La nuova sede campana avrà il compito di promuovere la mission del Gambero Rosso, impegnato nella valorizzazione del patrimonio enogastronomico territoriale e nella formazione professionale e amatoriale. Spazi di design e un ricco programma di corsi e master.
Pubblicità

Ancora movimento nel mondo delle Città del gusto italiane. Dopo il trasferimento della sede romana – ora stabilmente in via Ottavio Gasparri – in Campania arriva il raddoppio. La nuova Città del gusto di Salerno si affianca alla sede napoletana per promuovere sul territorio le eccellenze enogastronomiche italiane dal palcoscenico di una Campania felix particolarmente benevola di risorse e produzioni tipiche. Per questo la struttura salernitana, in posizione strategica, si propone come punto di incontro per gli attori della filiera agroalimentare di qualità.
Sempre in prima linea nell’offrire un programma formativo volto all’educazione al gusto e alla formazione professionale, il Gambero Rosso potrà contare su un nuovo avamposto (e così salgono a sei in tutta la Penisola) per sviluppare una mission che poggia sul format consolidato delle Scuole di Cucina, sia professionali (con master e corsi di aggiornamento), che amatoriali.

Le attività della Città del gusto di Salerno

Al pubblico la possibilità di scegliere tra i più classici corsi di cucina, gli incontri dedicati ai bambini, i corsi di degustazione di vino, birra e prodotti tipici. Nel corpo docente gli chef del team del Gambero Rosso, affiancati di volta in volta da ospiti esterni italiani e internazionali, per fornire agli allievi una fondamentale apertura sulle tendenze gastronomiche del panorama internazionale e offrire loro una formazione qualificata a 360 gradi. Senza dimenticare il patrimonio agroalimentare a disposizione sul territorio locale, in uno scambio reciproco che porterà a valorizzare l’attività delle piccole e medie imprese di produttori campani.
La nuova sede si sviluppa su 500 mq allestiti all’insegna del design che coniuga funzionalità e estetica, utilizzando vetro, gres, parquet, legno e un colore dominante, il bianco. I banchi professionali sono quelli di Okite, la tecnologia è firmata Asko, Kenwood e Liebherr, ma a caratterizzare lo spazio definendone la specificità arrivano anche le ceramiche di tradizione vietrese della storica azienda Solimene. L’inaugurazione ufficiale è prevista per il 16 maggio, quando si avvierà il programma di corsi, laboratori e degustazioni.

Città del gusto Salerno | via Noce snc, Salerno | dal 16 maggio 2015 | tel. 089 302939 | [email protected]

Pubblicità

Qui potete consultare il programma dei primi corsi