Con un acquisto minimo di 20 euro da Eataly Roma si potranno ottenere ingressi ridotti in tutti i musei che fanno parte del Sistema Musei in Comune, oltre ad uno sconto del 10% per gli acquisti nelle librerie al loro interno.
Pubblicità

Dedicato a tutti quelli che “con la cultura non si mangia”. Da oggi questo adagio si appresta al pensionamento. A pensarci l’accordo Cibo e Cultura stipulato tra Zètema Progetto Cultura (l’azienda del Comune di Roma che gestisce i musei dell’amministrazione guidata da Ignazio Marino) e Eataly che prevede una sinergia tra i due attori per incentivare e facilitare la fruizione dell’arte in tutte le sue forme, anche nelle declinazioni gastronomiche.
Con un acquisto minimo di 20 euro di spesa fatta da Eataly e conservando lo scontrino, si potrà accedere a sconti per l’ingresso nei musei che fanno parte del Sistema Musei in Comune.
Lo scontrino non dovrà essere più vecchio di 14 giorni e oltre al biglietto ridotto, darà la possibilità di accedere ad un ulteriore sconto spendibile per gli acquisti all’interno delle librerie museali del 10%.
E se facendo la spesa si vincono i musei, è anche vero il contrario. Il possessore di un biglietto, che sia intero o ridotto, di un museo civico, potrà presentarlo entro 14 giorni dall’emissione presso Eataly ed avere uno sconto del 10% (su una singola transazione) per spesa, corsi e ristoranti.
Cibo e Cultura ha pensato anche ai turisti che per poco tempo si trattengono nella Capitale. Ne è un esempio lo sconto dedicato a tutti i possessori del Roma Pass, la card turistico culturale di Roma capitale. A loro Eataly offrirà, presso lo stand Lait, un gelato al fiordilatte e un buono pari al 10% di quanto speso per partecipare ad un corso o a un evento. Utilizzabile entro 30 giorni dalla data di emissione, sarà valido per una spesa di importo uguale o superiore al valore del buono emesso in qualsiasi reparto o punto ristoro Eataly.
Parola d’ordine reciprocità quindi che vede l’inserimento di Eataly nell’opuscolo informativo che fa parte del kit Roma Pass, il suo posizionamento geografico e l’opportunità di vendere nelle librerie dei musei coinvolti gadget e piccola oggettistica. Zetema a sua voltà sarà presente all’interno di Eataly con opuscoli e materiale informativo su gli eventi in programma.