19 Mar 2015 / 15:03

Francia a Expo 2015. I contenuti del padiglione

a cura di
Seconda tappa della nostra guida ai padiglioni dell'Expo. È il momento di scoprire il progetto della Francia: concept, realizzazione, percorso espositivo. Tutto quel che c'è da conoscere sulla presenza della Francia per la sei mesi di Milano: Nutrire il pianeta, Energia per la vita in salsa francese.
Francia a Expo 2015. I contenuti del padiglione
Seconda tappa della nostra guida ai padiglioni dell'Expo. È il momento di scoprire il progetto della Francia: concept, realizzazione, percorso espositivo. Tutto quel che c'è da conoscere sulla presenza della Francia per la sei mesi di Milano: Nutrire il pianeta, Energia per la vita in salsa francese.
a cura di
Tutta la gallery
Chiudi gallery

IL CONCEPT: PRODURRE E NUTRIRE DIVERSAMENTE
Attraverso il suo padiglione la Francia si concentra principalmente su una problematica: come assicurare a tutta l’umanità cibo sufficiente, di qualità e sano, in modo duraturo. E lo fa concentrandosi sulle potenzialità del tessuto produttivo francese, sullo sviluppo di nuovi modelli alimentari, sul miglioramento dell’autosufficienza dei paesi in via di sviluppo con una politica di trasferimento di competenze e tecnologie. Ultimo ma non ultimo, sull'alleanza della quantità con la qualità in tutti gli ambiti, dal sanitario al nutritivo, fino al culinario.

IL PADIGLIONE: UNA PORZIONE DI TERRENO CAPOVOLTO...
Il design concept dell'edificio espositivo, progettato dagli architetti Anouk Legendre e Nicolas Desmazieres, trae ispirazione dal mercato all'ingrosso di prodotti agroalimentari di Les Halles e dai padiglioni di Baltard, realizzati nella seconda metà dell’Ottocento su volere di Napoleone III per il grande mercato coperto parigino. Il padiglione, concepito interamente in legno, si sviluppa su tre piani e ai soffitti sono appesi i prodotti agroalimentari tipici, per ricreare l’ambientazione rovesciata del territorio francese: la configurazione del padiglione deriva da un’immagine tridimensionale di un terreno, sezionata e rovesciata per mostrarne l’interno fatto di concavità e convessità. In poche parole, si tratta di una vera e propria porzione di territorio francese capovolta. Nella progettazione si è fatto attenzione alla riduzione dei consumi energetici, al riciclaggio dei rifiuti e alla depurazione. Lo spirito low-tech è dimostrato anche dal fatto che, a conclusione di Expo, la struttura verrà smontata e riutilizzata in patria.

PERCORSO ESPOSITIVO
Il tour del padiglione inizia dal labirintico giardino, in cui sono in mostra lediversità e le ricchezza dei paesaggi agricoli francesi. All’interno del padiglione, il viaggio si sviluppa tra i pilastri della grande volta centrale, in cui il visitatore può vivere esperienze sensoriali, tattili e olfattive. Non solo, può approfittare della boutique, dove trova posto tutta la varietà e la qualità dell’offerta agroalimentare francese. C'è poi una grande e panoramica terrazza che ospita una vasta varietà di piante aromatiche e una brasserie dove poter gustare i piatti tradizionali della cucina francese.


france-milan-2015.fr/fr

a cura di Annalisa Zordan

Per leggere Gran Bretagna a Expo 2015. I contenuti del padiglioneclicca qui 
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition