Apre a Parigi il Caffè Stern: l’impronta dei fratelli Alajmo nello storico atelier d’incisione

16 Set 2014, 07:28 | a cura di Livia Montagnoli
Un minuzioso restauro ha riportato ai fasti delle origini gli ambienti carichi di storia dell’atelier Stern, celebre bottega parigina fondata nel lontano 1834, chiusa sette anni fa. Così il progetto dei fratelli Alajmo, desiderosi di offrire l’autentica gastronomia italiana (a cominciare da un buon caffè) in un luogo che fosse d’ispirazione per la cucina e per gli avventori, diventa realtà con l’inaugurazione prevista per il 18 settembre.
Pubblicità

I fratelli Alajmo, Philippe Starck, Dominique Averland, l’atelier Stern (fondato nel 1834 e oggi trasferitosi nella nuova sede di rue du Faubourg-Saint-Honoré) e il Passage des Panoramas di Parigi: gli elementi per fare del nuovo Caffè Stern un locale senza precedenti ci sono tutti.
E così un’idea maturata più di tre anni fa intorno a un tavolo della sala Cavalieri del pluripremiato ristorante padovano Le Calandre di Sarmeola di Rubano (tre forchette del Gambero Rosso e tre stelle Michelin) trova finalmente realizzazione nello storico atelier d’incisione al 47 di Passage des Panoramas, nel cuore di Parigi, che riaprirà i battenti il 18 settembre a sette anni dalla chiusura, trasformato per l’occasione in un caffè all’italiana sotto la guida di Massimiliano Alajmo.
Gli spazi carichi di storia dell’atelier – monumento storico di Francia ospitato in uno dei pochi passage superstiti della città, scampati alla rivoluzione urbanistica di Haussmann nella seconda metà del XIX secolo - sono stati completamente restaurati dall’architetto Dominique Averland, che ha avuto cura di non intaccare il fascino del tempo, garantendo così la possibilità agli avventori di godere dell’atmosfera unica di un ambiente che trasuda arte e abilità manuale; mentre il celebre interior designer Philippe Starck si è cimentato con l’arredamento e l’illuminazione nel rispetto dei preziosi interni originali (conservando inserti d’arredo che spaziano dal XVI al XVIII secolo), consapevole della “occasione magica, poetica e surrelista” di lavorare ad un progetto che coniuga l’allure di un pezzo di storia della Parigi bohemien e l’estro gastronomico firmato Alajmo.
Sarà un caffè bistrot votato ad offrire un’autentica esperienza gastronomica italiana, a cominciare dalla preparazione del caffè, arabica naturale selezionata da Gianni Frasi (patron del Laboratorio Torrefazione Giamaica Caffè di Verona) per Stern e macinata all’istante, ma con servizio prolungato fino alle 24 per accompagnare il cliente dalla colazione al dopocena, passando per l’aperitivo a base di “cicchetti” Alajmo , al menu serale con piatti della cucina italiana rivisitati. In cucina un giovane e talentuoso allievo dello chef, Sergio Preziosa.

Caffè Stern | Passage des Panoramas 47, Parigi | Chiuso domenica e lunedì | www.caffestern.fr

Ph Fausto Mazza

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X