Chef al mercato. A Testaccio arrivano gli ospiti di Cristina Bowerman. Comincia Gigi Nastri

22 Feb 2016, 10:15 | a cura di Livia Montagnoli

La voglia di condividere la cucina di mercato con amici e colleghi ha spinto Cristina Bowerman a chiamare a raccolta tanti chef che con lei vogliono confrontarsi con il pubblico in un contesto informale: cucinando dietro al banco di Romeo a Testaccio. Il calendario. 

Pubblicità

Cucina è... Condivisione!

Quando poco prima dell'apertura di qualche mese fa Cristina Bowerman ci anticipava con soddisfazione e orgoglio tutto quanto avrebbe garantito uno spazio polivalente come l'avamposto all'interno del mercato Testaccio per il nuovo corso di Romeo, tra take away, gelati e gli immancabili prodotti da forno, da subito aveva posto l'accento sul desiderio di condividere. E collaborare con amici e colleghi perché quei quattro banchi nel cuore del mercato più gourmet della Capitale si trasformassero in palcoscenico della cucina d'autore, a vantaggio dei numerosi avventori che all'ora di pranzo affollano il mercato. E a soli due mesi dall'apertura ecco che il progetto di Cristina (e Fabio Spada) si concretizza in un calendario di incontri “in cucina” che farà la gioia di chi è in cerca di piatti gustosi e creativi senza dover rinunciare alla spensieratezza dell'informalità, all'insegna di un sabato trascorso in allegria. Per ora sono quattro gli appuntamenti confermati: quattro sabati in compagnia degli chef ospiti che hanno raccolto l'appello di Cristina a condividere un'esperienza che esula dalla consuetudine del ristorante, per confrontarsi a tu per tu con i curiosi che visitano il banco.

Chef al mercato. Dietro al banco di Romeo

Ognuno di loro preparerà nel retrobottega una pietanza da passeggio – a tiratura limitata - che servirà personalmente agli astanti. Da mezzogiorno alle 15 fino a “esaurimento scorte”. E perché la sinergia tra le realtà del mercato si realizzi nel senso più vero del termine, gli chef ospiti acquisteranno le materie prime necessarie per la preparazione del piatto direttamente tra i banchi dei “colleghi” di Cristina. Poi sarà il momento di mettersi ai fornelli. Apre le danze, sabato 27 febbraio, Gigi Nastri, che dopo l'esperienza parigina è ancora in attesa di (ri)aprire un ristorante tutto suo a Roma, e intanto arriva a Testaccio per supportare un'amica da sempre con il suo talento e un esempio di cucina moderna che sorprenderà il pubblico. Poi il 12 marzo sarà la volta di Giulio Terrinoni, in grande spolvero a qualche mese dalla (fortunata) apertura di Per Me in centro città: che porti al mercato un assaggio dei suoi celebri Tappi? Sicuramente l'idea , ispirata alle tapas spagnole, ben si adatta al contesto. A seguire, il 19 marzo, toccherà a Marco Martini (solo pochi metri separano il suo Stazione di Posta dal banco di Romeo) e poi, sabato 26 marzo, a Davide del Duca in arrivo dall'Osteria Fernanda.

Ma il numero (e il calibro) dei nomi coinvolti nell'iniziativa riserva tante altre sorprese. Nei prossimi mesi sono attesi al mercato anche Franco Aliberti, Francesco Apreda, Cesare Battisti, Dino De Bellis, Claudio Gargioli, Luciano Monosilio, Dario Nuti, Matias Perdomo, Davide Scabin, Angelo Troiani. Appuntamento ai banchi numero 30 e 44. Il gioco sta per cominciare!

Pubblicità

 

Mercato Testaccio | Roma | Romeo, banco 30 e 44 | accessi da via Franklin, via Galvani, via Manuzio, via Ghiberti

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X