28 Dic 2013 / 11:12

Cosa vuoi mangiare oggi te lo dice Crocchè, il nuovo portale per lo street food palermitano, con segnalazioni in tutta Italia

Dalle panelle alla meusa, passando, ovviamente, per le Crocchè. Ed ecco che il migliore cibo di strada del capoluogo siculo è a portata di rete. Le segnalazioni non riguardano solo i migliori a Palermo, ma i migliori palermitani sparsi per l'Italia.
Cosa vuoi mangiare oggi te lo dice Crocchè, il nuovo portale per lo street food palermitano, con segnalazioni in tutta Italia
Dalle panelle alla meusa, passando, ovviamente, per le Crocchè. Ed ecco che il migliore cibo di strada del capoluogo siculo è a portata di rete. Le segnalazioni non riguardano solo i migliori a Palermo, ma i migliori palermitani sparsi per l'Italia.
Passaparola 3.0. Ormai è una realtà. Smartphone alla mano ci si scambiano informazioni in tempo reale sul dove mangiare cosa e, viceversa, sul cosa mangiare dove. Ed è così che in qualunque luogo ci si trovi e qualsiasi sia la voglia, un portale - e a breve anche una app - arriva in soccorso del curioso che intenda assaporare le tradizioni locali. La novità è che le tradizioni locali si possono gustare anche al di fuori del luogo d'origine. E se il luogo d'origine è Palermo, ecco arrivare Crocchè, il portale che racchiude tutte le migliori segnalazioni riguardo lo street food Made in Palermo. Anche fuori Palermo. Che l'idea fosse vincente ce ne eravamo accorti lanciando la app per la Guida Street Food Gambero Rosso con cui un sorprendente numero di appassionati, ogni giorno, segnala nuovi locali, confrontandosi con gli altri, creando un gruppo di discussione da cui emergono le migliori realtà da provare se si è amanti dello spuntino on the road. Ecco quindi che al panino con la porchetta, alla pizza a libretto o al ben noto lampredotto, si aggiunge il meglio dell'offerta palermitana. E lo fa con un sito tutto suo. Crocchè non si limita infatti a raccogliere le segnalazioni degli utenti che, con le dita unte, vogliono condividere con il popolo del web le delizie che hanno appena assaggiato. Ma si rivolge a tutti quegli appassionati di panelle o miuza che non possono arrivare sino in Sicilia. Registrandosi l'utente può infatti segnalare un locale che offra cibo di strada palermitano in ogni parte del mondo, o commentare le inserzioni di altri, o, semplicemente, creare un percorso gustativo con tanto di mappa e punti di sosta per ottimizzare gli spostamenti in funzione dell'appetito. “Da anni amici e conoscenti, soprattutto da fuori Palermo, ci chiedono consigli su dove andare, cosa mangiare, com’è fatta questa o quell’altra pietanza. Così è nato Crocche.it: volevamo un nome che fosse rappresentativo del nostro street food e che, contestualmente, suonasse facile da ricordare per chi conosce poco dei nostri tradizionali cibi da strada”, hanno detto gli ideatori della piattaforma al sito PalermoToday. “Proprio per chi viene da fuori, come turisti, visitatori occasionali, professionisti in trasferta nella nostra città, Crocchè offre uno strumento per imparare a conoscere Palermo attraverso i suoi sapori più genuini, per scoprire valori e tradizioni legate al suo cibo. Ma per farlo, è necessario che chi con questi sapori è cresciuto metta questo patrimonio in condivisione, a disposizione di tutti. La nostra sfida è infatti creare una guida dinamica partecipativa in continuo aggiornamento e uno spazio per individuare e commentare i luoghi più popolari”.

www.crocche.it
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition