Colore chiaro, struttura cristallizzata, profumi inebrianti e pervasivi che richiamano i fiori d'arancio. Ma anche di mandarino e di clementino. Ecco quali sono i migliori mieli in commercio.
Pubblicità

Con miele di agrumi si definiscono tutti i prodotti ottenuti dai vari “citrus”,il 70 per cento è costituito dall’arancio, il resto è rappresentato da mandarino e clementino, che hanno caratteristiche fisiche, polliniche e organolettiche sostanzialmente identiche. Discorso a parte per il limone, che ha peculiarità leggermente differenti dal punto di vista pollinico, e secondo i produttori anche nel profilo aromatico. Il miele di pompelmo, invec non esiste in Italia, è prodotto in Israele. Certo, il nome generico “agrumi” ha meno appeal rispetto a quello che rimanda alla pianta di provenienza. Vuoi mettere il potere evocativo di un miele di clementino della piana di Sibari o di mandarino tardivo di Ciaculli?
In tutti i casi stiamo parlando dimiele del Sud Italia. Zone di raccolto: principalmente Calabria e Sicilia, poi Campania, Sardegna, Puglia e la Basilicata affacciata sul mar Jonio. Periodo di produzione:primavera, quando biancheggiano i fiori di zagara. Chi lo confeziona: soprattutto le aziende apistiche del sud Italia, ma anche del centro-nord che per allargare la gamma dei prodotti acquistano il miele di agrumi oppure lo producono con il metodo del nomadismo o tenendo le arnie stanziali nel Mezzogiorno. Appena smielato si presenta liquido di colore dorato, tendente all’ambra nei prodotti non puri. Dopo qualche mese cristallizza, in cristalli fini o grossolani, e il colore diventa chiaro, tra l’avorio e il giallo pallido. Il sapore è dolce, l’odore e le sensazioni aromatiche in bocca sono decisamente floreali di media intensità, più esuberanti e con un richiamo diretto ai fiori di zagara quando il miele è fresco, più pacati e tendenti al fruttato con accenno ai fiori appassiti con il passare del tempo. Di non secondaria importanza l’aspettotattile, ovvero la struttura del miele. Talvolta si presenta in cristalli medio-grossi, che se poco solubili danno l’impressione di avere in bocca carta vetrata fluida. In altri casi si può avvertire una sensazione sabbiosa. Ma nei prodotti migliori, lì dove l’apicoltore ha giocato in modo naturale sulle condizioni di umidità, temperatura e conservazione, assume una texture vellutata con cristalli finissimi, che oltre ad essere più piacevole, veicola meglio le sensazioni gustative e aromatiche.

Abbiamo assaggiato 14 produzioni del 2013 e del 2014, fresche di arnia. Qui ve ne presentiamo 4. Gli altri? Ve li raccontiamo sul mensile di Luglio del Gambero Rosso.

Alce Nero - Miele di arancio bio
Dal 1978 il buono del biologico, recita l’etichetta. Per i suoi mieli bio Alce Nero si affida a Conapi, Consorzio Nazionale Apicoltori, che raccoglie il prodotto dei soci aderenti. È nata così la linea “dai nostri soci apicoltori”. Ed è un bel messaggio di trasparenza e immediatezza, oltreché un’indovinata trovata di marketing, la scelta di mettere sull’etichetta nome e foto dell’apicoltore che c’è dietro al miele invasettato. Due gli “aranci” assaggiati, quello di Filippo Leonardi (raccolto nelle piane di Sibari e di Catania, rispettivamente in Calabria e in Sicilia) e di Daniele Greco (nel Salento), molto simili tra loro. Aspetto cremoso e omogeneo di tonalità tra il beige e il giallino, dolcezza importante, all’olfatto e al palato sentori aromatici floreali pacati, un po’ vintage e non lunghissimi ma centrati nella categoria. Consistenza morbida con cristallizzazione sottile ma un po’ sabbiosa.
Alce Nero | Monterenzio (BO) | via Idice, 299 | tel. 0516.540211 | alcenero.com
Miele di arancio bio |300 g |4,20euro

Pubblicità

Apicoltura Casentinese – Miele arancio Sicilia
Un gran bel miele quello dell’Apicoltura Casentinese, azienda aretina che ha nel suo pacchetto diverse linee: Selezione Italiana, Selezione Regionale, biologica, di produzione propria e acquistata. Il suo “arancio” Sicilia non solo è un miele perfettamente nella categoria, chiaro, color avorio intenso, con l’odore e le note aromatiche caratteristici, precisi e puliti. Ha anche complessità, intensità e persistenza e un’aromaticità floreale abbastanza fresca e fragrante. Gusto dolce ma non stucchevole. Peccato la struttura, alla vista cremosa ma in bocca con cristalli medio-grossi che “raspano” il palato.
Apicoltura Casentinese | Bibbiena (AR) | via dell’Artigiano, 10/12 | tel. 0575.536494 |www.apicolturacasentinese.com
Miele arancio Sicilia | 350 g | 5 euro

Messidoro – Miele di arancio bio
Cooperativa di apicoltori sparsi prevalentemente nel sud Italia, Messidoro produce un miele di arancio biologico, raccolto in Calabria, che vince per l’intensità e le sensazioni aromatiche caratteristiche aderenti alla tipologia, con le belle note floreali che si sprigionano fresche ed esuberanti. Poi equilibrio, persistenza e un’insolita pennellata di anice che personalizza il miele. Struttura un po’ sabbiosa con cristalli medi.
Messidoro | Alife (CE) | via Vergini | tel. 0823 783 395
Miele di arancio bio | 500 g | 7 euro

Mieli Thun – Miele di agrumi Quintessenza
Un risultato quasi scontato. Mieli Thun di Andrea Paternoster è sinonimo di miele gourmet, evoluto nella forma (packaging contemporaneo minimal con in bell’evidenza il logo, la M di miele color arancio), nella filosofia che c’è dietro e nella sostanza di un prodotto sempre ai massimi livelli di purezza e di piacevolezza organolettica. Soprattutto nella lineasuperiore Quintessenza. L’agrumi di questa selezione, raccolto nella zona di Metaponto, nella Basilicata che si affaccia sul mar Jonio, ha un bellissimo aspetto cremoso, con cristallizzazione sottile e tonalità avorio leggermente carico: sembra cioccolato bianco! È questa consistenza, godibilissima all’occhio e ancora di più al palato, a rappresentare il plus di un miele che ha dalla sua anche complessità, equilibrio e una bella aromaticità fresca e intensa di fiori di zagara, perfettamente coerente alla classe del miele, con appena una punta fruttata avvertibile al naso.
Mieli Thun | Vigo di Ton (TN) | via Conte Zdenko, 8 | tel. 0461.657929 | www.mielithun.it
Miele di agrumi Quintessenza | 200 g | 8 euro

a cura di Mara Nocilla

Pubblicità

Articolo uscito sul numero di Luglio 2014 del Gambero Rosso. La degustazione completa sul numero in edicola. Per abbonarti clicca qui