Cotolette di melanzane al sesamo con coulis di pomodoro

17 Nov 2009, 16:04 | a cura di Gambero Rosso

Grattuggiare il pane secco e unirlo ai semi di sesamo. Sbucciare le melanzane e tagliarle a fettine alte almeno un dito (ottenere tre fettine per
porzione). Sbollentarle in acqua salata per qualche secondo, giusto il tempo di farle ammorbidire. Scolarle e sistemarle su un canovaccio asciutto, pressarle leggermente per far uscire l’acqua in eccesso e farle raffreddare.

Coprire ogni fettina con foglie di basilico e sovrapporre tre fettine alla volta ottenendo dei medaglioni il più possibile regolari. Immergere i medaglioni di melanzane nell’albume sbattuto leggermente e successivamente passare nel composto di sesamo e pangrattato coprendo bene ogni lato.

Sistemare i medaglioni su un foglio di carta da forno pennellato d’olio, versare un filo d’olio sulla superficie superiore delle melanzane e passare in forno caldissimo per una decina di minuti, fino a quando la crosta sarà diventata dorata e
croccante.

Tuffare i pomodori, appena incisi nella pelle, in acqua bollente, scolarli e passarli in acqua e ghiaccio per favorire l’eliminazione della buccia. Spelare i pomodori, tagliarli in quattro falde ed eliminare i semi. Frullare la polpa con un pizzico di sale e un filo d’olio e conservare la coulis in frigorifero fino al momento di servire.

Preparare i finger sistemando sul fondo di un piattino una cucchiaiata di coulis di pomodoro fredda, sistemare una cotoletta di melanzane e completare con qualche fogliolina di basilico. Per una guarnizione più ricca, che però non comprometta troppo la leggerezza del piatto, è possibile utilizzare le bucce di melanzana tagliate finemente a julienne, spolverate di zucchero a velo e messe ad essiccare in forno per 3-5 ore a 60-90°C.

Anche se si trova nella sezione dei fritti questa ricetta incontra i favori degli ospiti più salutisti e dei vegetariani. Nonostante il nome e l’aspetto, a
metà tra parmigiana di melanzane e cotoletta alla milanese, è nata infatti per soddisfare desideri golosi e regimi alimentari ristretti. Della prima ci sono le
melanzane, il ripieno fondente, il pomodoro; della seconda la forma e l’idea del fritto. Ma è solo un’idea appunto, le cotolette vengono prima lessate e poi
dorate in forno per diventare croccanti fuori e morbide dentro. La quantità d’olio è davvero ridotta e il condimento è fatto solo di pomodoro fresco.

Grattuggiare il pane secco e unirlo ai semi di sesamo. Sbucciare le melanzane e tagliarle a fettine alte almeno un dito (ottenere tre fettine per porzione). Sbollentarle in acqua salata per qualche secondo, giusto il tempo di farle ammorbidire. Scolarle e sistemarle su un canovaccio asciutto, pressarle leggermente per far uscire l’acqua in eccesso e farle raffreddare.

Coprire ogni fettina con foglie di basilico e sovrapporre tre fettine alla volta ottenendo dei medaglioni il più possibile regolari. Immergere i medaglioni di melanzane nell’albume sbattuto leggermente e successivamente passare nel composto di sesamo e pangrattato coprendo bene ogni lato.

Sistemare i medaglioni su un foglio di carta da forno pennellato d’olio, versare un filo d’olio sulla superficie superiore delle melanzane e passare in forno caldissimo per una decina di minuti, fino a quando la crosta sarà diventata dorata e croccante.

Tuffare i pomodori, appena incisi nella pelle, in acqua bollente, scolarli e passarli in acqua e ghiaccio per favorire l’eliminazione della buccia. Spelare i pomodori, tagliarli in quattro falde ed eliminare i semi. Frullare la polpa con un pizzico di sale e un filo d’olio e conservare la coulis in frigorifero fino al momento di servire.

Preparare i finger sistemando sul fondo di un piattino una cucchiaiata di coulis di pomodoro fredda, sistemare una cotoletta di melanzane e completare con qualche fogliolina di basilico.

Per una guarnizione più ricca, che però non comprometta troppo la leggerezza del piatto, è possibile utilizzare le bucce di melanzana tagliate finemente a julienne, spolverate di zucchero a velo e messe ad essiccare in forno per 3-5 ore a 60-90°C.

Lo sapevi che?

Anche se si trova nella sezione dei fritti questa ricetta incontra i favori degli ospiti più salutisti e dei vegetariani. Nonostante il nome e l’aspetto, a metà tra parmigiana di melanzane e cotoletta alla milanese, è nata infatti per soddisfare desideri golosi e regimi alimentari ristretti. Della prima ci sono le melanzane, il ripieno fondente, il pomodoro; della seconda la forma e l’idea del fritto. Ma è solo un’idea appunto, le cotolette vengono prima lessate e poi dorate in forno per diventare croccanti fuori e morbide dentro. La quantità d’olio è davvero ridotta e il condimento è fatto solo di pomodoro fresco.

Ti sono piaciute le Cotolette di melanzane al sesamo con coulis di pomodoro?

Scopri altre ricette di secondi di verdure!

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X