Torna la seconda edizione di Ischia Safari, un festival gastronomico dedicato a una delle mete turistiche preferite da italiani e stranieri. Il 18 e 19 settembre oltre 50 professionisti del settore tra chef, pasticceri e pizzaioli si riuniscono per valorizzare e promuovere tutto il buono della cucina mediterranea.  


L'evento

Ischia è, nell'ordine, una destinazione che accoglie turisti in arrivo da tutto il mondo, una terra rigogliosa che vanta ricchezze naturalistiche, storiche e culinarie invidiabili, un'isola che custodisce i segreti di un patrimonio enogastronomico antico, le cui radici affondano in tempi lontani. A promuovere i sapori tipici del territorio, il 18 e 19 settembre saranno più di 50 protagonisti della scena gastronomica dell'intera Penisola. Dagli chef extra-regionali ai grandi interpreti della cucina campana, dai piccoli produttori di nicchia ai maggiori esponenti della ristorazione ischitana: i professionisti del settore si riuniscono nell'isola per valorizzare tutto il buono della cucina meridionale attraverso un “viaggio nel gusto” con Ischia Safari, a cura degli chef Nino Di Costanzo e Pasquale Palamaro, perfetti padroni di casa per questa seconda edizione della manifestazione. E i due, tra i talenti più interessanti e solidi della cucina contemporanea, non nascondono l'attaccamento alla tradizione locale: “Non dimentico l’isola in cui sono nato e da cui ho potuto trarre ispirazione e materie prime eccellenti che hanno premiato, insieme alla mia ossessiva ricerca, la qualità della mia cucina”, racconta Di Costanzo, da qualche mese di nuovo in attività sull'isola, tra le mura della sua casa ischitana ribattezzata Danì Maison. Sentimenti condivisi dall'amico di sempre e collega Palamaro, che spiega come tutto è cominciato: “Nino per me è stato un riferimento importante e uno stimolo continuo a migliorare, a fare ricerca, a crescere, senza dimenticare la mia isola, Ischia. È l’attaccamento alle nostre origini, la nostra anima mediterranea che ci ha fatto incontrare e realizzare il progetto che Nino sognava da tempo, riunire tanti amici impegnati come noi nella difesa delle tradizioni di una cucina mediterranea di qualità”.

Il programma

E infatti il programma è fitto di appuntamenti. Si parte con la cena di gala presso il ristorante Indaco dell'hotel Regina Isabella, ospiti dello chef Palamaro che, per l'occasione, aprirà le porte a personaggi del calibro di Alfonso Iaccarino (Don Alfonso), Francesco Sposito (Taverna Estia), Gaetano Trovato (Arnolfo), Gennaro Esposito (Torre del Saraceno), Nino Di Costanzo (Danì Maison) e il pastry chef Antonino Maresca. Una cena a più mani realizzata per godere delle prelibatezze locali, ma anche per lanciare un messaggio ai più giovani che vogliono intraprendere il mestiere di chef: l'intero ricavato della cena sarà infatti utilizzato per finanziare un programma di studi dedicato agli studenti delle scuole alberghiere più meritevoli. Ma il turismo sull'isola non è solo gastronomico e proprio per questo sono stati coinvolti anche personaggi esterni al mondo della ristorazione, da sempre impegnati nella promozione del territorio. In primis, Giancarlo Carriero della famiglia proprietaria dell'albergo Regina Isabella, accompagnato da Paolo Fulceri Camerini, proprietario del Parco Termale Negombo, una delle realtà più gettonate dai vacanzieri in cerca di relax, trasformata per una sera in location suggestiva per la seconda giornata dell'evento. Qui dalle 19.30 un gruppo di chef, pasticceri e pizzaioli lavoreranno insieme circondati da un litorale di sabbia finissima di 9 ettari che si estende lungo la baia di San Montano, 14 piscine e un giardino botanico. Nel piatto ben 30 diversi assaggi (a 45 euro) di ricette tradizionali reinterpretate secondo il gusto contemporaneo degli chef, in abbinamento a 5 cocktail d'autore e alle etichette di 7 cantine d'eccellenza: Cantina Tramin, Jermann, Ferrari, Feudi di San Gregorio, Luce della Vite, Planeta e Tiare. Una due giorni all'insegna dei sapori del Sud, fra mare ed entroterra, che complessivamente riesce ad aggregare più di 50 addetti ai lavori.

 

I protagonisti

Mario Affinita (Don Geppi Restaurant, Sant’Agnello), Marco Ambrosino (28 posti, Milano), Giovanni Assante (Pastificio Gerardo Di Nola), Peppe Aversa (Il Buco, Sorrento), Salvatore Bianco (Il Comandante, Napoli), Ciro e Cristoforo Buono (La Rosa dei Venti, Barano), Ciro Calise (La Lampara, Ischia), Giulio Coppola (La Galleria, Gragnano), Marcello Corrado (Casa del Nonno 13, Mercato San Severino), Peppe D’Abundo (Chandelier, Lacco Ameno), Gianluca D’Agostino (Veritas, Napoli), Agostino D’Ambra (Il Focolare, Barano d’Ischia), Gianluca D’Ambra (Costa del Capitano, Sant’Angelo), Angelo D’Amico (Le Macine, Benevento), Giovanni De Vivo (Il Mosaico, Casamicciola Terme), Nino Di Costanzo (Danì Mason, Ischia Porto), Danilo Di Vuolo (Scrajo, Vico Equense), Alfio Ghezzi (Locanda Margon, Trento), Salvatore Giuliano (Mimì alla Ferrovia, Napoli), Vincenzo Guarino (Il Pievano, Gaiole in Chianti), Agostino Iacobucci (I Portici, Bologna), Libera Iovine (Pietratorcia, Forio), Luigi Lionetti (Monzù, Capri), Giancarlo Lo Giudice (Hotel Garden, Forio), Emanuele Mazzella (Vespasia, Norcia), Ciro Mattera (Il Saturnino, Forio), Umberto Mattera (Umberto a Mare, Forio), Tonino Mellino (Quattro Passi, Massa Lubrense), Andrea Migliaccio (L’Olivo, Capri), Pasquale Palamaro (Indaco, Lacco Ameno), Fabio Pisani (Il Luogo di Aimo e Nadia, Milano), Nando Porcaro (San Montano Resort, Lacco Ameno), Angelo Sabatelli (Angelo Sabatelli, Monopoli), Peppe Stanzione (Le Trabe, Paestum). Cristian Calise (Indaco, Lacco Ameno), Gelsomino Cuozzo (Mi Sa. di dolce, Oliveto Citra), Peppe Daddio (Scuola di cucina Dolce e Salato, Maddaloni), Carmine Di Donna (Torre del Saracino, Marina D’Aequa), Nello Iervolino (Mezzatorre, Forio), Carmine Marino (Danì Maison, Ischia Porto), Marco Merola (I Cook You, Santa Maria Capua Vetere), Giorgio Riccio (L’Albergo della Regina Isabella, Lacco Ameno), Angelo Trani (Angelo La Pasticceria, Ischia Porto), Gelateria di Massa (Casamicciola Terme). Salvatore Di Matteo (Di Matteo, Napoli), Gianfranco Iervolino (Morsi&Rimorsi, Caserta), Francesco Martucci (I Masanielli, Caserta), Franco Pepe (Pepe in Grani, Caiazzo), Enzo Piccirillo (La Masardona, Napoli), Ivano Veccia (Il Limoneto, Forio).

 

Ischia Safari | Ischia | il 18 e 19 settembre 2016 | Biglietti in prevendita ai recapiti delle strutture interessate: Hotel della Regina Isabella tel. 081 994322, Negombo tel. 081 986152

 

a cura di Michela Becchi