La vista spazia sulla Villa Reale, che per molto tempo ha rappresentato l’ingresso fisico e simbolico per chi arrivava in città da Vienna. E il contesto signorile in cui è immersa, circondata dal Parco Indro Montanelli, non troppo distante dalla casa-museo Villa Necchi Campiglio, è piacevole alla mente e al corpo. Sarà anche per questo che a Milano l'inaugurazione della nuova caffetteria della Galleria d’arte moderna è stata accolta con grande piacere dai milanesi e non.  

Pubblicità

La GAM Milano si arricchisce della caffetteria LùBar

Il bar occupa il portico sud della Villa Reale, un tempo porticato di transito per le carrozze e limonaia, e ora recuperato come giardino d’inverno che gioca sulle trasparenze delle grande vetrate e sui materiali originali del ‘700. Il porticato ospita, insieme al bellissimo monumento Lambertenghi di Berthel Thorvaldsen, i tavolini del nuovo locale in un’ambientazione che, nel rispetto dell’antica struttura, rievoca l’atmosfera di un’orangerie. Immancabili le piante (e le palme). A completare la scenografia un piccolo parco dedicato ai bambini e arredato con sedie personalizzate firmate Kartell. Aperta da martedì a domenica, dalle ore 8 alle 24, la caffetteria è stata data in concessione per 10 anni (più 5) a LùBar, il progetto di street food nato in Sicilia nel 2013 da Lucilla, Lucrezia Ludovico Bonaccorsi.

La proposta gastronomica

I tre fratelli hanno infatti coniato lo slow street food partendo dalla Sicilia e coinvolgendo tutta l’Italia e parte dell’Europa. A Milano, però, hanno trovato una sosta fissa per la loro ape Piaggio color beige. Prima su un mezzanino della fascinosa Stazione Centrale, tra marmi e sculture liberty, facendo assaporare a cittadini e turisti di passaggio le specialità della Trinacria. E da pochi giorni anche nel portico della villa settecentesca. Alla GAM la proposta è coerente alla loro filosofia, dello slow street food dicevamo, con prodotti tipici siciliani, come cannoli di ricotta, granite alla frutta e latte di mandorla (cosa c’è di più rinfrescante in previsione dei caldi pomeriggi d’estate milanesi?). E ovviamente gli arancini, proposti al ragù, ma anche rivisitati con carciofi e speck, gamberetti e pistacchio o alla norma. Si bevono, ovviamente, birre e vini dell’isola.

 

Pubblicità

Caffetteria della Galleria d’Arte Moderna di Milano LùBar | Milano | via Palestro, 16 | tel. 02 83527769 | aperto da martedì a domenica, dalle ore 8 alle 24

 

a cura di Annalisa Zordan

 

Pubblicità