È Cacciucco Pride a Livorno. Il festival dell’orgoglio labronico con Tomei, Zazzeri, Chiaramonte

27 Giu 2016, 10:56 | a cura di Livia Montagnoli

Ideata dal professor Nicola Perullo negli ultimi due anni, la manifestazione festeggia la prima edizione dal 1 al 3 luglio, coinvolgendo tutta la città in una festa di piazza che celebra la tradizione gastronomica locale. E il cacciucco 5C. Domenica cena di gala sotto le stelle. 

Pubblicità

Orgoglio cacciucco

Non è solo il nuovo programma di aperture serali dello storico mercato delle Vettovaglie voluto dal sindaco Nogarin il segno di un riscoperto orgoglio per la propria tradizione gastronomica, ma più nell’immediato la grande festa che Livorno dedicherà al cacciucco tra pochi giorni. Cacciucco Pride, l’hanno voluto ribattezzare in città, un termine che – si legge sul sito della manifestazione – “rimanda alla mescolanza, alla fusione di popoli e identità” ma anche “alla necessità e al sostentamento che, grazie all’ingegno e alla tenacia, diventano fantasia, creatività e cultura”. E dunque una sintesi della natura di Livorno, che il prossimo 1 luglio si troverà a celebrare un festival gastronomico tutto dedicato alla cultura labronica; in prima linea il vero cacciucco livornese, quello certificato 5C e quello della tradizione, che accompagnerà l’attesa degli otto rioni della città toscana per il Palio Marinaro del 3 luglio, quando al culmine dei festeggiamenti sulla Terrazza Mascagni si svolgerà l’attesa cena di beneficenza con tre celebri alfieri della cucina marinara e d’autore: Luciano Zazzeri, Cristiano Tomei e Carmelo Chiaramonte. Dietro all’organizzazione del festival c’è la volontà di rilanciare la città per la sua livornesità, che significa anche tradizione culinaria, fatta di contaminazione, scambio e accoglienza: la prima edizione di un’iniziativa voluta dal professor Nicola Perullo, assessore al turismo di Livorno, che sulla manifestazione ha scommesso sin dall’inizio del suo mandato amministrativo, due anni fa.

Il programma. Dal Cacciucco in piazza alla cena di gala

E così è maturato il programma della giornata, la selezione dei protagonisti che scenderanno in piazza, e persino la scelta di un simbolo ironico e facilmente riconoscibile, il Polpo Baffo, già virale in rete. Dal 1 al 3 luglio la città si troverà invasa di appuntamenti a tema gastronomico e culturale, dal tour in battello tra i canali con cacciuccata all’itinerario guidato tra le eccellenze gastronomiche della città, dal convegno sulla gestione delle risorse rinnovabili marine al Cacciucco in piazza che sabato e domenica coinvolgerà otto piazze per altrettanti rioni del centro di Livorno, con i ristoranti della città impegnati a servire (dalle 20) cacciucco e specialità della tradizione locale, tra triglie e acciughe alla povera, zerri sotto il pesto e poncio. Domenica 3 luglio, a conclusione del Palio che vede impegnati gli otto gozzi a 10 remi portacolori dei rioni cittadini, solo 300 fortunati commensali parteciperanno alla cena di beneficenza (70 euro il costo della serata, dalle 20) con vista sul mare: per l’ultima sera del Cacciucco Pride la Terrazza Mascagni si trasformerà in banchetto all’aperto e il piatto dell’orgoglio cittadino sarà interpretato da Zazzeri, Tomei e Chiaramonte, rispettivamente in versione livornese, viareggina e speciale, con cipollazza, erbe estive e felicità agrumata nella variante del cuoco errante siciliano. In abbinamento i vini del territorio e l’accompagnamento musicale di Don Pasta.

Il cacciucco 5C

Qualche nota di colore per arrivare preparati all’appuntamento: a Livorno esiste un Comitato di Certificazione che ha redatto il processo di preparazione del Cacciucco livornese tipico-tradizionale 5C, depositando il relativo marchio e definendo lo schema d’accreditamento dei ristoranti per la sua licenza d’uso. Nel rispetto della creatività di ognuno, ma tutelando la territorialità degli ingredienti e tre parole chiave importanti: caratteristico, classico, cucinato con cura e competenza. E curiosità nella curiosità, nella ricetta non sono ammesse tipologie di pesce pregiato che snaturerebbero l’identità del Cacciucco. Largo invece a pesci di scoglio, cicale di mare, murene, cozze e totani. Non resta che programmare una gita a Livorno.

Pubblicità

 

Cacciucco Pride 2016 | Livorno | dal 1 al 3 luglio | www.cacciuccopridelivorno.it

 

a cura di Livia Montagnoli

Pubblicità
cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X