Come confermano i sondaggi, l’enoturismo è una voce da tenere in grande considerazione tra le potenzialità di attrattiva del nostro Paese. Il nuovo portale riunisce tutte le informazioni utili per trascorrere una vacanza all’insegna di degustazioni in cantina, passeggiate in vigna e week end immersi nella natura rurale. Il criterio di ricerca è semplice e intuitivo, si parte dalla denominazione di interesse; disponibile anche il lingua inglese e tedesca.
Pubblicità

L’ultima tendenza in fatto di enoturismo si chiama Wine Relais, un portale dedicato al mondo del vino, alle cantine, ai loro agriturismi e, appunto, ai wine relais. Appena sbarcato sul web questa “guida online” aggrega le cantineitaliane apertealla possibilità di pernottamento o alla ristorazione. Non mancano gli itinerari a prova di wine lover e gli spunti di viaggio che permettono agli appassionati di organizzare la propria vacanza all’insegna del vino senza perdersi in interminabili ricerche sul web. Ma come iniziare? Si parte dalla denominazione di interesse. È, infatti la denominazione la suddivisione principale in cui sono raggruppate le cantine, slegate dal concetto di regione o provincia. Da lì ci si rivolge alla la cantina stessa.

Il portale, infatti crea un contatto diretto tra l’utente ed il produttore. E sempre online si trovano tutte le informazioni sul pacchetto vacanza: bottiglia di benvenuto, visita guidata, degustazione sconto sui prodotti acquistati e così via.
Per i turisti stranieri, è già on-line la versione di winerelais.it in lingua inglese e tedesca: un modo per promuovere la conoscenza delle grandi denominazioni italiane anche al di là dei confini nazionali.

www.winerelais.com

Pubblicità