Dentice e patate al profumo di pecorino

Difficoltà
Facile
Tempo
30 min di preparazione, 45 min di cottura
Tipo di cottura
Al forno
Dosi per
4 persone
Ingredienti
1 dentice fresco del peso di circa 1 kg; 800 g di patate a pasta gialla e compatta; 70 g di pecorino piccante grattugiato; 3 cucchiai d'olio extravergine d'oliva; 2 spicchi d'aglio; prezzemolo; sale e pepe
Il consiglio
Il pesce fresco. Un buon pesce è prima di tutto un pesce fresco. E? sconsigliabile acquistare un pesce se siamo in dubbio sulla sua freschezza perché nessun accorgimento nella cottura e nessuna salsa, per quanto elaborata, potrà mai mascherare il gusto e l?odore di un pesce non fresco. Chi ha avuto la possibilità di acquistare il pescatore direttamente da un pescatore ne riconosce facilmente le caratteristiche. Caratteristiche che ognuno di noi avrà sentito decantare centinaia di volte: occhio brillante, chiaro e bombato, cornea trasparente, corpo rigido e leggermente arcuato, branchie di un rosso brillante. I suoi colori sono smaglianti, le squame lucenti; la polpa è soda, elastica e concede sotto la pressione delle dita. E infine l?odore è gradevole: ricorda quello del mare e non quello dell?ammoniaca. Purtroppo la teoria non basta e allora l?unico consiglio è quello di individuare una buona pescheria e instaurare un rapporto di fiducia con il pescivendolo.
Preparazione

Pelate le patate e tagliatele a fettine di tre mm di spessore. Sciacquatele più volte e asciugatele dentro un canovaccio.

 

Con l’apposito utensile o con la lama di un coltello, ripulite il dentice dalle le squame. Togliete anche le branchie e, con delle forbici robuste, ritagliate le pinne tutto intorno quindi svuotatelo dopo avervi praticato un taglio dalla testa all’apertura anale.

 

Lavatelo sotto l’acqua corrente, asciugatelo e insaporitelo con sale e pepe anche internamente. Spellate gli spicchi d’aglio e tritateli finissimi con una manciatina di prezzemolo. Mettete la metà dell’olio sul fondo di una pirofila ovale poco più grande del pesce e distribuitevi la metà del trito di prezzemolo.

 

Coprite con la metà delle patate, salatele e spolveratele con la metà del pecorino. Adagiate il dentice sulle patate, spolveratelo con il resto del prezzemolo e del pecorino e copritelo completamente con l’altra metà delle patate. Insaporitele con sale e pepe, spruzzatele d’olio e mettete la pirofila nel forno predentemente scaldato a 200°.

 

Lasciate cuocere per circa tre quarti d’ora e, se le patate tendessero a bruciacchiarsi, coprite la pirofila con un foglio di alluminio durante gli ultimi dieci minuti. Servite ben caldo nello stesso recipiente di cottura.

Abbonati a Premium
X
X