Risotto con cipollotto, fiori di rosmarino e sapa

22 Mar 2012, 11:11 | a cura di Gambero Rosso

Pulire con cura i cipollotti: eliminare la parte superiore più dura e quella esterna. Tagliarli a listarelle molto sottili e mettere da parte. Raccogliere i fiori dalla pianta di rosmarino, immergerli in acqua e asciugarli delicatamente, facendo attenzione a non romperli. In un tegame per risotti lasciar sciogliere il burro e versare i cipollotti, lasciare che appassiscano e unire il riso, salare e tostare per un minuto. Coprire completamente con il brodo vegetale (tutti i chicchi devono essere sommersi) e cuocere per 13 minuti, aggiungendo brodo se si ritira e mescolando di tanto in tanto. A fine cottura (il brodo si sarà ritirato e si sarà formata la classica cremina) spegnere il fuoco, coprire e lasciar riposare per un minuto. Mantecare fuori dal fuoco con abbondante parmigiano grattugiato e una noce di burro. Versare il riso nei piatti e completare con i fiori di rosmarino (circa un cucchiaino a piatto) e qualche goccia di sapa.

 

Ricetta di Sara Bonamini

 

Abbinamento:

Trentino Sauvignon Monastero 2010 - Istituto Agrario San Michele all’Adige

14 €

www.iasma.it

 

Per questa preparazione, fine, elegante e di ottima complessità, abbiamo scelto un Sauvignon Trentino dalle tipiche note di erbe aromatiche. Ci piaceva ricordare le sensazioni del rosmarino e il Monastero 2010 è il vino che più ci ha convinto nel gioco degli abbinamenti. L’etichetta dell’Istituto Agrario San Michele all'Adige offre un palato delicato, fresco e di ottima sapidità - delizioso per questo il contrasto con la sapa - e il naso, oltre alle note vegetali, affascina per i toni di erbe alpine e per i suoi cenni agrumati e di fiori di campo.

 

Abbinamento di Giuseppe Carrus

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X