18 Dic 2014 / 15:12

In Viaggio. Cuba: racconto di una serata alcolica sulle tracce di Hemingway a la Habana

a cura di
È un viaggio diverso quello che vi proponiamo oggi, il racconto di una serata di tre anni fa tra ricordi e memorie alcoliche sulle tracce di Ernest Hemingway, dei cocktail e del sabor di Cuba. La fotografia della Cuba che era e forse non sarà più.
In Viaggio. Cuba: racconto di una serata alcolica sulle tracce di Hemingway a la Habana
È un viaggio diverso quello che vi proponiamo oggi, il racconto di una serata di tre anni fa tra ricordi e memorie alcoliche sulle tracce di Ernest Hemingway, dei cocktail e del sabor di Cuba. La fotografia della Cuba che era e forse non sarà più.
a cura di
Tutta la gallery
Chiudi gallery

Le pause sono l'essenza della salsa cubana. Il ritmo lo dettano 8 tempi, due sono di pausa. È la musica che viene fuori da un impianto postbellico del nostro taxi. Sprofondiamo su enormi sedili di pelle con molle particolarmente allenate: è una Pontiac Bonneville degli anni ’60. Le marce? Sono sul volante. E nell’oscurità dell’Havana – le illuminazioni sono ridotte all’essenziale – i due fari circolari sono due occhi enormi.

Andiamo diritti all'Habana vieja, lì dove è nato il mito del mojito: la Bodeguita del Medio. Siamo a due passi da la Catedral de San Cristoabl, con i suoi due campanili asimmetrici. L'impostazione è barocca. Entriamo nel locale, sulle pareti foto d'epoca e tante, tantissime scritte. Attori, poeti e politici si sono ritrovati e si ritrovano tutt'oggi qui per dibattere tra un cocktail e l'altro. Angel Martinez lo inaugurò in piena guerra mondiale. Correva l'anno 1942. Da allora pochi in città mettono in dubbio che quello servito qui sia il migliore mojito dell'isola. Il rum blanco è quello dell’onnipresente Havana Club, 3 anos d'invechiamento. L'uomo in più, per dirla in gergo calcistico, è la qualità della mentuccia, entrando nel locale sarete inebriati dal suo profumo. Ci si può accomodare al bancone o nella sala interna dove si può assaporare una cucina di stampo creolo. Scegliamo la prima opzione e con quattro pesos cubani, circa 3 euro, ci godiamo la nostra miscela al banco. Il barman ha almeno sessant'anni e sotto i baffi ostenta sicurezza, orgoglio e una simpatica spocchia. Fuori ci sono circa trenta gradi, dentro tanti turisti. Arriva il mojito: è armonico, zucchero di canna ponderato alla grande, con il rum pefettamente amalgamato e una freschezza vivace e vibrante. Non ci fermiamo al primo. Potremmo forse farlo con il secondo? No! Sulla scia – le foto alle pareti ce lo ricordano – di clienti come Pablo Neruda, Gabriela Mistral, Nat King Cole, Gabriel Garcia Marquez. Il più grande stimatore rimane Hemingway. Decifriamo la sua calligrafia sul cartello davanti a noi: “My mojito en La Bodeguita, my daiquiri in La Floridita".

Seguiamo alla lettera la dritta e raggiungiamo in pochi minuti a piedi La Floridita. Accanto al bancone, la statua dello scrittore che proprio lì avrà buttato giù chissà quanti daiquiri. Siamo in compagnia di un gruppo cubano dall'età media di oltre i settant'anni e la grinta e l'affiatamento dei tempi migliori. Ovviamente salsa, riconosciamo le pause. Il daiquiri è squisito: per consistenza, armonia e temperatura di servizio. Oltre alla penna Ernest aveva allenato molto anche il palato. Cinque minuti a piedi e siamo nell'accogliente Plaza Veja. Un salotto rettangolare, con la bella fontana centrale a dare armonia agli spazi. È notte fonda, siamo una manciata di fortunati. Stiamo seguendo un itinerario super conosciuto e strabattuto, ma non certo privo di fascino. Siamo rapiti dalle solide botti di rame esposte dalla Cerveceria della Plaza Vieja. In mescita una birra clara, una negra e la malta: in pratica una birra scura analcolica. Gassata, sa di caramello. È dolce, anzi stucchevole. Optiamo per la clara e ce la scoliamo sui tavolini parcheggiati nella piazza.


Bodeguita del Medio | Cuba | La Habana | Empedrado | tel. +53.7.571375
La Floridita | Cuba | La Habana | Obispo No. 557 esq. a Monserrate | tel. +53.7.8671300
www.floridita-cuba.com/
Cerveceria | Cuba | La Habana | Calle San Ignacio | (Taberna de la Muralla) | tel. +53.7.8664453


a cura di Lorenzo Ruggeri

Per leggere  In viaggio. Paesi Baschi: tour alla scoperta dei pintxos di San Sebastian clicca qui
Per leggere In viaggio. Pantelleria. Alla scoperta della Figlia del Vento clicca qui
Per leggere In viaggio. Soave: a spasso tra vigneti e grandi tavole clicca qui
Per leggere In viaggio. La Piana di Sibari e i sapori del Pollino clicca qui
Per leggere In viaggio. Venezia: autunno in laguna clicca qui
Per leggere In viaggio. La Cina. Seconda tappa: Pechino e Shanghai clicca qui
Per leggere In viaggio. La Cina. Prima tappa: Xi’an, la capitale antica clicca qui
Per leggere In viaggio. Torino, il Salone del Gusto, la Reggia di Venaria clicca qui
Per leggere In viaggio. Il Frusinate: tesori d'Appennino clicca qui
Per leggere In viaggio. Val Tidone, quei sapori tra le vigne clicca qui
Per leggere In viaggio. Cadore: i sapori delle Dolomiti clicca qui
Per leggere In viaggio. Cosa porta con sé la Scozia se vota per l’indipendenza? Angus, whisky e ostriche clicca qui
Per leggere In viaggio. Conero da cima a fondo. Le sorprese delle Marche e della costa Adriatica clicca qui
Per leggere In viaggio. Il Sulcis Iglesiente, Carloforte e Sant'Antioco: la Sardegna tra mare e terra clicca qui
Per leggere In viaggio. Dove mangiare in Langhe, Roero e Monferrato. Consiglia Davide Palluda clicca qui
Per leggere In viaggio. In Salento tra panorami marini, vigneti, olivi secolari e arte barocca clicca qui
Per leggere In viaggio. A Genova e dintorni per scoprire i profumi e i colori di una terra stretta fra monti e mare clicca qui
Per leggere In viaggio. Dove mangiare in Costa Azzurra. Indirizzi golosi tra la Francia e l'Italia suggeriti da Mauro Colagreco clicca qui
Per leggere In viaggio. Dove mangiare in Istria. Itinerario goloso tra negozi e ristoranti suggeriti da Ana Roš clicca qui
Per leggere In viaggio. Dove mangiare a Formentera clicca qui
Per leggere In viaggio nel Pollino, il parco dei tesori clicca qui
Per leggere In viaggio da Trapani a Erice. Sale, aglio e genovese clicca qui
Per leggere In viaggio tra sassi e mare alla scoperta della provincia di Matera clicca qui
Per leggere In viaggio nella Penisola Sorrentina: oltre al mare c’è di più clicca qui
Per leggere nel cuore di Perugia. Indirizzi foodies e musica jazz clicca qui
Per leggere in Istria alla ricerca di sapori tra Croazia e Slovenia clicca qui
Per leggere In viaggio verso Foggia e la Daunia clicca qui
Per leggere In viaggio in Portogallo tra Porto e baccalà clicca qui
Per leggere In viaggio. In Trentino tra sapori di malga clicca qui
Per leggere In Viaggio. Sulle strade della mozzarella clicca qui
Per leggere In viaggio nel Gran Paradiso tra fontina e ghiacciai clicca qui
Per leggere In viaggio. In Alsazia tra Reseling e foie gras clicca qui
Per leggere Piceno in tour alla scoperta di pecorino e olive ascolane clicca qui
Per leggere Sicilia occidentale in tour volume 1. Castel di Tusa, Palermo e Regale ali di Tasca clicca qui
Per leggere Sicilia occidentale in tour volume 2. Da Agrigento a Trapani passando per Marsala e la valle dei templi clicca qui
Per leggere Castellammare, Gragnano, Agerola, Furore, Amalfi. Storie, sapori e testimonianze dell'altra costiera clicca qui
Per leggere Molise panorami e sapori di una regione da scoprire clicca qui
Per leggere alla scoperta di una Puglia insolita clicca qui
Per leggere Vulture in tour un viaggio tra cantine e paesaggi straordinari clicca qui
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition