Le materie prime sono tutte freschissime, si possono consumare comodamente seduti all’interno o per strada grazie al servizio take away. E se non si ha voglia di uscire, basta visitare il sito per farsele recapitare a casa.
Pubblicità

L’inaugurazione ufficiale è prevista per il 16 gennaio, ma i fuochi in cucina sono accesi già da qualche tempo. Si tratta di Bottega Gastronomica, il locale torinese con chef bolognese che servirà i prodotti multietnici del mercato di Porta Palazzo. Ma non è tutto. I fornitori, per il food, sono della zona e rigorosamente a chilometro zero. Per i vini il discorso cambia, ma solo riguardo alle provenienze. La carta dei vini dedica più di un occhio di riguardo ai vini naturali. La bottega, infatti, non è stata pensata solo per mangiare. L’obiettivo è di divulgare e promuovere la cultura del cibo e del vino sano e buono. E i servizi vogliono abbattere tutte le barriere. Le grandi vetrate della sala affacciano sullo storico mercato del capoluogo piemontese, da cui si può guardare dov’era venduto il prodotto che si sta mangiando, qual è stata la sua vita sui banchi prima di finire nel piatto. Poi c’è il servizio take away, in caso non ci si voglia fermare. E ancora, la consegna a domicilio è agevolata da una pagina web di facile fruizione.
L’oste e bottegaio è il bolognese Giacomo Tabellini, che vive la Bottega tutti i giorni e che accompagnerà i clienti nei percorsi enogastronomici. Per quanto riguarda il vino, invece, la presentazione delle produzioni naturali, non passerà solo da carta e scaffali. Nel corso dell’inaugurazione e in successivi incontri con date ancora da stabilire, verranno proiettati documentari sul mondo delle nicchie produttive di alta qualità. Il primo è di Giulia Graglia ed è una panoramica sulle donne del vino naturale. Senza Trucco, le donne del vino naturale, prodotto nel 2011 da Effetto Notte e vincitore di diversi riconoscimenti a livello nazionale, si propone come un viaggio per la penisola alla scoperta di quattro produttrici che raccontano la propria vita e il proprio lavoro di madri, contadine e imprenditrici: Dora Forsoni (Poderi Sanguineto, Toscana), Nicoletta Bocca (San Fereolo, Piemonte), Elisabetta Foradori (Elisabetta Foradori, Trentino) e Arianna Occhipinti (Arianna Occhipinti, Sicilia).

Bottega Gastronomica | Piazza della Repubblica 14/B | 10152 Torino | Tel+39 011 5211967 | www.bottegaportapila.it