La guida ai Vini d’Italia 2021 è la più corposa della storia rispetto a tutte le passate edizioni, dal 1988 a oggi. Ecco il racconto di un grande lavoro collettivo, unico nel suo genere.

Sommario del mensile Gambero Rosso novembre 2020

In omaggio l’allegato The Best in Rome

Gli editoriali

  • Roma e le guide del Gambero Rosso di Paolo Cuccia
  • Rilanciare il turismo, concretamente di Massimiliano Tonelli

Il notiziario

  • Christian Puglisi a ruota libera sul senso della cucina e i pericoli del successo
  • The Hotel Gazette. Il Bianca Relais a Oggiono (LC) è un piccolo boutique hotel a 5 stelle nel verde di un parco di 11mila metri quadrati da cui, grazie alle vetrate e alle terrazze, si gode di un magnifico panorama. In cucina Emanuele Petrosino.
  • Il cocktail di stagione. Martini Cortado è il cocktail di Vincenzo Civita e Marco Colonnelli, del Picteau Cocktail Bar, Hotel Lungarno a Firenze. Ecco la ricetta a cura di Paola Mencarelli
  • Boom di panetterie contemporanee. Da Roma alla Puglia
  • Addio a La Tenda Rossa. 50 anni di storia della cucina
  • #cucinacongamberorosso. I ceci erano l’ingrediente con cui cimentarsi in cucina per il nostro contest Instagram. Ecco quale ricetta abbiamo scelto tra quelle inviate a cura di Antonella Dilorenzo
  • Nuove aperture. Da Nord a Sud della Penisola tutte le principali novità a cura di Livia Montagnoli

E ancora Design, libri e tanto altro ancora….

STORIE

Vini d’Italia 2021. Eccellenze e tendenze di una guida da record

Questa datata 2021, appena uscita, è la guida ai Vini d’Italia più corposa della storia. La più carica di eccellenze rispetto a tutte le passate edizioni, dal 1988 a oggi. Oltre 46mila i vini assaggiati da più commissioni. Il maggior numero di Tre Bicchieri di sempre e tantissimi Due Bicchieri Rossi. Il racconto di un grande lavoro collettivo, unico nel suo genere.
parole di Nino Aiello, Giuseppe Carrus, Gianni Fabrizio, Nicola Frasson, Massimo Lanza, William Pregentelli, Lorenzo Ruggeri, Marco Sabellico e Paolo Zaccaria – disegni di Gaia Niola

Processo creativo. Come fanno gli chef a inventarsi nuovi piatti?

Cosa significa “inventare” – o “creare” – un nuovo piatto oggi? Proviamo ad intuirlo nei racconti di tanti chef che ci spiegano fantasie, ambizioni, nuove cognizioni funzionali e moderne interazioni all’interno di cucine sempre più laboratori d’idee oltre che di prodotti.
parole di Annalisa Zordan e Livia Montagnoli – disegni di Carlo Alberto Giardina

Il sottobosco. L’orto selvatico che affascina sempre di più gli chef

Usanza ancestrale, il foraging è stato riscoperto dagli chef che impiegano in cucina ingredienti spontanei e selvatici, nell’ottica di lavorare sulla sostenibilità e sul rispetto del territorio. In questa tendenza protagonista diventa anche il sottobosco: sulla scia della cucina nordica, ma anche di tradizioni antichissime oggi di nuovo esplorate.
parole di Lucia Facchini – disegni di Daniela Bracco

Frascati principe dei Castelli Romani. Un vino antico che punta al rilancio

Ha una fama ancestrale, legata ovviamente a Roma sin da quando era la capitale dell’Impero; ha vissuto momenti di gloria dal Medioevo fino al secolo Romantico… Poi si è spento, appannato forse proprio da troppa notorietà. Oggi, grazie a un manipolo di produttori seri e appassionati, torna a brillare illuminando la Capitale.
parole di Emiliano Gucci – scatti di Francesco Vignali

RICETTE

Giuseppe Gasperoni (Osteria del Povero Diavolo, Verucchio – RN)

ci presenta i piatti: Animella di vitello, miso, cavolfi ore e aringa; Cappelletti di piccione e brodo di porcini; Coniglio, cicoria, aglio nero e bergamotto; Guancetta di Mora romagnola, cavolo nero e salsa “nobis”.
a cura di Paolo Cuccia – scatti di Isabella Guidi

Ritratto di chef in tre piatti. Matteo Metullio

Matteo Metullio collabora ormai da 8 anni con Davide De Pra. Ora il duo è ai fornelli dell’Harri’s Piccolo a Trieste. «La mia (nostra) cucina – spiega Matteo – è riassumibile in due parole: km vero». Scoprite i piatti che più lo rappresentano.
a cura di Stefano Polacchi – scatti di Kos production

Le ricette delle trattorie. Hostaria Viola a Castiglione delle Stiviere (MN)

ci propone Luccio in salsa alla mantovana
a cura di Paolo Cuccia – scatti di Daniele Panigada


CLASSIFICHE

23 olive in salamoia da non perdere

Oltre 50 prodotti in lizza, 15 cultivar diverse, provenienti da Sicilia, Puglia, Liguria, Lazio, Calabria, Marche, Sardegna, Molise. Il risultato è una classifica di altissima qualità, tra itrana (oliva di Gaeta), taggiasca, leccino, bella di Cerignola, le nocellara (del Belìce, etnea e messinese), peranzana, termite di Bitetto, bosana, tenera ascolana del Piceno. Da mettere in tavola o sul buffet degli aperitivi, sorseggiando un bianco fresco o una birra stout.
a cura di Mara Nocilla – scatti di Patrizia Casamirra

Le 19 più note cultivar di olive da mensa

5 artigiani salumieri da Nord a Sud da conoscere

I protagonisti del mese sono i salumi agricoli. Specialità norcine di altissima qualità e di filiera chiusa, lavorate, curate e coccolate dalla materia prima alla vendita in azienda. Cinque realtà, dal Cremonese al Beneventano, passando per la Bassa Reggiana e le colline viterbesi e fermane.
a cura di Mara Nocilla

MINIGUIDA

Ferrara, tra arte & gusto

Città letteraria, città d’arte, città di paesaggio e di acqua… Ferrara è tanto, ed è anche una cittadina dove la gastronomia e la cucina hanno una storia importante e antica che va di pari passo con la tradizione agricola del suo circondario. Città estense, dunque di nobile corte rinascimentale, riconosciuta dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, patria di monumenti unici, di sedi espositive incredibili e di ricettari antichi, tra i primi della storia culinaria italiana…
a cura di Clara Barra

LA GRAPHIC NOVEL

L’intelligenza del polpo
parole e disegni di Cinzia Leone

Il mensile è anche in versione digitale (App Store o Play Store) a soli 3,49 euro o in abbonamento annuale. L’abbonamento al mensile cartaceo (39 Euro), include anche la versione digitale. Con Gambero Rosso Premium per 1 anno le Guide online di Gambero Rosso, il mensile versioni digitale e cartacea.

Scopri di più