26 Set 2011 / 17:09

Le Cene Regali omaggiano l’Abruzzo

Un giro di valzer nel gusto, nella storia e nelle tradizioni del Bel Paese.  E’ quanto promettono le Cene Regali della Reggia di Venaria (TO), già sede nel XVII e XVIII secolo di splendidi banchetti. Cena dopo cena, i colori e sapori dell’Italia prendono vita in un

http://med.gamberorosso.it/media/2009/07/226003_web.jpeg

Un giro di valzer nel gusto, nella storia e nelle tradizioni del Bel Paese.  E’ quanto promettono le Cene Regali della Reggia di Venaria (TO), già sede nel XVII e XVIII secolo di splendidi banchetti. Cena dopo cena, i colori e sapori dell’Italia prendono vita in un

happening  capace di raccontare al contempo l’importanza della convivialità e del cibo come fattori fondamentali della nostra identità nazionale. Le Cene Regali sono infatti un’iniziativa di Esperienza Italia, che nasce per celebrare l'Unità d'Italia anche a tavola.

 

"Per l’anniversario dei 150 anni– spiega Alberto Vanelli, direttore della Reggia di Venaria  e Vice Presidente del Comitato Italia 150 – la Reggia ha celebrato attraverso grandi mostre l’Arte, il Genio, la Moda del nostro Paese. Non poteva mancare il gusto, altra punta di diamante di quel  Made in Italy conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo. Poichè crediamo che la grande cucina italiana di oggi non possa prescindere dalle molte e diverse cucine regionali - continua Vanelli -insieme a FIPE, la Federazione Italiana Pubblici Esercizi , abbiamo scelto grandi chef capaci di interpretare, rinnovare e al tempo stesso rendere più saldo il legame con la cucina della tradizione e con le tipicità territoriali".

 

Tra questi, Niko Romito, uno dei grandi chef della ristorazione italiana nel mondo, del ristorante Reale di Rivisondoli (Aq), due stelle Michelin e tre forchette Gambero Rosso, che omaggerà il 30 settembre prossimo, l’Abruzzo, prossima regione protagonista di un viaggio nelle eccellenze enogastronomiche italiane.

 

Mentre l'antipasto presenterà i prodotti tipici abruzzesi, lo chef firmerà il primo ed il secondo piatto, rispettivamente la Minestra di acqua e farina con ceci di Navelli (Navelli, uno dei 'borghi piu' belli d' Italia', è famoso in tutto il mondo per la produzione dello zafferano), e la Guancia di Vitello glassato al Montepulciano d'Abruzzo con maionese di  sedano. La serata si chiuderà con le dolcezze tipiche d'Abruzzo e dell'Aquilano: confetti di Sulmona e Torrone Nurzia.

 

"Per il menù - dice lo chef Niko Romito - ho previsto una cucina dove i protagonisti sono i prodotti tipici dell'aquilano. Ad esempio la Minestra di acqua e farina con ceci di Navelli è un piatto tipico della cultura contadina delle montagne della provincia dell'Aquila. I ceci di Navelli sono un prodotto autoctono e si tratta di ceci piccolissimi dalla struttura elegante e dalla morbidezza omogenea. Per quanto riguarda gli gnocchetti anch'essi sono fatti solo con acqua e farina, quindi una pasta molto povera, secondo un'antica tradizione locale. Mentre il secondo piatto è una guancia di Vitello cotta nel pomodoro con purea di sedano bianco: si tratta di un 'piatto di gola' molto salsato. Il contrasto è dato dalla purea di sedano bianco, anche questo un prodotto della montagna aquilana dal sapore molto fresco e pulito".

 

In occasione della Cena Regale dedicata all’Abruzzo, il Comitato Italia 150, la Reggia di Venaria Reale, con il Centro di Conservazione e Restauro La Venaria Reale, sosterranno con il ricavato il recupero della pala d’altare della Vera Croce, appartenente alla chiesa di San Francesco di Paola, uno degli edifici storici dell’Aquila più duramente colpiti dal terremoto del 2009.

 

Michela Di Carlo

26/09/2011

 

INFO

Le Cene Regali, a cadenza mensile, il venerdì, hanno preso avvio l’8 aprile con la Sardegna e si chiuderanno a novembre 2011, con una serata dedicata agli chef piemontesi, eredi di Giovanni Vialardi, capocuoco di Carlo Alberto e Vittorio Emanuele II, che  diede alle stampe nel 1854 il suo "Trattato di cucina, Pasticceria moderna, Credenza e relativa Confettureria”, libro di ricette che ebbe straordinario successo ed eccezionale diffusione, dando così inizio all’Unità d’Italia… in cucina.

 

A completare  questo eccezionale viaggio nell’enogastronomia italiana, ogni sabato e domenica successivi alla cena, sarà possibile acquistare i prodotti tipici della regione ospite al mercato delle eccellenze enogastronomiche allestito lungo l’asse di via A. Mensa, nel Centro Storico del borgo cittadino, a pochi passi dalla Reggia.

 

Tutte le cene, previste per le 20.30, offrono, a partire dalle ore 19, la possibilità di visitare liberamente e gratuitamente la Reggia usufruendo, qualora lo si desiderasse, delle audioguide.

 

Le iniziative di Italia 150 godono dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

 

> Per maggiori informazioni clicca qui 

 

 

 

 

Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition