Il treno dei sapori. In viaggio tra i prodotti cult

Linea del Lavaux: Ginevra-Briga. Fra il Chillon e Villeneuve - foto Swiss Travel System/Svizzera Turismo

Formaggi, cioccolata, un bicchiere di vino: da gustare dal finestrino di un treno o da un oblò. Parola d’ordine, movimentoPrendete un treno, oppure una nave, un po’ di cioccolata, dell’ottimo formaggio, un bicchiere di vino. Unite il tutto e godetevi un’esperienza unica, quella di un viaggio dedicato ai sapori che coinvolge tutti i sensi: la gastronomia, a tema, in movimento. Ci sono gli itinerari su rotaia, come quelli fra i vigneti, o dedicati a un prodotto, oppure le crociere sui laghi, un’occasione in più per assaggiare la varietà della cucina svizzera. Dalle cime innevate ai prati verdi, dalle fattorie alle città, il vostro sguardo si potrà posare su tutto questo scegliendo l’offerta del giro turistico Kambly, azienda che produce pasticceria di altissima qualità nel territorio dell’Emmental, a bordo di un treno dedicato. Si parte dalla capitale della Confederazione, Berna, patrimonio mondiale Unesco, alla volta di Thun e Interlaken. Si prosegue poi per Brienz, Meiringen (dove sono nate le meringhe!) fino a Lucerna, sul Lago di Lucerna. Da qui si parte per la visita a Trubschachen, che ospita Universo Kambly, dove avrete l’opportunità di osservare i maestri pasticceri all’opera e rivivere la storia ultracentenaria dell’azienda.

 

 

Lindt. Sopra i 3000 metri

Avete mai pensato alla cioccolata da degustare a 3454 metri sul livello del mare? Ebbene, da Interlaken si prende il treno della Jungfrau per raggiungere la ferrovia più alta del mondo scavata nella roccia e nel ghiaccio. In funzione dal 1912, percorre un dislivello di 1400 metri in soli 50 minuti. In vetta, fra il panorama a 360 gradi e l’esperienza di essere sospesi sul tetto di Europa, la celebre Lindt ha creato il Paradiso del Cioccolato, inaugurato nel luglio del 2014.

 

A tutta birra

In Appenzello, sulla linea Gossau-Wasserauen, le quattro domeniche di settembre 2016 vedranno in attività il Quöllfrisch-Express. Su treni selezionati, all’interno di comode carrozze, verrà servita una birra rinfrescante o una panaché al limone del birrificio locale Locher di Appenzello. Il tutto compreso nello Swiss Travel Pass.

 

Vini & vigneti

L’area del Lavaux è conosciuta soprattutto per essere patrimonio mondiale dell’Unesco, grazie ai suoi vigneti terrazzati. È lungo questa area, da Vevey a Puidoux, che il treno corre tutti i giorni dell’anno. Ai lati i vigneti e le Alpi, dall’altro il lago di Ginevra. Da Chexbres parte invece il Lavaux Panoramic, trenino su due ruote che circola da aprile a novembre e attraversa i villaggi di Chardonne, Rivaz e St-Saphorin (www.lavaux-panoramic.ch). In questa area, in determinati periodi dell’anno, ci sono treni tematici con visita del Vinorama con degustazione di tre Chasselas e proiezione di un filmato sulla storia della vite, o  il treno dell’alpeggio con degustazione di fondue, osso di prosciutto con rösti o un piatto tipico vallesano di carne secca. Il treno della Brisolée circola fra i vigneti e offre pietanze tipiche, formaggi, carne secca, frutta.

Un modo diverso di ammirare gli splendidi vigneti a terrazza è dal lago. La compagnia CGN offre crociere turistiche con innumerevoli possibilità di relax, unendo il piacere degli occhi e quello delle papille gustative.

 

Gourmet anni ’30

Montagne maestose scorrono davanti al finestrino e ai vostri occhi, nella spettacolare tratta dell’Albula, fra Coira e St. Moritz. Nella carrozza ristorante Gourmino i cuochi servono deliziose specialità grigionesi. L’arredamento stile anni ‘30 e l’ambiente curato rendono unica questa esperienza.

Glacier Express sul viadotto Landwasser, Grigioni

foto Swiss Image

 

Il Lago di Lucerna

Nella regione di Lucerna, sul Lago omonimo, a bordo dei battelli a vapore o a motore, è di scena l’alta qualità, in un ambiente dove regna la perfetta armonia tra acqua e montagne, paesaggio urbano e campagna. Da assaggiare, una selezione di piatti della tradizione locale, come il lucioperca (pesce del lago) o le meringhe.

 

Glacier Express sul viadotto Landwasser, Grigioni - foto Swiss Image

 

Il Treno del cioccolato

I passeggeri a bordo di questo treno faranno un vero e proprio salto indietro nel tempo, nel 1915, su una carrozza in stile Belle Epoque. Il convoglio lascia la stazione di Montreux per fare la sua prima fermata alla fabbrica Cailler (Nestlè) di Broc. Qui grandi e piccini potranno degustare la cioccolata del marchio più antico della Svizzera, nato nel 1796, e scoprire tutti i segreti della lavorazione del cacao. Seconda tappa è Gruyères, cittadina dell’omonimo formaggio, un piccolo borgo medievale che merita la visita così come il suo Castello, dove è possibile visitare il caseificio. In serata si rientra a Montreux.

maggio-ottobre | la prenotazione del posto, comprensiva di supplemento,
costa 69 CHF per i titolari di Swiss Travel Pass 2a classe, e 59 CHF per i titolari di Swiss Travel Pass 1a classe

 

 

Il Treno del Formaggio

Tra inizio dicembre e inizio aprile, il Treno del Formaggio viaggia nella Regione del Lago di Ginevra. Parte da Montreux e, attraversando i paesaggi del Pays-d’Enhaut, giunge nella stazione di Château-d’Oex. Durante il tragitto, i passeggeri potranno degustare del formaggio accompagnato da un calice di vino della regione. A Le Chalet Bio, ristorante con caseificio, gli ospiti potranno scoprire come il latte biologico si trasforma in formaggio a pasta dura e dopo pranzo visitare uno dei musei più popolari della Svizzera, il Vieux Pays-d’Enhaut. Nel tardo pomeriggio si rientra a Montreux.

Ticket di CHF 89 a persona (CHF 39 con Swiss Travel Pass di 1ª e 2ª classe) |

nel prezzo: vino e formaggio in treno, visita e fonduta presso il caseificio

Le Chalet Bio, ingresso al Museo VieuxPays-d’Enhaut | SwissTravelSystem.com/cheesetrain

 

Come arrivare e viaggiare in Svizzera

Dall’Italia ci sono molti modi per raggiungere la Svizzera con comodi collegamenti dalle principali città.

 

In aereo

Swiss International Air Lines è la compagnia aerea di bandiera che collega l’Italia (da Firenze, Milano, Napoli, Roma e Venezia) alla Svizzera. Nella stagione estiva Swiss vola anche da Bari, Brindisi, Catania, Palermo, Olbia, Cagliari per Zurigo e/o Ginevra.

Fra i servizi innovativi offerti dalla Compagnia, “Swiss Choice” permette di viaggiare in Economy in modo sempre più conveniente, comodo e rilassante. I clienti Swiss possono aggiungere una serie di servizi individuali: oltre al bagaglio extra e alla prenotazione a prezzo garantito, dà la possibilità di prenotare per tempo il posto, di ordinare i prodotti duty-free in anticipo, di fare un regalo a sorpresa al proprio compagno di viaggio o di acquistare la SIM prepagata internazionale, Swiss Mobile. Scelte in continuo ampliamento.

www.swiss.com/swisschoice | www.swiss.com

 

In treno

Da Milano e Venezia partono regolarmente treni diretti per Basilea, Berna, Ginevra, Losanna, Lucerna, Lugano e Zurigo: un modo di viaggiare comodo, veloce e conveniente in convogli di ultima generazione. Con l’apertura della galleria del San Gottardo (dicembre) i tempi di percorrenza si ridurranno notevolmente. I 57 chilometri del tunnel ferroviario più lungo al mondo saranno attraversati a velcotà di 249 Km/h.

Il Paese vanta la rete di trasporti pubblici più fitta al mondo, 27mila chilometri. Swiss Travel System offre la possibilità di esplorare tutta la Svizzera. Il biglietto integrato All-in-one di prima e seconda classe, lo Swiss Travel Pass, dà la possibilità di viaggiare anche lungo alcune tratte panoramiche come Glacier Express, Bernina Express, GoldenPass Line o Wilhelm Tell Express e vale anche sui mezzi pubblici in oltre 75 città, dà diritto al 50% di sconto sui principali impianti di risalita e all’ingresso gratuito in quasi 500 musei. Dal 2015, il Grand Train Tour of Switzerland combina gli itinerari panoramici più belli durante tutto l’anno: l’intero percorso può essere fattto con lo Swiss Travel Pass. 

www.swisstravelsystem.com