio dehors nel cortile comunicante che circonda l'ambiente, tra gelsomini, arbusti e lanterne – e nell'antistante gelateria con laboratorio a vista che accoglie gli ospiti di Dalodi, con banco da 18 gusti (a pozzetto) e posti a sedere all'aperto, per consumare un gelato in coppa o fermarsi di passaggio per coni e coppette. La proposta della pizzeria nasce da una consulenza illustre come quella del pizzaiolo Innocenzo Febbi (piuttosto celebre nel quartiere Appio Claudio per la sua pizza a taglio). Ma davanti al forno ci sarà Alessandro Pignoloni.

La pizza. Lievito madre e lunga lievitazione

Lunga lievitazione (da 48 fino a 110 ore) e farine del molino laziale Iaquone, per una pizza che vuole incontrare il gusto di tutti, buon compromesso tra la romana e la napoletana. In carta le classiche (bianche e rosse), calzoni, crostini e una sezione speciale per gli abbinamenti più creativi, all’insegna della stagionalità e ribattezzati con i nomi dei condottieri che definiscono la viabilità di questa parte del Pigneto. Gli ingredienti sono selezionati sul territorio nazionale, dalla bufala Rivabianca di Battipaglia al pomodoro pugliese I Contadini. Per la carta dei vini, invece, si resta nel Lazio, con etichette e bollicine del territorio regionale. Birra alla spina e in bottiglia. Ma dal menu si potrà ordinare anche carne alla griglia (a legna) accompagnata da pane home made, e nel fine settimana sarà il momento del brunch, a buffet o dalla carta delle pizze, in attesa di poter godere della bella terrazza all’aperto (da 70 coperti) che aprirà con l’arrivo dell’estate. Per l'aperitivo un piccolo banco di formaggi e salumi con proposte al calice.

Pubblicità

Il gelato. Latte e yogurt di fattoria

La gelateria, invece, sarà aperta da mezzogiorno fino a tarda notte. In questo caso Dalodi si è avvalso della consulenza di Enrico Mosca, per proporre un prodotto realizzato con latte di fattoria, senza il ricorso a basi per i gusti alla frutta, con un’alternativa vegana (base olio d'oliva) e due yogurt (bianco e al mirtillo). E una carta di 10 coppe da gustare al tavolo, nella tranquillità del cortile.

 

Foto di copertina e nel testo di Andrea Di Lorenzo

Pubblicità

a cura di Livia Montagnoli

Dalodi | Roma | via Fanfulla da Lodi, 72/a | tel, 06 69353023 | dall'11 maggio, dalle 17 | Gelateria aperta dalle 12, pizzeria dalle 18.30 alle 24, sabato e domenica brunch (12.30-16) | www.dalodi.com

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X