Fervono i lavori al terzo piano di Eataly Roma. Dove c'era il ristorante Italia si prepara l'arrivo di Spazio, il progetto di ristorante-laboratorio di Niko Romito. Ma anche al piano terra qualcosa sta per accadere...
Pubblicità

Alla fine ce l’ha fatta. Oscar Farinetti ha strappato anche per Eataly Roma la collaborazionecon un pezzo da novanta. “Siamo molto contenti” dice l’imprenditore piemontese “di avere con noi Niko Romito”. Lo chef abruzzese va a ingrossare l’elenco dei grandi nomi che gravitano intorno al colosso del food. Pensiamo a Claudio Vicina a Torino o a Viviana Varese a Milano, tanto per fare qualche nome (senza dimenticare Massimo Bottura a Istanbul). Ma qui la notizia è diversa, perché l’imprenditore Farinetti incontra l’imprenditore Romito, e non solo lo chef. Ne sposa il progetto Spazio, ristorante laboratorio che nasce all’interno del centro di formazione di Casadonna di Castel di Sangro e si moltiplica in altri luoghi. Un format replicabile, quello che mette in campo i ragazzi usciti dal corso professionale di Romito, dettaglio che non sarà passato inosservato a Farinetti, che continua a infilare aperture di uno store dopo l’altro, dentro e fuori l’Italia. Così come potrebbe essere interessante, per un progetto di ristorante-laboratorio collegato a una scuola di cucina, la presenza delle aule per i corsi all’ultimo piano dell’Ex Terminal Ostiense.

Siamo contenti per le sua capacità di chef, per il carico di umanità che porta con sé, per la validità del suo progetto. La sua è un’idea straordinaria, e già immaginiamo grandissimo successo”. Parla della visione imprenditoriale, non solo di quella gastronomica. Così, poco dopo aver compiuto tre anni, Eataly Roma abbandona il ristorante gastronomico, che non era riuscito a ritagliarsi una suo posto nel cuore dei gourmet capitolini, e apre a una proposta easy ma d’autore, immaginiamo non troppo superiore, per prezzo, a quella degli altri ristorantini: 35-40 euro la media di una cena da Spazio a Rivisondoli dove c’è il numero zero del ristorante-laboratorio di Niko Romito, ancora da definire nel dettaglio il pricing della sede di Roma.

Roma è una piazza complicata? Perché il gourmet Ristorante Italia non ha preso piede? “Posso dire che siamo al 4% in più rispetto 2103: 65 milioni euro, di cui il 60% derivante dalla vendita, il 40% dalla ristorazione, e tutti i ristorantini lavorano”. Al punto da voler aprire una nuova sede a Piazza Esedra, al posto di un grande ex McDonald’s. “Sarà un franchising, da affidare a persone in gamba che porteranno Eataly nel centro di Roma. Ma ancora siamo fermi per alcuni problemi burocratici legati all’edificio”. Come mai la scelta di rinunciare algourmet? “Non sono prigioniero di schemi fissi” dice “non ho preconcetti, non ci deve essere per forza un ristorante di alta fascia, cerco l’eccellenza in qualsiasi forma”. Quindi trova che un ristorante informale sia la strada migliore? “È informale, ed è anche autorevole, e poi si basa sull’eccellenza che è quella che porta il nome di Romito e del suo ristorante-laboratorio Spazio”. Che, ricordiamolo, è legato all’idea di una nuova cucina italiana: contemporanea nella leggerezza, immediata, centrata nel sapore, questo il focus del progetto Spazio. Originale senza strafare. Una proposta che cambia spesso, secondo mercato, e non mancherà anche di proporre piatti della tradizione romana, rivista secondo l’impronta di Romito: massimo gusto e minimi grassi. Consueta rotazione anche per i ragazzi, che tra sala e cucina saranno una quindicina, con esperienze varie alle spalle: Spazio Rivisondoli, Spazio Salina, Reale, o anche solo i mesi di formazione nella scuola. Nel frattempo la sala al terzo piano dell’ex Air Terminal Ostiense è in fase di restyling, pronta per aprire all’inizio di novembre o giù di lì, con un nuovo look, parecchie sedute in più e l’idea, appena accennata al momento, di un’apertura 7 giorni su 7. E poi? Farinetti, le piacciono le bombe fritte che sono un pallino di Niko Romito? “Sono una roba pazzesca, buone da morire”. Ci vorrà un po’ più di tempo, forse, ma anche loro troveranno una casa a Roma “stiamo pensando a un corner al piano terra, di fronte a Illy”. What else? Appuntamento a fine ottobre, per la presentazione ufficiale di tutte queste novità del mondo Eataly Roma.

Pubblicità

Eataly | Roma | Piazzale XII Ottobre, 1492 | tel. 06.90279201 | http://www.eataly.it/

a cura di Antonella De Santis

Per leggere l’articolo Niko Romito: Casadonna, Reale, Spazio, Formazione, progetti. E fughe di notizie clicca qui