20 Giu 2017 / 10:06

A Milano il primo Chocolate Academy Center italiano di Barry Callebaut. A dirigerla Davide Comaschi

Il gruppo specializzato nella lavorazione del cacao e nella produzione di cioccolato di qualità ha sviluppato negli anni un format di formazione all'avanguardia, già presente nel mondo con 19 sedi. La ventesima apre a Milano, ed è la prima per l'Italia; nel nostro Paese Callebaut vuole investire e offre nuove opportunità di lavoro.  

A Milano il primo Chocolate Academy Center italiano di Barry Callebaut. A dirigerla Davide Comaschi

Il gruppo specializzato nella lavorazione del cacao e nella produzione di cioccolato di qualità ha sviluppato negli anni un format di formazione all'avanguardia, già presente nel mondo con 19 sedi. La ventesima apre a Milano, ed è la prima per l'Italia; nel nostro Paese Callebaut vuole investire e offre nuove opportunità di lavoro.  

L'accademia del cioccolato sui Navigli

Barry Callebaut ha scelto Milano. E il motivo - probabilmente non l'unico visto quanto sono cresciuti, per numero e prestigio, gli investimenti nel settore alimentare in città – è presto detto. È nel capoluogo lombardo che Davide Comaschi, classe 1980, è nato e cresciuto, oggi pasticcere affermato alla guida della pasticceria Martesana (Tre Torte sulla guida più dolce del Gambero Rosso). Allievo di Vincenzo Santoro e Iginio Massari, nel recente passato del pastry chef meneghino c'è pure un trofeo ai World Chocolate Masters di Parigi, nel 2013. Solo tre anni più tardi, e arriviamo al 2016, Comaschi diventa testimonial del Salon du Chocolat per l'edizione milanese, e quindi direttore del Chocolate Academy Center della città, inaugurato appena qualche ora fa, alla presenza del sindaco Beppe Sala. Sì, perché per Milano, e per l'Italia, la nascita di un centro di formazione specializzato nelle cultura del cioccolato, con corsi professionali all'avanguardia, è una bella novità. E merita i cosiddetti onori della cronaca. Callebaut, da parte sua, è leader mondiale nella fabbricazione di cioccolato di alta qualità e di prodotti a base di cacao, e investire in ricerca e formazione risponde alla mission aziendale. La scuola, operativa a partire da oggi, si propone come punto di riferimento per i professionisti che desiderano perfezionarsi nella lavorazione del cioccolato, con l'ausilio di tecnologie e macchinari avanzati, e la docenza di artigiani esperti, che celebrano l'originalità della pasticceria e dell'arte cioccolatiera italiana.

I corsi, i docenti

A Davide Comaschi, che supervisionerà il programma didattico e curerà personalmente alcuni corsi, si affianca infatti una squadra rodata di chef residenti: Alberto Simionato, scuola Beduschi e grande esperienza come maitre chocolatier, e Paolo Cappellini, già istruttore Carpigiani e docente presso Cast Alimenti, specializzato nella produzione del gelato. Già rodata in altri del mondo, l'esperienza del Chocolate Academy Center approda per la prima volta sul territorio nazionale (ma è la ventesima sede nella storia dell'accademia), per sottolineare quanto strategico sia il mercato italiano per il gruppo svizzero di Zurigo, che oggi gestisce più di 50 impianti produttivi nel mondo, seguendo la lavorazione del cacao dall’approvvigionamento delle fave alla produzione di cioccolato di qualità. La scuola di via Morimondo, zona Navigli, aprirà le porte anche agli appassionati di cioccolato, con un programma di corsi amatoriali e laboratori aperti al pubblico, e sarà inoltre centro mondiale del gelato al cioccolato, ospitando il primo ChocoGelato Lab. Diversi gli spazi dedicati a lezioni teoriche, seminari e degustazioni, dallo Spazio Sensoriale allo Spazio Intenso, allo Spazio Dolce, tutti attrezzati con macchinati all'avanguardia, grazie al supporto delle aziende italiane che hanno scelto di collaborare, partner importanti come Hausbrandt, Alessi, Kitchen Aid e molti altri.

Diventa Chocolate Specialist

Tra gli obiettivi dell'accademia non sono quello di formare il mondo professionale per raggiungere con nuove competenze i mercati internazionali (e per questo arriveranno anche molti docenti dall'estero), ma anche stimolare il consumatore a un approccio più consapevole alla cultura del cioccolato. Che può rappresentare anche un'importante valvola di sfogo per il mercato del lavoro; per dimostrarlo, Callebaut, ha avviato un programma di recruiting rivolto a giovani (fino a 35 anni) senza particolare esperienza che vogliono provare a diventare chocolate specialist. Attualmente l'azienda impiega quasi 10mila dipendenti nelle diverse sedi – 54 in Italia - e la formazione del personale continua a rappresentare uno snodo centrale: presso l'Academy di Milano (che ha richiesto un investimento che supera il milione di euro) i ragazzi selezionati seguiranno un percorso formativo con i docenti del gruppo. Per avere una possibilità è sufficiente inviare una candidatura all'indirizzo email dedicato al progetto.

 

Chocolate Academy Center | Milano | via Morimondo, 23 | www.chocolate-academy.it

Per candidarsi al progetto Chocolate Specialist Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

a cura di Livia Montagnoli

Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition