Aprirà in estate a Pesaro il primo progetto in proprio dello chef romagnolo Stefano Ciotti, dopo esperienze importanti nell'alta cucina, una stella per il periodo al Carducci 76 di Cattolica e gli ultimi due anni alla guida del ristorante due forchette dell'Urbino Resort (di cui d'ora in poi seguirà la consulenza). Con lui anche il pastry-chef Thomas Morazzini.
Pubblicità

Romagnolo doc, un curriculum di tutto rispetto muovendo i primi passi al fianco di grandi chef in giro per l’Italia, poi nelle cucine leggendarie di Don Alfonso e spalla di Gianfranco Vissani, e ancora a Parigi presso l’Emporio Armani Caffè, fino al Carducci 76/Vicolo Santa Lucia di Cattolica, dove conferma il suo talento. Per approdare, alla fine del 2012, all’interno della Tenuta Santi Giacomo e Filippo, alla direzione del ristorante (e Naturalmente Pizza) Urbino dei Laghi, tra specchi d’acqua e querce secolari alle porte di Urbino.
Ora, a distanza di due anni felici che hanno portato l’alta cucina del resort marchigiano a brillare per rispetto della cultura locale e del territorio (aggiudicandosi le due forchette del Gambero Rosso nell’edizione 2015), Stefano Ciotti è pronto per intraprendere la sua prima esperienza in proprio. Per la prima volta imprenditore di se stesso, lo chef ha annunciato l’imminente apertura (in estate) di Nostrano, ristorante con terrazza sul mare di Pesaro che potrà accoglierà cinquanta commensali per presentare l’idea di cucina che lo chef ha maturato in questi anni, distinguendosi per tecnica, centralità del gusto e pulizia formale di piatti che attingono ai sapori dell’infanzia come ai ricordi dei viaggi intorno al mondo. E fino ad oggi hanno beneficiato delle materie prime coltivate in biologico all’interno della Tenuta, con cui peraltro Ciotti non interromperà i rapporti, continuando a curare la consulenza del ristorante e della pizzeria (altrettanto rinomata per il livello della degustazione di pizza gourmet).
Ancora una volta, al fianco dello chef nell’avventura che sta per iniziare, ci sarà Thomas Morazzini, già pastry-chef presso la Tenuta di Urbino e ideatore degli impasti tanto apprezzati della pizza di Stefano Ciotti. E parte integrante del progetto Nostrano sarà anche Giorgia Stocchi, direttore commerciale dell’Urbino Resort. Mentre l’interior design del nuovo locale, di cui per ora circola qualche scatto sulla pagina Facebook dello chef, è stato curato da Marco Morosini Studio, già progettista della dimora di charme all’interno del Castello di Granarola.