Rosexpo e Concorso Rosati d'Italia i due eventi di Lecce e Otranto per celebrare questa tipologia di vino che vede l'Italia al primo posto per le esportazioni. Con il Tacco d'Italia leader della produzione.
Pubblicità

Fine settimana in rosa in Puglia, dove si terranno ben due eventi dedicati ai vini rosè: Rosexpo, il primo Salone Internazionale dei vini rosati che andrà in scena a Lecce da domani fino a lunedì e Concorso Rosati d’Italia che domani a Otranto premierà i vincitori (204 vini sui 297 campioni ammessi riceveranno un diploma di merito) e ospiterà il convegno internazionale “I Mercati del Rosato: identità, gradimento, prospettive”. La scelta della location-Puglia è legata, neanche a dirlo, alla produzione di rosati che solo nel Tacco d’Italia è pari al 40% del totale nazionale. Ma ecco alcuni dei numeri su cui si ragionerà al convegno: secondo i dati del Observatoire de l’Economie du Rosé, l’Italia detiene la leadership delle esportazioni mondiali con il 43% (ovvero 35.210 ettolitri ) del totale, seguita da Spagna (21%) e Francia (13%). Un quota, quella del Belpaese, che in dieci anni è passata dal 26% al 40%. Crescono anche i consumi, ma se in Francia si tratta dell’11% dell’intera torta, in Italia siamo ancora fermi al 5%. Sono i cugini d’Oltralpe, infatti, i maggiori estimatori della tipologia: e se è vero che rosa chiama rosa, in dieci anni il consumo femminile francese è passato dal 22% al 31%, con picchi notevoli nel periodo primavera- estate quando si concentra il 70% dei consumi annuali.

Rosexpo | MUST, Lecce | Dal 31 maggio al 2 giugno | www.rosexpo.it
Concorso Rosati d’Italia | Castello Aragonese, Otranto | 31 maggio | www.concorsorosatiditalia.it