Minestrone alla genovese

7 Gen 2008, 11:57 | a cura di Gambero Rosso

Mondate e lavate tutte le verdure. Sgranate i fagioli e i piselli, pelate i pomodori e tagliateli a pezzetti; sbucciate le patate e tagliatene una a tocchetti lasciando l'altra intera; spuntate i fagiolini e spezzettateli; affettate le zucchine, le coste di sedano e le carote raschiate; tagliate a dadini la melanzana senza sbucciarla; affettate la cipolla e gli spicchi d'aglio sbucciati; trinciate grossolanamente la bietola.

Riunite tutto quanto preparato in una pentola adeguata, aggiungete circa due litri e mezzo d'acqua fredda, incoperchiate e fate prendere il bollore quindi abbassate la fiamma al minimo e proseguite la cottura per almeno due ore.

Mescolate spesso e dopo circa un'ora unite l'olio e il prezzemolo tritato. Durante la cottura le verdure devono quasi disfarsi e il minestrone deve presentarsi piuttosto denso; per accentuare questa caratteristica, tirate su la patata lasciata intera e rimettetela nella pentola dopo averla schiacciata con la forchetta.

A questo punto unite le tagliatelle spezzettate [o il riso] e, quando la pasta è cotta, spegnete il fuoco e unite il pesto mescolandolo bene.

Il pesto non deve assolutamente cuocere ma conservare il sapore e il profumo del basilico.

Distribuite il minestrone nei piatti e servitelo quando sarà diventato tiepido.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X