Sospesa tra passato d’oro e presente ultratech, la capitale austriaca festeggia i 150 anni della Ringstrasse. L’ideale è festeggiarli al tavolo di un caffè tra cioccolato in tazza, torte e novità dei giovani chef…

LA RINGSTRASSE

Città senza tempo, non smetterà mai di stupire. La capitale austriaca, per anni acclamata come città più vivibile del mondo, è sospesa tra classicismo e modernità: sulla riva del Danubio c’è sempre una nuova tendenza, un ristorante da provare, un museo da vedere. E la cioccolata in tazza, densa e calda, continua a essere un must seduti ai classici caffè.

Il 2015 si apre con un felice compleanno, i 150 anni della Ringstrasse: questa strada-museo, voluta da Francesco Giuseppe I, rappresenta il cuore della città. È un anello lungo 57 metri in cui si affacciano teatri e spazi espositivi, università ed eleganti caffetterie sempre affollate. Per tutto l’anno serate danzanti e maratone, festival dedicati alla musica e alla cucina animeranno i suoi giardini. Per percorrere l’anello d’oro, si può salire sul Vienna Ring Tram e lasciarsi trasportare nel tour di 25 minuti: a bordo gli schermi lcd mostrano foto in bianco e nero, mentre l’audioguida svela i segreti dei suoi edifici storici e racconta fatti e curiosità che hanno animato questo gioiello urbanistico nei secoli.


LE CAFFETTERIE

Il vero rito viennese, però, è il caffè, tanto che l’Unesco ha inserito le Caffetterie Viennesi nella lista del Patrimonio Immateriale dell’Umanità. Dimenticate il bar all’italiana con la dose di caffeina presa al volo: qui il culto del caffè si consuma lentamente mentre si leggono quotidiani e libri o si ascolta un concerto dal vivo, è una pausa dolce, da assaporare con una fetta di torta – magari una classica Sacher – sorseggiando una tazza di latte macchiato, il caffè melange. Gli indirizzi più eleganti? Passate al Landtmann in cui si accomodavano avventori celebri come Sigmund Freud o Marlene Dietrich. Poi, il foodshop più goloso: in Kohlmarkt al numero 14 si incontra Demel, pasticceria che da due secoli garantisce dolci giganti e quelle caramelle alla violetta di cui andavano ghiotti re e principesse; e, immancabile, il leggendario Café Sacher: qui i turisti fanno la fila per assaggiare la fetta di torta al cioccolato più famosa del mondo, rigorosamente accompagnata da caffè, bicchierino d’acqua e uno sbuffo di panna montata.


I RISTORANTI

E ancora, c’è la cucina. Nel quartiere Spittelberg conquista la cucina del Kussmaul con lo chef Mario Bernatovich, maestro di cucina che mescola, in un ambiente moderno tra musica chill out e pareti metalliche, tecniche artigianali e sorprendenti abbinamenti, piatti tradizionali rivisti e intriganti proposte vegetariane, il tutto servito su suggestivi tavoli di legno sotto lampadari che sembrano vere e proprie bolle di sapone. Si parte col cocktail al gusto di peperone, limone e maggiorana, e poi lo chef gioca con gli ingredienti di stagione, dolce e salato si sposano come nel caramello ai funghi porcini. Ma il menu porta solo l’elenco degli ingredienti, per mantenere la sorpresa di come poi sia realizzato il piatto. Da segnare in agenda anche il modernissimo Motto am Fluss, molto in voga fra i giovani che amano mangiare o fare l’aperitivo sospesi sul un canale del Danubio: qui vengono proposti piatti coloratissimi, simili a composizioni floreali.

 

NON SOLO CIBO

Non c’è però solo la Vienna da assaggiare. O meglio, non solo da testare con le papille. Intrigante è il Polawalk Tour: Thomas e Gilbert, due amici trentenni amanti della fotografia vintage, propongono una passeggiata per il centro storico con al collo una Polaroid: le guglie delle cattedrali e le carrozze trainate da cavalli si vedono da tutt’altra prospettiva e in pochi istanti le macchinette regalano foto istantanee e souvenir originali. Vienna, poi, ha più di 100 musei: preziosi, grandi, piccoli o particolarissimi, ce n’è per tutti i palati. Punto d’incontro pulsante e cosmopolita della città è il Museum Quarter: tappa obbligatoria al Leopold Museum con la più grande collezione di Egon Schiele o al Mumok, imponente padiglione dedicato al contemporaneo. Poi via al Belvedere, per non perdere il castello con il Bacio e gli altri capolavori di Gustav Klimt. Fra gli eventi più attesi a Vienna nel 2015 c’è anche l’Eurovision Song Contest: tutto merito di Conchita Wurst, la vincitrice e voce-rivelazione austriaca che nell’edizione passata ha spopolato, sconvolto, stupito con la sua ugola d’oro e l’aspetto da top model con la barba: la notte musicale più seguita d’Europa si tiene il 23 maggio nella Wiener Stadthalle, che ospita ben 16.000 spettatori. Ma voi non aspettate, come dice lo slogan: Vienna ora!

 

 

Tourist Info Vienna | Austria | Vienna | Albertinaplatz | www.info.wien/it

Vienna Card | 48 o 72 ore | uso no stop dei mezzi | 210 sconti e agevolazioni nei musei, negozi e ristoranti | www.vienna.info

 

 

Caffetterie

Caffè Sacher | Austria | Vienna | Philharmoniker strasse, 4 | tel. +43 (0)1 5145 6661 | www.sacher.com

Demel | Austria | Vienna | Kohlmarkt, 14 | tel. +43 (0)1 535 1717 | www.demel.com

Landtmann | Austria | Vienna | Universitätsring, 4| tel. +43 (0)1 2410 0100 | www.landtmann.at

 

Mangiare

Kussmaul | Austria | Vienna | Spittelberggasse, 12 | tel. +43 (o)1 5877 6285 | www.kussmaul.at

Motto am fluss | Austria | Vienna | Schwedenplatz, 2 | tel. +43 (0)1 252 5510 | www.motto.at

Zum Schwarzen Kameel | Austria | Vienna | Bognergasse, 5 | tel. +43 (0)1 533 8125 | www.kameel.at
 

Dormire

Hilton Plaza Hotel | Austria | Vienna | Schottenring, 11 | tel. +43 (0)1 313 900 | www.hiltonhotels.it | doppia da 172 euro

Imperial | Austria | Vienna | Kärntner Ring, 16 | tel. +43 (0)1 501 100 | www.imperialvienna.com | doppia da 399 euro

Urbanauts Street Lofts | Austria | Vienna | tel. +43 (0)1 208 3904 www.urbanauts.at| loft da 90 euro

25hours Hotel at Museumquartier | Austria | Vienna | Lerchenfelder str. 1 | tel.+43 (o)1 521 510| Design hotel | doppia da 100 euro

 

Food, moda&design

Austrian Delights | Austria | Vienna | Judengasse, 1| tel. +43 (0)1 532 1661 | www.austriandelights.at | Specialità culinarie

MQ Point | Austria | Vienna | Museumsplatz, 1| tel. +43 (0)1 523 5881|www.mqpoint.at |Design e moda giovane

Steffl | Austria | Vienna | Kartner Strasse 19 | tel. +43 (0)1 930 560| www.steffl-vienna.at | Negozio multimarca

 

I musei
Albertina | Austria | Vienna | Albertinaplatz 1 | tel. +43 (0)1 534 830 | www.albertina.at

Belvedere | Austria | Vienna | Prinz-Eugen-Str. 27 | tel. +43 (0)1 795 570 | www.belvedere.at

Leopold Museum | Austria | Vienna | Museumsplatz, 1 | tel. +43 (0)1 525 700 | www.leopoldmuseum.org

Mumok | Austria | Vienna | Museumsplatz 1 | tel. +43 (0)1 525 00 | www.mumok.at

Informazioni sui 150 anni della Rningstrasse www.ringstrasse2015.info/it

Passeggiate con la Polaroid www.polawalk.com

 

a cura di Valentina Castellano Chiodo
Foto di
 Valentina Castellano Chiodo



Articolo uscito sul numero di Gennaio 2015 del Gambero Rosso. Per abbonarti cliccaqui

IN QUESTA RUBRICA
Per leggere In viaggio. Sapori di confine da Trieste al Carso clicca qui
Per leggereIn Viaggio. Cuba: racconto di una serata alcolica sulle tracce di Hemingway a la Habanacicca qui
Per leggere In viaggio. Paesi Baschi: tour alla scoperta dei pintxos di San Sebastian clicca qui
Per leggere In viaggio. Pantelleria. Alla scoperta della Figlia del Vento clicca qui
Per leggere In viaggio. Soave: a spasso tra vigneti e grandi tavole clicca qui
Per leggere In viaggio. La Piana di Sibari e i sapori del Pollino clicca qui
Per leggere In viaggio. Venezia: autunno in laguna clicca qui
Per leggere In viaggio. La Cina. Seconda tappa: Pechino e Shanghai clicca qui
Per leggere In viaggio. La Cina. Prima tappa: Xi’an, la capitale antica clicca qui
Per leggere In viaggio. Torino, il Salone del Gusto, la Reggia di Venaria clicca qui
Per leggere In viaggio. Il Frusinate: tesori d'Appennino clicca qui
Per leggere In viaggio. Val Tidone, quei sapori tra le vigne clicca qui
Per leggere In viaggio. Cadore: i sapori delle Dolomiti clicca qui
Per leggere In viaggio. Cosa porta con sé la Scozia se vota per l’indipendenza? Angus, whisky e ostriche clicca qui
Per leggere In viaggio. Conero da cima a fondo. Le sorprese delle Marche e della costa Adriatica clicca qui
Per leggere In viaggio. Il Sulcis Iglesiente, Carloforte e Sant'Antioco: la Sardegna tra mare e terra clicca qui
Per leggere In viaggio. Dove mangiare in Langhe, Roero e Monferrato. Consiglia Davide Palluda clicca qui
Per leggere In viaggio. In Salento tra panorami marini, vigneti, olivi secolari e arte barocca clicca qui
Per leggere In viaggio. A Genova e dintorni per scoprire i profumi e i colori di una terra stretta fra monti e mare clicca qui
Per leggere In viaggio. Dove mangiare in Costa Azzurra. Indirizzi golosi tra la Francia e l'Italia suggeriti da Mauro Colagreco clicca qui
Per leggere In viaggio. Dove mangiare in Istria. Itinerario goloso tra negozi e ristoranti suggeriti da Ana Roš clicca qui
Per leggere In viaggio. Dove mangiare a Formentera clicca qui
Per leggere In viaggio nel Pollino, il parco dei tesori clicca qui
Per leggere In viaggio da Trapani a Erice. Sale, aglio e genovese cliccaqui
Per leggere In viaggio tra sassi e mare alla scoperta della provincia di Matera cliccaqui
Per leggere In viaggio nella Penisola Sorrentina: oltre al mare c’è di più cliccaqui
Per leggere nel cuore di Perugia. Indirizzi foodies e musica jazz cliccaqui
Per leggere in Istria alla ricerca di sapori tra Croazia e Slovenia cliccaqui
Per leggere In viaggio verso Foggia e la Daunia cliccaqui
Per leggere In viaggio in Portogallo tra Porto e baccalà cliccaqui
Per leggere In viaggio. In Trentino tra sapori di malga cliccaqui
Per leggere In Viaggio. Sulle strade della mozzarella cliccaqui
Per leggere In viaggio nel Gran Paradiso tra fontina e ghiacciai cliccaqui
Per leggere In viaggio. In Alsazia tra Reseling e foie gras cliccaqui
Per leggere Piceno in tour alla scoperta di pecorino e olive ascolane cliccaqui
Per leggere Sicilia occidentale in tour volume 1. Castel di Tusa, Palermo e Regale ali di Tasca cliccaqui
Per leggere Sicilia occidentale in tour volume 2. Da Agrigento a Trapani passando per Marsala e la valle dei templi cliccaqui
Per leggere Castellammare, Gragnano, Agerola, Furore, Amalfi. Storie, sapori e testimonianze dell'altra costiera cliccaqui
Per leggere Molise panorami e sapori di una regione da scoprire cliccaqui
Per leggere alla scoperta di una Puglia insolita cliccaqui
Per leggere Vulture in tour un viaggio tra cantine e paesaggi straordinari cliccaqui


Altre Foto