21 settembre 2017

Il Brunello continua ad attirare l'attenzione di investitori italiani ed esteri, per nulla preoccupati dai prezzi alti. Anzi, i francesi stanno dimostrando che i marchi e i vini made in Italy sono ancora molto sottostimati. E intanto anche i Cotarella hanno messo piede nella Docg toscana

21 settembre 2017

Il Brunello continua ad attirare l'attenzione di investitori italiani ed esteri, per nulla preoccupati dai prezzi alti. Anzi, i francesi stanno dimostrando che i marchi e i vini made in Italy sono ancora molto sottostimati. E intanto anche i Cotarella hanno messo piede nella Docg toscana

SCARICA

 SCARICA VERSIONE STAMPABILE

 

BRUNELLO – Anche Cotarella fa shopping a Montalcino. Indagine sul valore delle cantine della Docg
USA - Quando costa l'America First di Trump? Quattro possibili scenari per il made in Italy
OCM PROMOZIONE – Federdoc e Federvini puntano il dito contro il Mipaaf: “Uscire subito dall'impasse”
FRANCIACORTA – Più bio e digitale. La denominazione traccia il percorso dei prossimi 10 anni
SAGRANTINO – I 25 anni della Docg umbra. Il Consorzio: “Vendemmia tra le migliori per qualità”
DEAL – Frescobaldi nel Chianti Classico: 13 mln di euro per le tenute del Castello di San Donato in Perano
TECNOLOGIA – Un'app per prevedere la grandine. Il progetto Fem che coinvolge i cittadini

Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Tre Bicchieri - Settimanale

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition