Dal 17 al 22 aprile Milano si anima per gli appuntamenti, molteplici, del Fuorisalone, che coinvolge tutta la città. E il cibo è un elemento d'attrazione che non può mancare. Ecco come orientarsi tra gli eventi a tema. La prima puntata. 

Pubblicità

Chiamatelo Fuorisalone, o Milano Design Week, quel che conta è arrivare puntuali all’appuntamento che più movimenta Milano e le sue giornate per una settimana all’anno, in concomitanza con il Salone del Mobile che riunisce in città designer, creativi, buyer italiani e internazionali, galleristi e tanti curiosi che vogliono aggiornarsi sulle ultime tendenze del settore. O semplicemente godere del ricchissimo calendario di eventi che, parallelo, si articola tra i distretti milanesi votati al design (e non solo). Il Fuorisalone meneghino, nato come iniziativa collaterale, ha certamente saputo diventare manifestazione iconica a sé, capace di animare una piazza già dinamica di suo, specie negli ultimi anni di fermento creativo e urbanistico, con amministrazione pubblica e forze private che procedono all’unisono. E anche il cibo, alla ribalta sin da Expo 2015, vero volano della continua crescita in atto, gioca un ruolo sempre più attivo nella definizione del cartellone di eventi della Milano Design Week, quest’anno di scena dal 17 al 22 aprile. Quindi procediamo con la consueta rassegna di segnalazioni e suggerimenti utili per orientarsi nello sconfinato mare magnum di ritrovi di piazza, happening gastronomici, food market che strizzano l’occhio al design, aperitivi a tema, inaugurazioni e cene speciali che caratterizzeranno l’intera settimana. Un avvicinamento alla vigilia del Fuorisalone per tappe: raccogliendo le diverse puntate dovreste ritrovarvi con una valida guida tarata sull’offerta enogastronomica dell’edizione 2018.

 

The Diner by David Rockwell: tra le novità di Ventura Centrale, che dall’anno scorso sfrutta il bello spazio recuperato tra le volte di via Aporti (zona Stazione Centrale), c’è la macchina del tempo inscenata dall’architetto David Rockwell, che tra mille stand che indagano il design contemporaneo evoca l’atmosfera di un diner americano d’altri tempi. Attualizzandolo nella forma e nei contenuti per Surface, celebre rivista di design americana, che ha commissionato l’installazione. Ma The Diner offrirà al pubblico di Ventura Centrale una tavola operativa a tutti gli effetti, uno spazio per mangiare, rilassarsi e socializzare. Lo spazio ospiterà talk e feste notturne, ma soprattutto proporrà un servizio di ristorazione in stile, per celebrare il mito americano. L’ingresso, ispirato all’Airstream, offrirà caffè e pie della tradizione casalinga; la sala, invece, omaggia i diner dell’East Coast, per servire milkshake e classici della cucina degli States. Terzo spazio, ispirato al Midwest, dedicato al cheese sandwich.

Pubblicità

 

EustachiOra: Vino e design in via Eustachi, zona Porta Venezia, che si attiverà all’interno di un distretto più ampio (ne riparleremo) per raccontare il mondo enologico da una prospettiva insolita, con la collaborazione delle attività allineate sui 500 metri di viale alberato. Un progetto di quartiere, dunque, che si concentra sulle qualità conviviali del vino, con la direzione artistica dello Studio Marco Piva. Protagonisti anche i designer che presenteranno oggetti creativi relativi alla cultura del bere e della tavola, animando un percorso in 7 tappe, in abbinamento alla degustazione di etichette selezionate.

 

Streeteat a Brera: Il cortile del Liceo Parini si trasforma in corte del cibo, tra street food, design e tecnologie sostenibili. Siamo nel cuore del Brera Design District, e la Food Court ideata dalla piattaforma Streeteat proporrà tradizioni gastronomiche e nuovi design degli spazi ristorativi per un confronto su temi di attualità quali la gestione e la condivisione degli spazi, l’eco-sostenibilità e la sharing economy. A guidare i visitatori e a rispondere alle loro domande saranno gli stessi alunni del liceo, ambasciatori del progetto. Tra i presenti il CucuTruck che vedrà avvicendarsi cuoche italiane e straniere, la cucina trainabile alimentata elettricamente di ev-Now, il menu della poesia degli attori di teatro che serviranno poesie ai tavoli.

Pubblicità

 

Favole al Telefono: Nuova edizione per l’appuntamento a Letto con il design al Design Hostel di via Cosenza, zona Bovisa. Quest’anno protagoniste saranno la favole al telefono: una storia gastronomica d’Italia raccontata attraverso i suoi marchi centenari. Un classico telefono SIP permetterà di vivere l’esposizione: una voce risponde al telefono per guidare dentro una storia che tocca i diversi sapori del food made in Italy. E contemporaneamente lo spazio si anima: all’interno delle stanze del Design Hostel si accendono proiezioni che accompagnano le “favole” ascoltate al telefono.
 

Leggi anche Fuori Salone 2018. Seconda tappa

 

a cura di Livia Montagnoli