San Pellegrino Young Chef 2015. È l’irlandese Mark Moriarty il vincitore del premio per i giovani talenti

27 Giu 2015, 08:36 | a cura di Livia Montagnoli

Si è conclusa da qualche ora a Milano la finale del San Pellegrino Young Chef, premio internazionale che elegge il miglior chef emergente dell'anno. Per l’Italia, Paolo Griffa, non riesce a salire sul podio.

Pubblicità

Giovani talenti in cucina

Si è da poco concluso il contest culinario fra gli chef under 30 più talentuosi promosso da San Pellegrino, in collaborazione con l'ALMA e Vogue Italia.
Venti finalisti, sette giurati e un solo vincitore presso il “The Mall” di Milano, nel cuore di Porta Nuova. A decretare il primo classificato sei chef di fama mondiale: Grant Achatz, Yannick Alléno, Massimo Bottura, Gastòn Acurio, Margot Janse, Joan Roca e Yoshihiro Narisawa.
A rappresentare l'Italia, Paolo Griffa, sous chef di Marco Sacco che ha avuto come tutor per l'evento la stellata Cristina Bowerman. Trippa e fegato grasso 100% italiano è il piatto proposto da Griffa per far conoscere alla giuria internazionale i sapori mediterranei, ma non passa la finale.

Un piatto vegetariano che vale la vittoria

Pubblicità

Sul podio arrivano nell’ordine: Mark Moriarty, irlandese, per il Regno Unito e l’Irlanda, Maria José Jordan, peruviana, per l'America Latina (che si aggiudica anche il premio di coppia assegnato per la migliore intesa con la stilista abbinata, Paula Cademartori), Christian André Pattersen, norvegese, per la Scandinavia.
Il giovane irlandese (28 anni), che si aggiudica il premio più ambito, gestisce a Dublino la cucina del ristorante The Culinary Council e dichiara di ispirarsi a Brett Graham, chef acclamato della scena londinese, dove guida il The Ledbury. Il piatto che l’ha portato alla vittoria è a sorpresa una pietanza vegetariana, che esalta il sedano rapa rendendolo protagonista della preparazione.

Di seguito l'elenco dei finalisti:

1. Italia, Paolo Griffa - Piccolo Lago, Verbania
2. Francia, Paul Feybesse - Pavillon Ledoyen, Parigi
3. Germania-Austria, Tobias Wussler - Landhaus Bacher, Mautern an der Donau, Austria
4. Svizzera, Martin Elschner – Sonnenburg, Zurigo
5. Spagna-Portogallo, David Andrés Morera – ABaC, Barcellona, Spagna
6. Regno Unito-Irlanda, Mark Moriarty - The Culinary Counter, Dublino, Irlanda
7. Russia/Paesi Baltici/Cis, Eldar Muradov - Mansarda, San Pietroburgo, Russia
8. Scandinavia, Christian André Pettersen – Spiseriet, Stavanger, Norvegia
9. Europa dell'Est, Stefan Barca - Metropolitan Grill, Belgrado, Serbia
10. Benelux, Alex Joseph - Rouge Tomate a Bruxelles, Belgio
11. Mediterraneo, Alexandros Tsiotinis - Calypso Restaurant, Elounda, Grecia
12. USA, Vinson Petrillo - Zero George Street Hotel and Restaurant, Charleston, South Carolina
13. Canada, Paul Moran - CMH-K2 Lodge, Nakusp
14. Africa-Medio Oriente, Angelo Scirocco, Chefs Warehouse and Canteen, Città del Capo, Sudafrica
15. America Latina – Caribi, Maria José Jordan, Amaz, Lima, Perù
16. Australia- Nuova Zelanda – Isole del Pacifico, Peter Gunn - Attica, Melbourne, Australia
17. Cina, Zhu Wenyuan - Lady Bund, Shanghai
18. Giappone , Ryoma Shida - ESqUISSE, Tokyo
19. Asia Nord Orientale, Jinyong Park - Chef de Partie from Zero Complex, Seoul, Corea del Sud
20. Asia Sud Orientale, Kirk Westaway - JAAN restaurant, Singapore

Foto di FineDiningLovers

Pubblicità
cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X