[caption id="attachment_90563" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2012/06/315531_web.jpeg[/caption]

Lisa Casali è la signora della cucina con gli scarti: ne ha fatto la sua bandiera. Una Giovanna d'Arco contemporanea dedicata al food che da anni combatte una guerra pacifica contro gli sprechi: alimentari, energetici, idrici ed economici.

 

Pubblicità

tp://med.gamberorosso.it/media/2012/06/315530_web.jpeg” alt=”” />

 

Nel suo blog (www.ecocucina.org) e nei suoi libri di ricette ecologiche e sostenibili porta avanti una rivoluzione soft e tutta femminile, una crociata quotidiana improntata sul recupero di tutto il recuperabile in cucina: pane raffermo ma anche bucce di mele e di patate, foglie di carciofo, scorze di agrumi, baccelli di legumi, croste di parmigiano, barbe di finocchi, la polpa residua del centrifugato di carote, semi di zucca, radici, gambi, parti coriacee ed esterne dei vari ortaggi. Nel 2010 Gribaudo Editore ha pubblicato “La cucina a impatto (quasi) zero”. L’anno successivo “Gusto, sostenibilità e risparmio con un metodo rivoluzionario”.

Pubblicità

 

 

Appena uscito in libreria, stessa casa editrice, “Ecocucina”. Sottotitolo: Azzerare gli sprechi, risparmiare ed esser felici. Un manifesto culinario e insieme una filosofia di vita. Quello che sorprende di Lisa Casali è l’approccio militante ma non grave e punitivo. Non mortifica ma rende virtuosi senza perdere il piacere di mangiare. Le sue ricette sono belle, colorate, giovanili, gioiose, appetitose. Catturano l’occhio e invitano all’assaggio. Dei vari cibi sono indicati la loro stagione, le parti recuperabili che di solito finiscono nella pattumiera, la percentuale di scarto commestibile, le ricette dedicate corredate dai costi. Qualche esempio: terrina di foglie esterne di finocchio con crumble di pane nocciole e formaggio, “croste e fagioli” (omaggio allo chef Massimo Bottura e alla sua Comprensione di pasta e fagioli), crocchette di baccelli al sesamo, cialda di bucce di patata e mousse di caprino speziato, falafel di foglie di ravanello e ceci con salsa allo yogurt, plumcake alla scorza d’arancia, muffin alla buccia di zucca… C’è da scegliere: sono 130. Nelle prime pagine i consigli per praticare la cucina ecologica e controcorrente. In fondo gli ecomenu tematici: brunch, cotto e lavato (con la complicità della lavastoviglie), break in ufficio, festa, ospiti imprevisti, asian style, vegetale, divano& tv, a crudo, pic nic sull’erba… E poi gli ecoregali, una sezione dedicata ad idee per preparare conserve e dolci all’insegna della sostenibilità e del buon gusto. La grafica è sobria ma accattivante secondo uno stile austero-chic dei nostri giorni.

Ecocucina | Lisa Casali | Edizioni Gribaudo, Milano | 2012 | pp. 245 | prezzo 14.90 euro

Pubblicità

Lisa Casali è anche la protagonista del programma  Zero sprechi in esclusiva ogni martedì alle 22.00 su Gambero Rosso Channel HD, Sky canale 411.

 

 

Mara Nocilla

11 giugno 2012