Jacques Garcia a Roma: il celebre designer parigino che progettò l’Hotel Costes rinnova gli spazi del ristorante Casa Coppelle

7 Set 2014, 13:58 | a cura di Livia Montagnoli
Il ristorante a pochi passi dal Pantheon – una cucina guidata dal connubio tra tradizione romana e ispirazione francese – ha scelto di rinnovarsi completamente affidando il progetto allo studio di Jacques Garcia, noto per realizzazione dell’Hotel Costes di Parigi. E da qualche giorno può vantare spazi eleganti unici nel panorama romano. Il design al servizio della ristorazione.
Pubblicità

L’Hotel Costes al 239 di rue Saint-Honoré, l’Hotel Odéon di Saint-Germain-des-Prés, l’Hotel des Beaux-Arts (la storica residenza parigina di Oscar Wilde): chi ricorda i raffinati arredi e le soluzioni dal design contemporaneo di questi alberghi di charme parigini, non può far a meno di pensare a Jacques Garcia, una vita dedicata alle arti applicate e all’interior design che lo ha portato a diventare uno dei più quotati architetti e designer di Francia e del mondo.
Classe 1947, il celebre creativo ha ridisegnato nel corso della sua carriera alcuni tra gli spazi più interessanti dell’alta hotellerie parigina, cimentandosi nel 1991 con la progettazione dell’elegante hotel dei fratelli Costes. Uno stile opulento, che esplora lo splendore del passato interpretandolo in chiave moderna, broccati e tessuti damascati che arricchiscono un design dalle linee semplici e pulite per stabilire lo standard di un lusso raffinato. Grazie al tocco di Garcia, uno degli hotel più celebri e imitati al mondo.
Da qualche giorno anche Roma può vantare la firma di Jacques Garcia, che con il suo studio ha completamente riprogettato gli interni di Casa Coppelle, ristorante di tendenza a pochi passi dal Pantheon. Il locale, aperto dal 2009 in piazza delle Coppelle, ha chiuso i battenti per qualche mese, il tempo necessario per ripresentarsi sulla scena della ristorazione capitolina nella nuova veste ideata dal celebre designer. La proposta curata di una cucina guidata da un giovane allievo di Heinz Beck - che accosta al recupero della tradizione romana la ricercatezza della cucina francese - può così vantare uno spazio unico nel suo genere per atmosfera, materiali utilizzati e soluzioni di design. Dominante scura e sapiente illuminazione - affidata a lampade dal fascino retrò - che rivela preziosi decori alle pareti, intrusioni d’antiquariato e grandi specchi (con spunti che ricordano gli interni dell’Hotel Costes), ma anche mattoni a vista, poltrone variopinte e divani minimal.
Un altro esempio dell’apporto concreto che soluzioni innovative e progetti d’autore possono regalare alla ristorazione.

Casa Coppelle | Piazza delle Coppelle 49, Roma | Tel. 06 68891707 | www.casacoppelle.it

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X