La seconda serata della degustazione Lambrusco, un vino Pop in abbinamento con una cucina Pop, l'evento organizzato da Gambero Rosso in collaborazione con il Consorzio Marchio Storico Lambruschi Modenesi e il Consorzio Vini Reggiani, ha portato anche a Milano, all'Osteria del Treno, le molte espressioni del Lambrusco.

 
Pubblicità

Seconda e ultima tappa del mini tour di degustazione del Lambrusco. Questa volta è stata l’Osteria del Treno di Milano ad accogliere i vini in assaggio. Tanti prodotti e produttori e tante espressioni diverse di un vino che mantiene una profonda identità contadina pur assistendo, negli ultimi anni, a una maggiore fortuna tra appassionati e addetti ai lavori. Forse grazie alle molte interpretazioni che il territorio ci regala. Una ricchezza che non è in conflitto ma, al contrario, ne suggella l’identità profondamente e orgogliosamente contadina. Grasparossa di Castelvetro, di Sorbara,  Reggiano, Salamino di Santa Croce e tante altre “facce” del vino simbolo dell’Emilia, tutte in scena durante la giornata di degustazione che si è aperta con un pranzo riservato alla stampa e che si è conclusa con la degustazione aperta al pubblico.

Per le foto dell’evento alla Città del gusto di Roma clicca qui

Foto di Mario Tedeschi

Pubblicità