Biroldo, Mallegato, Buristo, i Boudin e molti altri: tutti i salumi di sangue più importanti d'Italia si ritrovano a San Miniato il 19 e il 20 ottobre 2013, per Sangue Blu, I° Rassegna Nazionale dei Salumi di Sangue. Ecco gli appuntamenti principali della manifestazione.

Pubblicità

Un prodotto povero della tradizione gastronomica italiana diventa protagonista di un evento esclusivo, a cura dell’Associazione dei Sanguinacci di San Miniato, in collaborazione con Slow Food:Sangue Blu, I° Rassegna Nazionale dei Salumi di Sangue, a San Miniato il 19 e il 20 ottobre 2013. La rassegna nasce per valorizzare e promuovere la cultura dei salumi di sangue, molto diffusi in tutto il nostro paese; un esempio molto conosciuto è il Mallegato: salume di antica tradizione toscana tutelato ora dal Presidio Slow Food. Il titolo Sangue Blu è dedicato proprio a tutti questi salumi antimoderni che attualmente dovrebbero essere più popolari sulle tavole italiane, in quanto specialità gastronomiche.
Nei due giorni di manifestazione verranno coinvolti i produttori di tutte le regioni d’Italia, affiancati da esperti che spiegheranno le caratteristiche legate alla produzione di salumi, e da chef dell’Alleanza dei Cuochi di Slow Food, che prepareranno piatti ispirati ai salumi di sangue, insieme ad altri cuochi di fama internazionale. Oltre alla possibilità di degustare e acquistare i prodotti presenti alla rassegna, il pubblico partecipante potrà assistere a diversi show cooking a cura degli chef ospiti dell’evento.Sangue Blupresenterà nel suo programma anche due tavole rotonde a tema:“La salvaguardia della biodiversità tra valore culturale ed economico”e“I Presidi Slow Food per la salvaguardia dei saperi e dei sapori”, entrambe si terranno nell’Auditorium di Santa Chiara.

Sangue Blu, I° Rassegna Nazionale dei Salumi di Sangue | 19-20 ottobre 2013 | San Miniato | Pisa | Tel.+39 0571 43190|www.sangueblu.eu