[caption id="attachment_93219" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2013/04/336490_web.jpeg[/caption]

Il meteo prevede tempo incerto e per i prossimi giorni non promette bene. Sperando in un errore, ci prepariamo al lungo ponte del 25 aprile, senza scordare di prendere una giacca più pesante per affrontare eventuali intemperie. Obiettivo food&travel e mappa geografica alla mano, abbiamo selezionato una serie di eventi su e giù

Pubblicità

per lo stivale. Partiamo dal nord, dandovi appuntamento per domani per la seconda puntata di questa nostra agenda del gusto.

Dal 25 al 28 aprile a Volta Mantovana c’è l’XI edizione della “Mostra Nazionale dei Vini Passiti e da Meditazione”. Evento imperdibile per chi ama questo tipo di vini, in quest’occasione si possono ascoltare esperti sommelier e analisti sensoriali, oltre ad assaggiare passiti provenienti da tutta Italia con special guest i vini cileni, sudafricani e il Madeira portoghese. C’è la possibilità di pranzare nel punto ristoro, di acquistare tutti i vini e i prodotti tipici nel mercato dentro il giardino delle scuderie, oppure – se si vuole approfondire ancor di più la propria conoscenza a riguardo – si può prenotare una degustazione guidata dove i protagonisti saranno ovviamente i passiti, accompagnati con cioccolato, formaggi e prodotti del territorio mantovano. Un tributo dei sensi che non dimentica la vista con mostre fotografiche e l’esposizione estemporanea di pittura en plein air che ritrae i rassicuranti paesaggi del Garda, ma anche la stessa location, lo storico Palazzo Gonzaga, un luogo panoramico e di grande fascino. Inoltre i ristoranti convenzionati di Volta Mantovana (che potete trovare qui) propongono un menù tipico, accompagnato da vini riserva locali e vino passito al prezzo concordato di 25 euro.

 

Pubblicità

Palazzo Gonzaga, via Beata Paola Montaldi 15, Volta Mantovana (MN)
Ingresso 5 euro.
Per info e programma: www.vinipassiti.com
Tel. 0376 839431

Parliamo sempre di vino e ci spostiamo in Piemonte, nella Langa del Barolo, con “I grandi terroir del Barolo”.

 

Evento ideato nel 2010 da Go Wine (l’associazione che promuove il turismo del vino soprattutto mirato a scoprire i vitigni autoctoni) in collaborazione con la Cantina Comunale di Castiglione Falletto e la Bottega del Vino di Serralunga d’Alba. Segnatelo in agenda: giovedì 25, sabato 27 e domenica 28 aprile si parla di Barolo, della sua ricchezza organolettica e del suo terroir. È una vera e propria anteprima per quanto riguarda la nuova annata 2009, ma è anche un’occasione speciale per degustare due importanti annate come il 2007 ed il 2004. Il programma prevede ovviamente banchi d’assaggio organizzati nelle due botteghe di riferimento, degustazioni di approfondimento (su prenotazione), possibilità di visite in cantina e passeggiate nei vigneti. Inoltre, le strutture ricettive e i ristoranti dei paesi della zona (che potete trovare qui) realizzeranno proposte mirate per l’occasione.

Pubblicità

Cantina Comunale di Castiglione Falletto via Camillo Benso Conte di Cavour 24, Castiglione Falletto (CN)
Castello di Serralunga d’Alba via Castello 1, Serralunga D’alba Province (CN)
Banco d’assaggio: 20 euro – riduzioni Soci Go Wine e Associazioni di settore 15 euro
Pacchetto degustazioni Castiglione e Serralunga: 30 euro, riduzioni 25 euro
Degustazioni guidate su prenotazione:25 euro- riduzioni 20 euro
Per info e programma: www.gowinet.it
Tel 0173 364631

Cambiamo regione e tema, passiamo al germoglio più usato in cucina, l’asparago, ovvero uno dei principali rappresentanti di una primavera finalmente cominciata. Siamo in Veneto e più precisamente in provincia di Verona, qui fino al 6 giugno l’asparago è protagonista con “Asparago di Verona, Signore in Tavola”, che vede coinvolti i comuni di Arcole, Rivoli, Cavaion, Salizzole e Pastrengo con diverse feste dedicate a questo ortaggio, bianco o verde che sia. Un’occasione ghiotta per organizzare escursioni in campagna con, in più, la possibilità di conoscere e assaporare da vicino la raccolta dell’asparago, sia comprandolo direttamente dai produttori sia gustandolo in uno dei ristoranti che propongono menù a tema. Ad accompagnare il gusto intenso e delicato dell’asparago, la freschezza dei vini delle strade aderenti all’iniziativa (Strade del vino del Soave, della Valpolicella, Terradeiforti, Lessini Durello, Arcole). Tra le novità di quest’anno il gelato all’asparago con gocce di olio d’oliva, realizzato con particolari tecniche artigianali dal maestro gelataio Giorgio – gelateria Millevoglie a Castel d’Azzano; e il grissino all’asparago, creato dopo vari esperimenti e tentativi da Riccardo del panificio Messetti di Cavaion che ben si sposa con la soppressa veneta affinata nell’Amarone prodotta dallo storico salumificio Pavoncelli. Nel sito dell’evento potete trovare la mappa dei sapori per organizzare al meglio il vostro tour dedicato al cosiddetto germoglio dalle 40 virtù, con l’elenco dei ristoranti che partecipano all’iniziativa.

Per info: www.asparagodiverona.it

Evento nell’evento è “Sapori di primavera. Asparagi in festa” in quel di Ronco all’Adige il 27 e 28 aprile, con stand enogastronomici e biciclettata domenicale. La comunità vuole celebrare le proprie produzioni di primavera – oltre all’asparago, fragola e topinambur – attraverso una serie di appuntamenti volti a valorizzare e far conoscere la storia e la cultura di questo antico borgo situato sull’Adige.

Ronco all’Adige (VR)
Per info: www.comune.roncoalladige.vr.it

Sempre Veneto, sempre Verona, per parlare di Fish and chef. Il fish in questione è ovviamente di lago, considerato spesso meno pregiato rispetto a quello di mare, nobilitato dall’interpretazione di grandi chef come Bruno Barbieri, Antonio Cannavacciuolo, Gianni D’Amato, Roberto Petza, Sandro Serva e Fabio Cucchelli che sbarcano sulla sponda veronese del Lago di Garda, a Malcesine, Cavaion Veronese e Garda, dal 25 aprile al 1 maggio. L’evento propone, accanto alle cene stellate, anche street food con stand allestiti nel Giardino del Palazzo dei Capitani di Malcesine, e pranzi con menù a 12 euro nei ristoranti aderenti.

Tra le cene segnaliamo quella di Antonio Cannavacciuolo, nel giorno della liberazione all’hotel Prima Luna di Malcesine; nel suo menu il Salmerino alpino, con salsa d’ostrica, gremolata e cipolla marinata, e la Trota marmorata, cime di rapa e patate, guazzetto di provola affumicata.

Salmerino anche per Bruno Barbieri, il 30 aprile all’hotel Regina Adelaide di Garda: il giudice di Master Chef, per l’occasione rientrato nelle cucine nostrane, firma  una cena che vede, tra i piatti, il  fegato ingrassato d’anatra, coregone fumé, mela caramellata e saba e il Salmerino alpino “au bleu” al burro di limone, piselli e aglio orsino. Per quel che riguarda i menù e le location degli altri chef protagonisti basta andare nel sito www.fishandchef.it
L’evento, tributo al pesce di lago anche grazie ai corsi che tiene Leandro Luppi nel suo ristorante Vecchia Malcesine (dal 26 al 29 aprile), è pure un’occasione per degustare l’Extravergine d’Oliva del Garda Dop e gli altri prodotti del Garda.

Per info: www.fishandchef.it[email protected]
Tel. 0422 928954

Ancora in Veneto c’è il Weekend StraBiologico, nel parco di Villa Loredan, a Stra, dal 25 al 28 aprile.

 

 

 

Giunta alla XIII° edizione, è una rassegna di prodotti biologici, tipici e tradizionali della zona con un’attenzione particolare alle erbe aromatiche, officinali e spontanee. Nel corso del lungo weekend, oltre al ricco mercatino con 60 espositori, si susseguono spettacoli, laboratori aperti al pubblico per bambini e adulti, un corso di cucina, uno sull’uso delle erbe aromatiche, e varie degustazioni di prodotti a base proprio delle erbe. Tra le tante attività ricordiamo l’escursione guidata “Andar per erbe”, la gita in battello “In burcio sul Naviglio” e uno “Spazio Benessere” per conoscere e provare varie discipline olistiche. Non potevano mancare lo stand gastronomico La Sana Cucina e la cena a tema “Dal prato al palato” del venerdì sera.

Villa Loredan, via Pisa, San Pietro di Stra – Riva destra (VE)
Per info: www.comune.stra.ve.it[email protected] –   [email protected][email protected]
Tel 335 6033639

Concludiamo scendendo in Emilia Romagna dove, dal 27 al 29 aprile, a Piacenza c’è Sorgentedelvino LIVE, un’opportunità per conoscere i vini naturali proposti da vignaioli autentici.

 

Nel Bastione di Porta Borghetto, sulle mura di cinta farnesiane della città, 150 produttori si confrontano con il pubblico per fare un po’ di chiarezza nel caos che aleggia in questa categoria di vini. Oltre agli stand con possibilità di acquisto, ci sono degustazioni tematiche dedicate a vini di doc pluripremiate, come il Brunello di Montalcino, o a particolari tipologie di vino, come i vini nati da viti secolari. Mentre i grandi degustano e imparano, i più piccoli possono giocare in un apposito spazio pensato per loro dall’associazione Casa Grande. Ritornando ai più grandi vi segnaliamo: sabato 27 alle ore 15 la proiezione del documentario di Paolo Casalis Langhe Doc – Storie di eretici nell’Italia dei capannoni e domenica 28, sempre alle 15, la proiezione di Rupi del vino, il film documentario che Ermanno Olmi ha dedicato alla viticoltura eroica della Valtellina.

 

Bastione di Porta Borghetto (PC)
Orari: sabato 27 dalle 14 alle 19, domenica 28 dalle 10 alle 19 e lunedì 29 dalle 12 alle 18.
Ingresso: 15 euro, incluso calice da degustazione Rastal.
Per info: www.sorgentedelvinolive.org[email protected]
Tel: 348 7186660

 

 

a cura di Annalisa Zordan

23/04/2013