La Dolomitica in Alta Badia. Pic nic ad alta quota con i migliori chef altoatesini

3 Ago 2015, 12:30 | a cura di Livia Montagnoli

Tredici realtà che rappresentano due suggestive valli ladine, l’Alta Badia e Cortina d’Ampezzo, un simposio gastronomico tra chef che valorizzano ogni giorno i prodotti della montagna dando luogo a grandi interpretazioni d’autore. Tutti insieme sotto il Sasso di Ghiaccio per un originale pic nic sull’erba. 

Pubblicità

Estate, caldo, sole e voglia di vacanza. A chi sa rinunciare al relax in spiaggia o a un tuffo in mare, la montagna può riservare belle sorprese. Come un piacevole pic nic sull'erba ad alta quota, circondati da pascoli d'altura, malghe e vette suggestive. Se poi i prati sono quelli del Parco Naturale Fanes-Senes-Braies, in quel paradiso naturale che è l'Alta Badia, e sulle coperte stese sull'erba sfilano i piatti di grandi chef che della cucina di montagna si sono fatti portabandiera nel mondo, il discorso si fa ancora più interessante.

Come in ogni “fiaba” che si rispetti, l'appuntamento per godere di un'esperienza gastronomica giocata su ingredienti a chilometro zero e cucina d’autore è sotto il Sasso di Ghiaccio, località San Cassiano, non molto distante da una delle tavole più ambite della cucina alpina, il St. Hubertus di Norbert Niederkofler. Proprio lo chef altoatesino, insieme a Matteo Metullio (chef de La Siriola dell’hotel Ciasa Salares) e ad altri giovani chef di talento che rappresentano il futuro della ristorazione di montagno, sarà protagonista del pic nic organizzato in occasione della Dolomitica. In tutto saranno 13 gli chef provenienti dalle due valli di Cortina d’Ampezzo e Alta Badia che alle 12 di giovedì 6 agosto apriranno il pranzo sull’erba con ricette ideate per valorizzare i prodotti di montagna, in abbinamento ai vini del territorio altoatesino. Poi, nel pomeriggio, i più intrepidi potranno partecipare ad una arrampicata guidata sulle pareti rocciose dell’Alta Badia (la falesia del Sas Dlacia).

Si tratterà anche di un’occasione importante per la ristorazione altoatesina, che avrà modo di ritrovarsi nel primo simposio gastronomico regionale, dando vita a uno scambio proficuo tra le realtà culinarie più interessanti delle valli ladine. Il prezzo per la degustazione di 13 piatti è di 48 euro e parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza all’organizzazione onlus Lebenshilfe. Oltre al St.Hubertus e alla Siriola, i ristoranti coinvolti sono il Gourmet Hotel Gran Ander, La Gana Hotel Cristallo, l’Hotel Sassongher, l’Hotel Diana e l’Hotel Col Alto (pr l’Alta Badia), mentre per Cortina il Tivoli, l’AGA, El Brite de Larieto, Da Aurelio, l’Hotel de la Poste e l’Hotel Europa.

Pubblicità

 

Per informazioni tel. 0471 836176/ [email protected]

 

 

Pubblicità
cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X