Materie prime prevalentemente italiane, gelato mantecato a ripetizione, gusti ideati da artigiani delle vecchie cremerie di Roma. Nella capitale da metà agosto ha aperto Il Gelato di Conforti, e noi siamo andati a provarlo. Ecco i primi gusti assaggiati e tutte le offerte di questa nuova gelateria artigianale.

Pubblicità

In piena piazza Re di Roma, una delle zone ad alta concentrazione di gelaterie nella capitale, ha aperto da metà agosto 2013 un nuovo punto vendita di gelato artigianale, proprio a due passi dalla famosa Fata Morgana (che ha inaugurato la nuova sede a Re di Roma prorio a giugno 2013), e dal nuovo Gelato Ti Amo (aperto a marzo 2013). Parliamo di un nuovo indirizzo che in realtà nasce nella località di mare di Anzio, e che poi si è riprodotto prima a Latina e poi a Roma: Il Gelato di Conforti. La scelta di piazza Re di Roma non è stata una sfida rivolta a una zona competitiva, bensì il locale era già stato acquistato da un po’ di anni, ma per motivi burocratici ha potuto aprire i battenti solamente adesso. La nuova gelateria si basa su concetti molto semplici: materie prime fresche e genuine, possibilmente reperite su mercato italiano; pochi gusti che vengono cambiati giornalmente e mantecati espressi senza essere conservati e riutilizzati; prodotti stagionali, in particolare per quanto riguarda la frutta; la presenza di un laboratorio autonomo per ogni punto vendita; l’impiego di ricette ideate dagli artigiani delle storiche cremerie e gelaterie romane. Il tutto viene comunicato tramite un servizio pratico e molto cortese, e un packaging piacevole. Oltre ai gelati e ai sorbetti vi è anche la possibilità di gustare in coppetta i dolci al cucchiaio della tradizione italiana: tiramisù, zabaione, mont blanc, zuppa inglese e panna cotta. Altra caratteristica singolare della gelateria è che ogni 100 minuti, chiunque si trovi davanti al bancone, ha la possibilità di scegliere un gelato gratis nell’arco di un minuto di tempo (il count down sta su un cartellone luminoso dietro al bancone).
Passando a parlare del prodotto vero e proprio, troviamo un gelato dalla densità cremosa ma non eccessiva, dosaggio dello zucchero abbastanza equilibrato e temperatura di servizio ben gestita. I sorbetti sono realizzati solamente con frutta, acqua e zucchero, mentre le creme a seconda della tipologia presentano la base classica per il gelato con latte, panna, uova (in pochissimi casi) e un addensante naturale come la farina di carruba. I gusti variano molto durante l’arco della giornata, spaziando su una gamma di circa 15 sapori a seconda del periodo. Troviamo la nocciola piemontese finissima, il pistacchio siciliano (non di Bronte) reso appositamente un po’ salato, la corposa crema all’uovo classica, il sorbetto di anguria, quello pungente di more, e poi due speciali: formaggio brie francese, noci e marmellata di fichi, e sorbetto di fichi variegato con miele e noci. La frutta proviene direttamente da piccole realtà ortofrutticole di Anzio, e la panna fresca viene montata a frusta ogni 30 minuti in diretta. Per i più golosi ci sono anche le coppe speciali, ognuna corrisponde a uno scioglilingua che va pronunciato per intero dal cliente durante l’ordinazione: SopraLaPancaLaCapraCampa, TrentaTreTrentini, SuperCaliFragiliStiCheSpiraliDoso. La gelateria di Conforti propone anche delle cialde artigianali realizzate appositamente da un piccolo forno di Anzio. Insomma un’altra realtà che va a collocarsi nel vasto panorama di gelaterie artigianali, promuovendo un prodotto indicato come naturale e con un occhio puntato sulla buona qualità.

Il Gelato di Conforti:
Anzio | P.zza G. Polli, 4
Latina | Via Spalato, 16
Roma | P.zza Re di Roma, 50