Strada del vino Soave lancia la sua app: caricabili su tablet e telefonini di ultima generazione eventi, mappe, itinerari con punti panoramici e luoghi d'interesse storico-culturale nonché i riferimenti di cantine, ristoranti, agriturismi, B&B e hotel soci della Strada. Ecco tutti i dettagli sull'applicazione e il commento del presidente Paolo Menapace.
Pubblicità

Oltre alle manifestazioni” spiega Paolo Menapace, presidente della Strada del vino Soave “l’app dà l’opportunità di visualizzare mappe geografiche e stradali nonché di selezionare quattro itinerari suggeriti dalla Strada e percorribili, a seconda del tempo a disposizione, a piedi, in bici o in auto. Nei percorsi sono segnalati i punti panoramici e i luoghi d’interesse storico-culturale, nonché le aziende associate alla Strada, suddivise per tipologia a seconda che siano cantine, frantoi, fornitori di prodotti tipici, ristoranti, enoteche, agriturismi, B&B ed hotel”.
Ormai le applicazioni stanno prendendo sempre più piede nel mondo enogastronomico: ristoranti, chef e guide passano facilmente al digitale per raggiungere un pubblico più ampio, in una veste decisamente moderna e immediata. A tal proposito la Strada del vino Soave ha realizzato un’app per smartphone e android che consente di ricevere sui propri tablet e telefonini gli eventi in programma nel territorio della Pedemontana dell’Est veronese. L’app, scaricabile gratuitamente da Google Play e Apple Store, è consultabile 24 ore su 24 anche da alcuni totem informatici installati nel territorio, tra cui la sede della Strada del vino Soave, che si trova all’entrata del borgo medievale, in Foro Boario. In contemporanea alla creazione dell’App turistica, la Strada del vino Soave ha aggiornato anche il sito internet, concedendo grande spazio all’importante capitolo dei social network come Facebook, Twitter e Youtube. Una bella rilevanza è stata data anche alle immagini, che con i loro colori, raccontano il territorio di vino, ricco di storia cultura e borghi medioevali.

www.stradadelvinosoave.com