Matteo Monti diventa chef del Rebelot di Milano? Dopo Vittorio Fusari al Pont de Ferr ancora cambiamenti sui Navigli

19 Mar 2015, 11:00 | a cura di Livia Montagnoli
Riassetto completo dei ristoranti che fanno capo alla “signora dei Navigli” Maida Mercuri a Milano. Annunciato il cambiamento al Pont de Ferr, ora sembra che anche il Rebelot cambierà cuoco.
 
Pubblicità

Potrebbero non fermarsi le novità che fanno capo al gruppo di ristorazione capitanato da Maida Mercuri a Milano. Se sono ufficiali i cambiamenti al Pont de Ferr che dopo gli anni del boom griffato Matias Perdomo si affida a Vittorio Fusari, ancora c’è qualche dubbio sulle sorti del fratellino minore, ma non meno interessante, del ristorante sui Navigli. Aperto dalla Mercuri in partnership con Alberto Cirla, il Rebelot nasce come tapas bar d’appoggio al Pont de Ferr, pensato per chi arriva e non trova posto o per chi vuole bersi un buon drink aspettando il suo tavolo nel vicino ristorante ‘principale’.
Grazie alla bravura del 35enne chef di origini brasiliane Mauricio Zillo, il Rebelot tuttavia ha assunto una sua personalità definita e autonoma convincendo, secondo molti, anche più del Pont de Ferr stesso.
Ora, a quanto si vocifera, i due ristoranti potrebbero avere una sorte simile: cambio di chef dopo anni di successi. Zillo, a due anni dall’apertura del Rebelot, sarebbe in procinto di trasferirsi a Parigi e al suo posto potrebbe arrivare quel Matteo Monti che per tanti anni fu alter ego di cuochi del calibro di Davide Scabin e Paolo Lopriore oltre che chef, per un breve periodo, alla Certosa di Maggiano di Siena.
Insomma, se i rumors trovassero conferma, al felice dualismo sudamericano Perdomo-Zillo si potrebbe in breve tempo sostituire in riva al Naviglio un duetto tutto italiano Fusari-Monti.

 

Rebelot | Ripa di Porta Ticinese 55, Milano | tel. 0284194720 | www.rebelotdelpont.com

Pubblicità
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X