Tre giorni di rassegna enogastronomica che animerà l’ultimo piano dell’edificio romano, pronto ad accogliere duecento tra i migliori vini italiani selezionati da Helmut Kocher e diciotto grandi chef che Paolo Marchi ha chiamato a raccolta per interpretare il tema del festival: i Grandi piatti d’Italia. Ogni giorno, durante il servizio del pranzo o della cena, si alterneranno in cucina tre chef per fornire una personale interpretazione dei piatti della tradizione nazionale.
Pubblicità

È sempre più proficuo il sodalizio tra Eataly Roma – la più grande e sfarzosa tra le sedi dell’impero di Oscar Farinetti – e la cucina d’autore (basti pensare alla recente apertura di Spazio, il ristorante degli allievi di Niko Romito, al terzo piano dell’edificio). E la collaborazione con Identità Golose, in più occasioni confermata da Paolo Marchi, porterà dal 29 novembre al 1 dicembre alla seconda edizione del Roma Food&Wine Festival, ospitato all’ultimo piano della struttura per tre giorni all’insegna del buon cibo e del vino di qualità. Il terzo attore coinvolto nell’iniziativa è infatti Helmut Kocher, ideatore del Merano Wine Festival che anche quest’anno ha raccolto grande successo di pubblico, che ha selezionato per la rassegna duecento tra le migliori etichette di vini italiani (una parte di quelle in degustazione presso il Kurhaus delle cittadina termale altoatesina). Si uniranno 18 grandi chef, in schieramento di tre per ogni servizio, per proporre una personale interpretazione dei Grandi piatti d’Italia, tema goloso dell’edizione 2014. Le pietanze tradizionali che hanno fatto la storia della cucina nazionale, ma non per questo devono essere considerate intoccabili, e anzi possono beneficiare di una lettura moderna più attenta alle necessità del commensale che siede oggi a tavola.
Selezionati da Paolo Marchi, i cuochi coinvolti si alterneranno in cucina preparando e presentando i piatti per il pranzo e la cena, da accompagnare con i vini in degustazione introdotti dai vignaioli (con la possibilità di prendere parte alle degustazioni guidate dei più interessanti vini da vitigno autoctono d’Italia). Di seguito i nomi degli chef coinvolti: Cesare Battisti, Viviana Varese, Cristina Bowerman, Luciano Monosilio, Angelo Sabatelli, Andrea Provenzani, Enrico Panero, Daniele Usai, Massimo Bottura (che nel pomeriggio di domenica 30 novembre presenterà il suo ultimo libro), Massimiliano Mascia, Agostino Iacobucci, Niko Romito, Aurora Mazzucchelli, Ugo Alciati, Fabio Pisani e Alessandro Negrini. Sempre disponibili i dolci di Luca Montersino – che firma anche la linea di pasticceria di Eataly – e i salumi Antica Ardenga di Massimo Pezzani.
I biglietti per partecipare alla manifestazione sono in prevendita sul sito di Eataly Roma o acquistabili direttamente in loco e garantiscono la degustazione dei vini. Ogni piatto presentato dagli chef sarà invece servito al costo di 10 euro.

Roma Food&Wine Festival | Eataly Roma, Piazza XII Ottobre 1942, Roma | Dal 29 novembre al 1 dicembre, dalle 11 alle 22 (lunedì 1 fino alle 18) | Ingresso 15 euro per una giornata, 20 per due, 30 per tre | Per consultare il programma completo www.foodwinefestival.it