Minestrone alla genovese

Difficoltà
Facile
Tempo
20 min di preparazione, 120 min di cottura
Tipo di cottura
Bollitura
Dosi per
6 persone
Ingredienti
2 belle patate; 400 g di piselli; 400 g di fagioli (borlotti o cannellini) freschi; 300 g di bietola; 200 g di fagiolini; 200 g di zucchine; 2 o 3 pomodori San Marzano ben maturi; 3 costole di sedano; 3 carote; 1 piccola melanzana del tipo lungo; 1 grossa cipolla; 2 spicchi d'aglio; 200 g di tagliatelle all'uovo [oppure di riso]; 1 manciata di foglie di borragine; 2 cucchiai d'olio extravergine d'oliva; 3 cucchiai colmi di pesto alla genovese; sale.
Preparazione

Mondate e lavate tutte le verdure. Sgranate i fagioli e i piselli, pelate i pomodori e tagliateli a pezzetti; sbucciate le patate e tagliatene una a tocchetti lasciando l’altra intera; spuntate i fagiolini e spezzettateli; affettate le zucchine, le coste di sedano e le carote raschiate; tagliate a dadini la melanzana senza sbucciarla; affettate la cipolla e gli spicchi d’aglio sbucciati; trinciate grossolanamente la bietola.

Riunite tutto quanto preparato in una pentola adeguata, aggiungete circa due litri e mezzo d’acqua fredda, incoperchiate e fate prendere il bollore quindi abbassate la fiamma al minimo e proseguite la cottura per almeno due ore.

Mescolate spesso e dopo circa un’ora unite l’olio e il prezzemolo tritato. Durante la cottura le verdure devono quasi disfarsi e il minestrone deve presentarsi piuttosto denso; per accentuare questa caratteristica, tirate su la patata lasciata intera e rimettetela nella pentola dopo averla schiacciata con la forchetta.

A questo punto unite le tagliatelle spezzettate [o il riso] e, quando la pasta è cotta, spegnete il fuoco e unite il pesto mescolandolo bene.

Il pesto non deve assolutamente cuocere ma conservare il sapore e il profumo del basilico.

Distribuite il minestrone nei piatti e servitelo quando sarà diventato tiepido.

Abbonati a Premium
X
X