Zuppa di trippa alla mantovana

In sintesi

Difficoltà: Media
Totale: 180 minPreparazione: 30 minCottura: 150 min
Portata: Primi
Ricetta di: Zuppe
Piatto regionale: Lombardia

Il consiglio

Tradizionalmente la zuppa di trippa viene completata con del pane spezzettato. Per una presentazione più accurata potete accompagnarla con dei crostini di pane tostato. La versione altoatesina di questa zuppa è molto simile a questa tranne per l'aggiunta, a fine cottura, di due o tre cucchiai di aceto bianco.

Preparazione

Mondate e lavate una costa di sedano, una carota, una cipolla e qualche gambo di prezzemolo e raccoglieteli in una casseruola con un paio di litri d’acqua.

Unitevi una manciatina di sale, la foglia di alloro, una decina di grani di pepe e fate alzare l’ebollizione.

Tuffatevi la trippa, incoperchiate e lasciate bollire dolcemente per un’ora abbondante. Scolatela e, una volta intiepidita, tagliatela a listarelle.

Scaldate l’olio e il burro in una casseruola e fatevi appassire dolcemente un trito fatto con una cipolla, una carota e una costa di sedano.

Unite al trito anche l’osso e lasciate rosolare il tutto fino a quando le verdure cominciano a prendere colore.

Unitevi la trippa e lasciatela insaporire per qualche minuto nel soffritto, mescolandola di continuo quindi unite un litro abbondante di acqua calda, i chiodi di garofano, la cannella, una grattatina di noce moscata e una generosa macinata di pepe. Incoperchiate e lasciate bollire la zuppa per circa un’ora e mezzo.

A fine cottura, scartate l’osso e i chiodi di garofano, regolate il sale e servite la zuppa caldissima accompagnandola con il formaggio grattugiato.

Il consiglio

Tradizionalmente la zuppa di trippa viene completata con del pane spezzettato. Per una presentazione più accurata potete accompagnarla con dei crostini di pane tostato. La versione altoatesina di questa zuppa è molto simile a questa tranne per l'aggiunta, a fine cottura, di due o tre cucchiai di aceto bianco.
  • Abbonati a Premium
      [polylang]
    X
    X