Coniglio a la stimpirata (in agrodolce)

In sintesi

Difficoltà: Media
Totale: 80 minPreparazione: 20 minCottura: 60 min
Portata: Secondi
Ricetta di: Coniglio
Piatto regionale: Sicilia

Preparazione

Preparazione: 20 minuti + 2 ore per la marinatura

Svuotate il coniglio e tagliatelo in otto pezzi scartando la testa quindi lavatelo, asciugatelo e sistematelo in una terrina.

Versate il vino in una casseruolina, unitevi le foglie di alloro, una cipolla affettata e il pepe in grani.

Fate alzare l’ebollizione e dopo un minuto, ritirate la casseruolina dal fuoco e lasciate raffreddare la marinata prima di versarla sul coniglio.

Lasciate i pezzi di coniglio in infusione per qualche ora quindi scolateli, asciugateli e infarinateli leggermente.

Scaldate l’olio in un tegame e fate rosolare dolcemente i pezzi di coniglio, girandoli spesso. Quando saranno dorati in maniera uniforme, toglieteli dal tegame e teneteli in caldo.

Fate soffriggere nell’olio rimasto la cipolla tritata e, quando comincia a prendere colore, unitevi il sedano tritato, le olive snocciolate, i capperi dissalati, i pinoli e l’uvetta sciacquata.

Mettete nuovamente il coniglio nel tegame, salate, pepate e fatelo insaporire per pochi minuti soffritto. Scaldate leggermente l’aceto, scioglietevi lo zucchero e versatelo sul coniglio.

Mescolate quindi coprite e lasciate cuocere a fuoco dolce per un’ora scarsa, fino a quando il coniglio sarà tenero.

Sorvegliate la cottura, girando ogni tanto i pezzi di carne e aggiungendo qualche cucchiaio di acqua calda quando la preparazione si asciuga troppo.

  • Abbonati a Premium
      [polylang]
    X
    X