David Thompson del thailandese Nahm vince la medaglia d'oro. Seguono il Narisawa di Tokyo e il Gaggan di Bangkok. La lista annuale è stilata sulla base delle opinioni di 900 esperti da tutto il mondo.
Pubblicità

Ecco i cinquanta migliori ristoranti del continente asiatico segnalati dalla classifica annuale sponsorizzata da San Pellegrino e Acqua Panna. Sul podio di Asia’s 50 Best Restaurant 2014 la capitale thailandese Bangkok si aggiudica il primo e il terzo posto, Tokyo il secondo. L’oro è stato assegnato allo chef David Thompson e al suo Nahm (che l’Italia ha avuto modo di conoscere grazie alla partecipazione durante la decima edizione del convegno milanese Identità Golose), nel pieno centro di Bangkok. Lo chef giapponese Yoshihiro Narisawa si è aggiudicato il secondo posto ma è il terzo posto di Gaggan Anand (scuola Ferran Adrià per intendersi) la vera novità di questa edizione.
La lista dei 50 migliori ristoranti del mondo, come quella dei 50 migliori ristoranti dell’Asia (e le relative cerimonie di premiazione) è organizzata da William Reed Media, il network che nel 2012 ha festeggiato i 150 anni di attività. L’ elenco viene creato a partire da The Diners Club® World’s 50 Best Restaurants Academy, un influente gruppo che racchiude oltre 900 voci autorevoli nel settore della ristorazione da tutto il mondo. L’Accademia copre 26 diverse ‘regioni’ in tutto il mondo. Ogni regione ha una propria giuria di 36 membri capitanati da un presidente. Il panel è costituito da gastronomi, cuochi, ristoratori e foodies, ciascuno dei quali ha sette voti a disposizione, almeno tre dei quali deve essere utilizzato per ristoranti al di fuori della loro regione di pertinenza. Almeno 10 membri del panel di ogni regione cambiano ogni anno. Al termine degli scrutini i risultati sono pubblicati on-line. Per la classifica asiatica la cerimonia si svolge a Singapore. Si dovrà aspettare aprile e spostarsi a Londra per scoprire i 50 migliori ristoranti del mondo. I criteri con cui i ristoranti vengono selezionati sono rigidi, le principali regole riguardano in primo luogo il voto che deve essere strettamente confidenziale sino all’annuncio della graduatoria. In secondo luogo i giudici. Ognuno di essi ha 10 ‘gettoni voto’ a disposizione che possono essere spesi per un massimo di 7 ristoranti, almeno 3 dei quali deve essere al di fuori del proprio paese. È possibile anche votare per 7 ristoranti fuori del proprio paese. E ancora, i giudici devono aver mangiato nei ristoranti che nominano nei 18 mesi precedenti. Gli è inoltre precluso il voto per i ristoranti che possiedono o su cui hanno un interesse finanziario. Le candidature devono essere fatte per il ristorante, non per lo chef. In ultima una regola bizzarra: i giudici devono presentare le loro sette scelte in ordine di preferenza, questo serve per decidere le posizioni in caso di parità.

Ma ecco la lista completa:

1. Nahm, Bangkok,Thailand
2. Narisawa, Tokyo, Japan
3. Gaggan, Bangkok, Thailand
4. Amber, Hong Kong, China
5. Nihonryori Ryugin, Tokyo, Japan
6. Restaurant Andre, Singapore
7. Waku Ghin, Singapore
8. Ultraviolet, Shanghai, China
9. Lung King Heen, Hong Kong, China
10. 8 1/2 Otto E Mezzo Bombana, Hong Kong, China
11. Mr And Mrs Bund, Shanghai, China
12. Iggy’s, Singapore
13. Caprice, Hong Kong, China
14. Les Amis, Singapore
15. Bo Innovation, Hong Kong, China
16. Ishikawa, Tokyo, Japan
17. Jaan, Singapore
18. L’atelier De Joel Robuchon Hong Kong, China
19. Fook Lam Moon, Hong Kong, China
20. Jungsik, Seoul, South Korea
21. Sra Bua By Kiin Kiin, Bangkok, Thailand
22. Quintessence, Tokyo, Japan
23. Tippling Club, Singapore
24. Le Moût Restaurant, Taichung, Taiwan
25. L’effervescence, Tokyo, Japan
26. Fu1015, Shanghai, China
27. Bukhara, New Delhi, India
28. Bo.Lan, Bangkok, Thailand
29. Indian Accent, New Delhi, India
30. Dum Pukht, New Delhi, India
31. Issaya Siamese Club, Bangkok, Thailand
32. Varq, New Delhi, India
33. Hubin Road, Hangzhou, China
34. Takazawa, Tokyo, Japan
35. Shinji By Kanesaka, Singapore
36. Wasabi, Mumbai, India
37. Eat Me, Bangkok, Thailand
38. Sukiyabashi Jiro, Tokyo, Japan
39. Robuchon Au Dome, Macau
40. Imperial Treasure Super Peking Duck, Singapore
41. Sawada, Tokyo, Japan
42. Hajime Restaurant, Osaka, Japan
43. Sushi Saito, Tokyo, Japan
44. Nihonbashi, Colombo, Sri Lanka
45. Yardbird, Hong Kong, China
46. Family Li Imperial Cuisine, Shanghai, China
47. Sarong, Bali, Indonesia
48. Franck Bistro, Shanghai, China
49. Karavalli, Bangalore, India
50. Tenku Ryugin, Hong Kong, China

Pubblicità