Un fine settimana all'insegna dell'eccellenza casearia veneta, circa 300 formaggi per 38 categorie tutti da degustare negli spazi di Villa Contarini. In programma anche visite guidate a caseifici e malghe del territorio.  

Pubblicità

I formaggi Dop del Veneto. Un settore in crescita

Asiago, Montasio, Monte Veronese, Provolone Valpadana. E poi Piave, Mozzarella STG, Casatella Trevigiana: sono i nomi dei formaggi dop veneti che sabato e domenica (26-27 settembre) saranno protagonisti di Caseus Veneti a Villa Contarini di Piazzola sul Brenta. Una squadra d’eccellenza che animerà la più importante manifestazione dedicata al patrimonio caseario locale, a cui bisogna aggiungere il Grana Padano che in Veneto ha numeri di tutto rispetto e nei primi 5 mesi del 2015 ha registrato un incremento dell’8% nelle esportazioni. Da sottolineare inoltre che l’undicesima edizione di Caseus Veneti assume un’importanza particolare, perché si svolge a ridosso della presenza in EXPO della Regione Veneto (2-8 ottobre) durante la quale il tema della valorizzazione della filiera agroalimentare sarà un filo conduttore.

Caseus Veneti è divenuto negli anni uno straordinario momento di incontro tra produttori e consumatori, con un pubblico di oltre 20mila visitatori nell’ultima edizione” spiegaTerenzio Borga, presidente Aprolav (Associazione Produttori Latte Veneto). E sottolinea che“il 70% del latte Veneto è utilizzato per la produzione di DOP e i consumatori devono sapere che nei formaggi tipici presenti al Consorzio c’è solo latte veneto”.

Il calo dei consumi non ha risparmiato i formaggi, ma le DOP del Veneto hanno risposto bene alla crisi. Negli ultimi 4 anni – dati Aprolav – sono aumentate del 4,5% in termini di tonnellate di formaggio a marchio prodotto (oltre 61mila), segnando un +5,3% nell’utilizzo di latte locale (724mila tonnellate), e garantendo in questo modo la difesa degli allevamenti locali. Leader è il Gran Padano che nel 2014 ha superato le 32mila tonnellate (+12,2% dal 2010) assorbendo 452mila tonnellate di latte locale (+10,6% in 4 anni).

Pubblicità

 

Caseus Veneti. Il programma della rassegna

Durante la due giorni veneta, il pubblico potrà acquistare e degustare i formaggi in concorso (ce ne saranno circa 300) nelle 38 categorie (DOP, stagionati, freschi, erborinati…), mentre la giuria critica composta da giornalisti e blogger avrà il compito di incoronare il miglior formaggio del Veneto per il 2015. Il nome del vincitore verrà svelato nel corso della settimana veneta all’EXPO di Milano. Inoltre Villa Contarini ospiterà un mercato di prodotti alimentari d’eccellenza, percorsi di degustazione e la lavorazione in diretta di alcuni tipi di formaggio.

L’evento potrà anche essere seguito sul rinnovato sito caseusveneti.it, che propone anche itinerari alla scoperta delle aziende della filiera casearia veneta: aziende agricole, caseifici, stagionatori/affinatori, malghe. Tutti indirizzi georeferenziati, con l’indicazione degli orari, della presenza di spacci, della possibilità di fare visite guidate. E grazie al gemellaggio di Caseus Veneti con la sezione “Ville Venete” del portale turistico della regione, gli ospiti che visiteranno le dimore storiche avranno la possibilità di trovare facilmente il caseificio più vicino per acquisti mirati.

 

Pubblicità

a cura di Dario Bragaglia

Caseus Veneti | Piazzola sul Brenta (PD) | Villa Contarini | sabato 26 e domenica 27 settembre, dalle 10 alle 19 | www.caseusveneti.it