Parte la raccolta del Pinot grigio in Sicilia. La Cantina Settesoli apre la vendemmia 2016

30 Lug 2016, 08:00 | a cura di Livia Montagnoli

È iniziata la vendemmia nelle vigne siciliane. Ad aprire l’annata 2016 è stata una cantina dell’agrigentino che vanta uve eccellenti di qualità Pinot grigio. A seguire, i produttori di tutta Italia stanno cominciando a raccogliere. 

Pubblicità

Cantina Settesoli: la prima raccolta

Al via la raccolta in Sicilia e praticamente prende avvio la stagione della vendemmia 2016 in Italia. Una vendemmia che, come detto più volte, è lunga circa cento giorni e si chiuderà tra ottobre e novembre con le varietà a bacca rossa. A muoversi per primi in questa annata, come accaduto lo scorso anno, sono i viticoltori della Cantina Settesoli, grande cooperativa di Menfi in provincia di Agrigento, in una delle aree più a sud dello stivale e in una delle zone a più alta densità vitata d'Europa. Da qui arrivano le prime fotografie della raccolta 2016. Qualità delle uve eccellenti e curve di maturazione che hanno convinto i tecnici agronomi e di laboratorio a dare il via libera al taglio dei primissimi grappoli.

Dal Pinot grigio allo Chardonnay

Per questo vitigno Pinot grigio, che viene raccolto interamente a mano nella Contrada Feudotto (territorio di Menfi), situato a 223 metri sul livello del mare, la vendemmia durerà ben due settimane ed è tutta eseguita manualmente. Sui circa 2 mila soci della Cantina diretta da Salvatore Li Petri e presieduta da Vito Varvaro sono solamente 266 quelli che coltivano questa varietà. La cantina dell'agrigentino, che produce annualmente circa 25 milioni di bottiglie, stima una resa media per ettaro del Pinot grigio di 80 quintali. Dopo questa varietà, considerata precoce, si partirà molto probabilmente con la raccolta dello Chardonnay.

 

Pubblicità

a cura di Gianluca Atzeni

 

 

 

Pubblicità

 

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X