Salumi da Re: countdown agli sgoccioli per la grande manifestazione di Gambero Rosso all'Antica Corte Pallavicina

11 Apr 2014, 14:34 | a cura di Saverio De Luca
E’ ormai arrivato alle porte (di Polesine Parmense) l’evento dedicato alle eccellenze della tradizione norcina italiana, Salumi da Re: la rassegna ideata e organizzata da Gambero Rosso, con la collaborazione dei fratelli Spigaroli.
Pubblicità

Dopo avervi dato un assaggio informatico dei salumi che i produttori presenteranno dal 12 al 14 aprile in questa grande fiera/festa gastronomica, rendiamo merito anche alle aziende, non produttrici di salumi, che hanno donato un contributo fondamentale per la realizzazione dell’evento.
Per quanto riguarda il reparto enologico, un ruolo importante durante la manifestazione sarà rappresentato dal Consorzio dei Lambruschi Modenesi che ha saputo mantenere inalterato il valore di un antico vitigno come il Lambrusco: un prodotto da secoli parte integrante del territorio di Modena e Reggio Emilia. Questo nobile vino dell’arte enologica italiana, apprezzato ormai in tutto il mondo, sarà presente all’evento Salumi da Re come Main Sponsor, regalando ai partecipanti tutte le preziose caratteristiche che lo dipingono come un prodotto inimitabile, fresco e frizzante. Un bel percorso storico, quello del Lambrusco, che grazie ai riconoscimenti D.O.C. e IGT Emilia avuti nel corso degli anni, ha consolidato le proprie metodologie produttive, tutelando le proprie qualità organolettiche e lo stretto legame con la tradizione. Un protagonista dunque irrinunciabile per questo evento dedicato ai migliori salumi di Italia.
A supportare i grandi affettati presenti alla rassegna, da un punto di vista più mangereccio, ci penserà un altro marchio gastronomico storico come quello de I Bibanesi: i celebri pezzettini di pane modellati a mano dal sapore e dalla fragranza inconfondibile. Questo prodotto nasce dallo studio di un impasto realizzato con olio extra vergine di oliva, accompagnato da farine ricche di glutine e da una lunga e lenta lievitazione (oltre 26 ore). Una creazione che non prevede alcuna presenza di conservanti o additivi chimici per mantenere intatta la qualità degli ingredienti impiegati nella lavorazione. Come altro Main Sponsor dell’evento Salumi da Re, I Bibanesi, renderà più gustosi e coinvolgenti i laboratori di degustazione con un tocco unico e confortante.
Non poteva mancare in un evento dedicato ai salumi (come altro Main Sponsor) anche un’azienda produttrice di affettatrici e attrezzature professionali e semiprofessionali per la realizzazione di prodotti della tradizione salumiera italiana. In questo ambito ci siamo affidati all’esperienza dell’azienda Tre Spade, una realtà del territorio emiliano che porta avanti fin dagli inizi del ‘900 un consolidato rapporto di collaborazione con la famiglia Spigaroli. Una collaborazione che è stata ulteriormente suggellata dal premio “Antica Corte Pallavicina”, conferito a Tre Spade durante la Notte dei Culatelli, per la sua “attività centenaria nella produzione di attrezzature di eccellenza per la norcineria”. La partecipazione di Tre Spade a Salumi da Re (con macchine professionali per la lavorazione e la conservazione della carne, come tritacarne, mescolatrici, insaccatrici, affettatrici e segaossi) sarà una preziosa occasione di valorizzazione per un settore importante ed in continua evoluzione.
Altro protagonista di rilievo del comparto enologico dell'evento sarà il consorzio volontario per la Tutela dei Vini Colli di Parma, un gruppo costituito fra produttori, viticoltori singoli o associati e vinificatori della collina parmense. Lo scopo del Consorzio è lo sviluppo e il miglioramento della viticoltura collinare della provincia di Parma, attuando una promozione che aiuti il miglioramento e la salvaguardia della qualità e della tipicità di produzione, nel pieno rispetto della tradizione. Attualmente sono 49 le aziende vitivinicole associate al Consorzio, di uve di cui 18 sono anche produttrici e imbottigliatrici del vino da loro prodotto. Nato nel 1977, il Consorzio per la Tutela dei Vini Colli di Parma continua a svolgere un’azione attenta e capillare per la tutela della qualità e per la promozione dell’immagine dei vini prodotti nel territorio di competenza, in conformità al disciplinare di produzione ed autorizzati all’utilizzo della denominazione DOP Colli di Parma.
In una location storica per la produzione di Culatello come l'Antica Corte Pallavicina, non poteva mancare (in veste di Sponsor) il Consorzio di tutela del Culatello di Zibello. Nato nel 2009, il Consorzio si occupa di difendere e promuovere la qualità e la tipicità del Culatello di Zibello DOP: un gioiello della salumeria italiana prodotto nella fascia di terra che corre lungo le rive del Po. Il Consorzio associa tutte le 21 aziende produttrici di Culatello di Zibello Dop, preservando la lavorazione antica e l’autentica tradizione del prodotto, assicurando il proprio marchio attraverso una severa regolamentazione e rigidi controlli per: lavorazione tradizionale, stagionatura adeguata e origine tutta italiana delle carni; garantendo al consumatore un Culatello di Zibello ancora fatto “come una volta”.
Ultime ad essere citate, ma non in ordine di importanza (tra gli sponsor di punta dell'evento), sono tre grandi aziende addette a macellazione, lavorazione e trasformazione di carni suine del territorio emiliano: il Gruppo Annoni (con sede a Madonna dei Prati di Busseto); Prosus S.C.A. (con sede a Vescovato, vicino Cremona) e Al.Fe. Carni (situata a Langhirano).
Insomma ecco a voi il team di aziende d'eccellenza che affiancheranno i produttori in un evento dedicato alle eccellenze della salumeria italiana.

a cura di Lorenzo Sandano

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X