Il progetto promosso da Diana De Benedetti riunisce nella gelateria di via Lagrange quattro chef che hanno deciso di cimentarsi con il gelato, ognuno declinando la propria idea di cucina in un gusto inedito. Ecco come e quando assaggiare le proposte di Marco Sacco, Christian Milone, Mariangela Susigan, Alain Llorca. 

Pubblicità

La gelateria gourmande di Torino

Stelle anche nel gelato a Torino. L’idea è di Nivà, la gelateria che dal 2016 Diana De Benedetti e sua figlia Diana hanno aperto in città, tre sedi, e a Cannes, in Costa Azzurra.

La storia di Nivà parte da lontano. Nel 1991 Diana e il marito Silvio avevano ottenuto la stella Michelin per il loro ristorante, il Bontan sulla collina di San Mauro, alle porte di Torino: un indirizzo gourmand che aveva innovato la tradizione gastronomica piemontese. Da allora sono cambiate molte cose, Silvio non c’è più, il ristorante è un capitolo chiuso. Ma Diana e Silvia hanno continuato a occuparsi di gusto e di cose buone: prima con le gelaterie Rivareno e ora con questa nuova avventura, indipendente e creativa.

E la novità di oggi è in qualche modo un omaggio a quel percorso stellato intrapreso tanti anni fa. Così hanno riunito un po’ di amici chef, tutti stellati, e li hanno coinvolti in un progetto davvero nuovo: non semplicemente uno show cooking ice “una tantum”, ma la possibilità di gustare un esclusivo gelato “con le stelle” in gelateria (coppette in purezza proposte a 3€ e vaschette da asporto). Gli chef in questione sono Marco Sacco, 2 stelle Michelin (e Due Forchette) al Piccolo Lago sul lago di Mergozzo, a Verbania, Christian Milone, che ha appena ottenuto la sua prima stella (e Due Forchette) per la Trattoria Zappatori di Pinerolo, Mariangela Susigan, chef 1 stella (e Due Forchette) alla Gardenia di Caluso e dalla Costa Azzurra Alain Llorca, 2 stelle Michelin nel suo ristorante della Colle sur Loup, bel borgo antico alle spalle del mare.

Pubblicità

 

Gelato stellato. Il progetto

Tutti e quattro, per quattro settimane, sono i protagonisti del progetto di gelato gourmet di Nivà. Come? Prima venendo di persona a presentare e offrire al pubblico il loro gelato, ricette preparate ad hoc per un aperitivo-gelato. E poi proponendo per tutta la settimana il loro gelato in gelateria.

Si comincia domenica 30 aprile, quando nell’ApeNivà collocata davanti alla gelateria di via Lagrange 26, alle 12 (unico appuntamento per un aperitivo prima di pranzo) arriva Marco Sacco a raccontare e offrire la sua reinterpretazione del gelato con un inedito gelato al Topinambur (disponibile poi fino al 5 maggio in gelateria). Sabato 6 maggio alle 18 Christian Milone, propone il gelato Peperoni e Acciughe, un classico della ristorazione piemontese in versione aperi-gelato (poi fino al 12 maggio in gelateria). Mariangela Susigan, gran sostenitrice della cucina con le erbe, sabato 13 maggio alle 18 propone il gelato alla Silene, pianticella comune nei nostri prati (riproposta poi fino al 19 maggio). E per finire sabato 20 maggio, sempre alle 18, Alain Llorca porta a Torino dalla riviera francese il suo gelato alle Olive (disponibile fino al 26 in gelateria).

Non è stato facile realizzare le ricette, bilanciare i pesi per un aperi-gelato che mantenesse i sapori delle materie prime e le consistenze giuste– spiega Diana De Benedetti – Abbiamo lavorato molto insieme agli chef e ora aspettiamo il responso del pubblico”.

L’occasione è davvero speciale, per le ricette esclusive e per la presenza degli chef in una versione informale, da streetfood, ma di livello. E con commento musicale di Cocina Clandestina nelle giornate di presentazione con gli chef.

Pubblicità

Poi nella gelateria Nivà di via Lagrange, tutti i giorni dalle 11 alle 23, il sabato fino alle 24.

 

Nivà | Torino | Via Lagrange 26 | tel.011 533271 | www.nivagelato.com

 

a cura di Rosalba Graglia