Il progetto dedicato al caffè di Francesco Sanapo continua a moltiplicarsi in città e ora mette radici all’interno di uno storico cinema cittadino, la Compagnia di via Cavour, che riaprirà le porte in occasione di un festival di cinematografia internazionale, il 28 ottobre. Poi, la terza sede di Ditta Artigianale resterà aperta per servire specialty coffee, gastronomia di qualità e cocktail. 

Pubblicità

Il cinema
 

Firenze, via Cavour. Nasceva qui negli anni ’80, su progetto architettonico di Alfonso Natalini, la Compagnia, storico cinema fiorentino chiuso da oltre 10 anni e acquistato nel 2010 dalla Regione, ora pronto a riaprire i battenti in una nuova veste che conserva ancora la sua anima antica. Inaugura venerdì prossimo, 28 ottobre, il teatro della Compagnia, in occasione dei “Cinquanta giorni di cinema internazionale a Firenze”, festival che si propone di portare nel capoluogo fiorentino il fascino delle pellicole d’autore del mondo.

Ditta Artigianale

E all’interno degli spazi del cinema, i fiorentini ritroveranno anche un nome ormai noto fra gli appassionati di caffè, un marchio di garanzia in Toscana e in tutta la Penisola, un bar/torrefazione che ha già debuttato nel mondo cinematografico durante il festival del Cinema di Roma appena concluso. È Ditta Artigianale, la creatura del pluricampione italiano di caffetteria Francesco Sanapo, che dopo la prima insegna a via de’ Neri e la seconda in zona Oltrarno, approda ora in via Cavour, grazie alla collaborazione con Daniele Palladini. E questa volta si tratta di una vera e propria nuova sede, non di un temporary corner come durante la breve parentesi capitolina. Il cinema rimarrà infatti aperto anche in seguito alla manifestazione internazionale, come sala proiezioni e spazio eventi, festival e convegni. Un punto di incontro, dunque, luogo di scambio e vero cuore pulsante della vita cittadina: queste le premesse del nuovo cinema, che mantiene inalterato il design e l’allestimento del vecchio progetto. Stessa forma, ma nuovo concept, che lascia spazio anche alla gastronomia, con un nome che difficilmente deluderà fiorentini e turisti.

L’offerta

A deliziare il palato degli spettatori, caffè specialty d’eccezione, chicchi artigianali tostati in proprio ed estratti con metodi diversi, dall’espresso al v60, senza tralasciare aeropress e cold brew. E poi dolci, dalla carrot cake ai pancakes, ma anche tante proposte salate sfiziose come french toast, uova strapazzate, croque monsieur e croque madame. Non solo a colazione: il nuovo Ditta si propone infatti come locale a tutto pasto, proprio come nel caso di Ditta Oltrarno, con un servizio di ristorazione ideato per soddisfare chi vuole fermarsi a pranzo o cena. Sapori classici della tradizione toscana accostati al gusto internazionale più contemporaneo, piatti espressi e un’offerta completa di cocktail: questo – e molto altro – sarà disponibile nella terza caffetteria firmata Sanapo, che ancora una volta scommette sul distillato del momento, il gin. Sono infatti oltre 100 le etichette disponibili nel bar, da gustare anche nei cocktail sapientemente miscelati dal team di Ditta.

Pubblicità

Ditta Artigianale al Cinema | Firenze | via Cavour, 50 r | dal 28 ottobre 2016

a cura di Michela Becchi