1 Ott 2015 / 18:10

In viaggio. Aosta, 48 ore sulla cima del gusto

a cura di

Dici Aosta e pensi a montagne, castelli, verdi distese di prati che in inverno diventano piste da sci, ora scrigno preziosi di fiori, erbe di campo e fragoline selvatiche. Ma non c’è solo questo: perché il capoluogo della Vallée è un centro vivace e seducente dove scoprire – tra resti Romani, musei e monumenti – anche botteghe, ristoranti e locali per tutti i gusti e per tutti i foodies.

In viaggio. Aosta, 48 ore sulla cima del gusto

Dici Aosta e pensi a montagne, castelli, verdi distese di prati che in inverno diventano piste da sci, ora scrigno preziosi di fiori, erbe di campo e fragoline selvatiche. Ma non c’è solo questo: perché il capoluogo della Vallée è un centro vivace e seducente dove scoprire – tra resti Romani, musei e monumenti – anche botteghe, ristoranti e locali per tutti i gusti e per tutti i foodies.

a cura di
Tutta la gallery
Chiudi gallery

Colazione

Appena fuori dal centro pedonale, la Pasticceria De Santis è un punto di riferimento per chi cerca dolcissimi dolci per tutti i gusti, gelati artigianali e sorbetti. Si può partire da qui per la colazione, il bancone pieno di golosità vi metterà subito di buon umore: dai dolci tradizionali come gli ottimi torcettini e le tegoline, all'assortimento di paste secche, con i molti biscottini da tè, i frollini e le diverse paste di meliga. Se non amate i dolci secchi, niente paura: bignè, babà al rum, funghetti al cioccolato e ottimi chantilly (dei bignè farciti con crema chantilly) occhieggiano dalle vetrine. E poi caramelle e cioccolatini che potranno farvi compagnia durante la vostra passeggiata.

 

Pause gourmet 

Il primo passo è arrivare nel centro storico, dove nei pressi della Piazza della Cattedrale troviamo l’Erbavoglio: da un lato l’Antica Latteria, con una piccola cantina di affinamento sotto al negozio dove stagionano formaggi d’alpeggio dal 1937. Dall’altro Sur Place, un caratteristico bistrot che propone non solo caci locali, ma anche un piccolo menu rigorosamente di stagione. Un posto tutto da scoprire per i propri acquisti gourmet o per una pausa veloce mentre si visita la città.

A due passi, inaugurato da poco, il B 63, birrificio artigianale che offre birre lager (anche per celiaci) per accompagnare piatti di carne, taglieri e sfizi vari. Per cercate invece un buon bicchiere di vino, poco distante trova L’uva e un quarto, una graziosa enoteca dove il titolare, sommelier appassionato e competente, suggerisce etichette italiane, regionali e non solo, con una selezione di vini francesi, birre e distillati. La scelta non sarà enciclopedica ma è mirata, con tante chicche e un'attenzione particolare per i piccoli produttori naturali. Il territorio è ben rappresentato ma non manca un angolo riservato a Champagne di produttori meno noti ma di provata qualità. In più, una selezione di distillati e una proposta molto interessante di microbirrifici nazionali. 

 

Cena

Terminato il girovagare alla scoperta delle bellezze di Aosta, arriva il momento di una buona cena per ristorarsi e vivere l'atmosfera della città.

Rimaniamo in centro con la Trattoria degli Artisti(meglio conosciuta come "Pam Pam"), un grazioso locale a conduzione familiare che accoglie i suoi ospiti con una cucina basata sulle tradizioni e gli ingredienti del territorio: gli ottimi antipasti a base di verdure o salumi della zona aprono la strada a piatti abbondanti, ricchi di sapore, come il risotto con fontina e lardo di Arnad, la polenta grassa, la tipica fonduta o il brasato al Blanc de Morgex et de La Salle. Ma pensare che Aosta sia solo tradizioni alpine è un errore. Per coloro che non disdegnano la cucina fusion, a pochi metri si trova il Mama Japanese Fusion Restaurant: una bella villa dei primi del ‘900 che – a sorpresa - ospita un vezzoso jap guidato da un giovane sushi chef valdostano. Grande ricerca delle materie prime per i classici della cucina nipponica. Mentre si torna in Italia con i dolci, di stampo tradizionale.

Restando in tema world cuisine, Bjork, la brasserie svedese all’interno dell’Hotel Village di Quart alle porte di Aosta è una bella sorpresa. Un indirizzoo luminoso e moderno per assaggiare qualche specialità del Nord Europa.

 

Pasticceria De Santis | Aosta | via Roma, 3b | tel. 0165 43766

Erbavoglio | Aosta | rue Monseigneur de Sales, 1 | tel. 347 1322 770 | www.erbavoglioformaggi.it

Birrificio 63 | Aosta | p.zza Severino Caveri | tel. 0165 366 992 | www.birrificio63.it

L’uva e un quarto | Aosta | via Challand, 21a | tel. 0165 235842 | http://www.luvaeunquarto.it/homepage.asp?l=1

Trattoria degli Artisti | Aosta | via Maillet, 5 | tel. 0165 40960 | www.trattoriadegliartisti.it

MaMa Japanese Fusion Restaurant | Aosta | via Petigat, 4 | tel. 0165 060 481 | www.mamajapaneserestaurant.com

Bjork - Swedish Brasserie | Aosta | loc. Torrent de Maillod, 3 | http://bjork.it/bjork-aosta/

 

a cura di Arabella Pezza

 

 

Articolo uscito sul numero di Agosto 2015 del Gambero Rosso. Per abbonarti clicca qui

 

Per leggere In viaggio. Umbria mistica tra olivi e vigne sulle Strade del Cantico clicca qui

Per leggere In viaggio. Gansu, la Cina dei monaci: spiritualità e sapori nel segno del Budda clicca qui

Per leggere In viaggio. Venezia: mangiare sulle isole per la Mostra del Cinema clicca qui

Per leggere In viaggio. Gallura, la Sardegna tra mare e cantine clicca qui

Per leggere In viaggio. Cicladi, il blu dell’Egeo e il verde degli orti clicca qui

Per leggere In viaggio. La costa dei trabocchi: l'Abruzzo che non ti aspetticlicca qui

Per leggere In viaggio. Il Val di Noto, tra barocco e tradizioni gastronomiche clicca qui

Per leggere In viaggio. Alla scoperta di Conegliano tra vini, formaggi e panorami da sogno clicca qui

Per leggere In viaggio. Cipro. L’isola dal sapore di fiaba clicca qui 

Per leggere In viaggio. 48 ore (ma anche di più) a Firenze. I consigli golosi di Leonardo Romanelli clicca qui

Per leggere In viaggio. Dolomiti Friulane: coltelli, selvaggina e salumi arcaici clicca qui 

Per leggere In viaggio. Genova, 48 ore nella città della Lanterna clicca qui

Per leggere In viaggio. Yorkshire, l'Inghilterra più foodie clicca qui

Per leggere In viaggio. Etna, Il sale del vulcano, il dolce del sole clicca qui

Per leggere In viaggio. Giro della Sicilia in 4 microbirrifici clicca qui

Per leggere In viaggio. Modena, ieri, oggi e domaniclicca qui

Per leggere In viaggio. Germania del Nord, sulle rotte della Lega Anseatica clicca qui

Per leggere In viaggio. Alla scoperta della Liguria di Ponente clicca qui

Per leggere In viaggio. Fusion madrileno: la new wave gastronomica ispano-asiatica in 4 indirizzi clicca qui
Per leggere In viaggio. Paesi Baschi vol. 2: tour alla scoperta dei pintxos di Bilbao clicca qui

Per leggere In viaggio. Cilento: terra di bufale, formaggi e dolci golosi clicca qui

Per leggere In viaggio. La Piccola Polonia da Cracovia ai Carpazi clicca qui

Per leggere In viaggio Dall'Appennino all'Adriatico nella Marca Fermana clicca qui

Per leggere In viaggio. Dove mangiare a Verona nei giorni del Vinitaly clicca qui

Per leggere In viaggio. Ginevra: verso l'Expo a passi ecosostenibili clicca qui

Per leggere In viaggio. Riga, la nuova cucina lettone clicca qui

Per leggere In viaggio. Agnone, nel paese delle campane tra soste golose e passeggiate nella natura clicca qui

Per leggere In viaggio. Sicilia d'inverno: nuovi locali e vecchie trattorie clicca qui

Per leggere In viaggio. Firenze: le belle arti… del quinto quarto clicca qui

Per leggere In viaggio. Bruges & Anversa: cioccolato, birra e la cucina dei Primitivi Fiamminghi clicca qui

Per leggere In viaggio. A Vienna per i 150 del Ring, tra caffè e giovani chef clicca qui

Per leggere In viaggio. Sapori di confine da Trieste al Carso clicca qui

Per leggere In viaggio. Cuba: racconto di una serata alcolica sulle tracce di Hemingway a la Habana clicca qui

Per leggere In viaggio. Paesi Baschi: tour alla scoperta dei pintxos di San Sebastian clicca qui

Per leggere In viaggio. Pantelleria. Alla scoperta della Figlia del Vento clicca qui

Per leggere In viaggio. Soave: a spasso tra vigneti e grandi tavole clicca qui

Per leggere In viaggio. La Piana di Sibari e i sapori del Pollino clicca qui

Per leggere In viaggio. Venezia: autunno in laguna clicca qui

Per leggere In viaggio. La Cina. Seconda tappa: Pechino e Shanghai clicca qui

Per leggere In viaggio. La Cina. Prima tappa: Xi’an, la capitale antica clicca qui

Per leggere In viaggio. Torino, il Salone del Gusto, la Reggia di Venaria clicca qui

Per leggere In viaggio. Il Frusinate: tesori d'Appennino clicca qui

Per leggere In viaggio. Val Tidone, quei sapori tra le vigne clicca qui

Per leggere In viaggio. Cadore: i sapori delle Dolomiti clicca qui

Per leggere In viaggio. Cosa porta con sé la Scozia se vota per l’indipendenza? Angus, whisky e ostriche clicca qui

Per leggere In viaggio. Conero da cima a fondo. Le sorprese delle Marche e della costa Adriatica clicca qui

Per leggere In viaggio. Il Sulcis Iglesiente, Carloforte e Sant'Antioco: la Sardegna tra mare e terra clicca qui

Per leggere In viaggio. Dove mangiareinLanghe, Roero e Monferrato. Consiglia Davide Palluda clicca qui

Per leggere In viaggio. In Salento tra panorami marini, vigneti, olivi secolari e arte barocca clicca qui

Per leggere In viaggio. A Genova e dintorni per scoprire i profumi e i colori di una terra stretta fra monti e mare clicca qui

Per leggere In viaggio. Dove mangiareinCosta Azzurra. Indirizzi golosi tra la Francia e l'Italia suggeriti da Mauro Colagreco clicca qui

Per leggere In viaggio. Dove mangiareinIstria. Itinerario goloso tra negozi e ristoranti suggeriti da Ana Roš clicca qui

Per leggere In viaggio. Dove mangiare a Formentera clicca qui

Per leggere In viaggio nel Pollino, il parco dei tesori clicca qui

Per leggere In viaggio da Trapani a Erice. Sale, aglio e genovese clicca qui

Per leggere In viaggio tra sassi e mare alla scoperta della provincia di Matera clicca qui

Per leggere In viaggio nella Penisola Sorrentina: oltre al mare c’è di più clicca qui

Per leggere nel cuore di Perugia. Indirizzi foodies e musica jazz clicca qui

Per leggere In Istria alla ricerca di sapori tra Croazia e Slovenia clicca qui

Per leggere In viaggio verso Foggia e la Daunia clicca qui

Per leggere In viaggio in Portogallo tra Porto e baccalà clicca qui

Per leggere In viaggio. InTrentino tra sapori di malga clicca qui

Per leggere In viaggio. Sulle strade della mozzarella clicca qui

Per leggere In viaggio nel Gran Paradiso tra fontina e ghiacciai clicca qui

Per leggere In viaggio.In Alsazia tra Reseling e foie gras clicca qui

Per leggere Piceno in tour alla scoperta di pecorino e olive ascolane clicca qui

Per leggere Sicilia occidentale in tour volume 1. Castel di Tusa, Palermo e Regale ali di Tasca clicca qui

Per leggere Sicilia occidentale in tour volume 2. Da Agrigento a Trapani passando per Marsala e la valle dei templi clicca qui

Per leggere Castellammare, Gragnano, Agerola, Furore, Amalfi. Storie, sapori e testimonianze dell'altra costiera clicca qui

Per leggere Molise panorami e sapori di una regione da scoprire clicca qui

Per leggere alla scoperta di una Puglia insolita clicca qui

Per leggere Vulture in tour un viaggio tra cantine e paesaggi straordinari clicca qui

Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition