Barchette di melanzane

Difficoltà
Facile
Tempo
10 min di preparazione, 20 min di cottura
Tipo di cottura
Alla griglia
Dosi per
4 persone
Ingredienti
4 melanzane lunghe; 2 cucchiai d'olio extravergine d'oliva; 1 spicchio d'aglio; origano; sale e pepe
Il consiglio
Le melanzane. Con le colture protette, le melanzane, come del resto i pomodori e i peperoni, si trovano in vendita anche in pieno inverno. Sono comunque un ortaggio prettamente estivo che dà il meglio di sé fra luglio e ottobre. Quando si acquistano occorre fare attenzione che siano sode e turgide e che la buccia sia uniformante lucida e tesa. Si conservano bene in frigorifero per due o tre giorni. Lunga napoletana: ha frutti allungati a forma di clava, viola intenso, che possono raggiungere i venti cm. La polpa è soda, compatta, molto saporita e con pochi semi. Violetta di Firenze: si presenta con frutti quasi sferici, un po' costoluti, che sfumano dal viola al bianco. Nana precoce: frutti relativamente piccoli di colore viola intenso di forma ovoidale. Fruttifica a partire dal mese di maggio. Larga morada: produce grossi frutti ovoidali con la buccia screziata di rosa, bianco e violetto. La polpa ha sapore delicato e si presta particolarmente per la cottura alla griglia. Bianca: poco presente sui nostri mercati, ha frutti rotondeggianti e costoluti di colore bianco assoluto. Ottima per la frittura e per la griglia.
Preparazione

Lavate e asciugate le melanzane, tagliate il gambo e dividetele in due con un taglio longitudinale. Con un coltellino, incidete profondamente la polpa con dei tagli incrociati che formeranno delle piccole losanghe, facendo attenzione a non incidere la buccia.

Spolveratele di sale e tenetele capovolte per una mezz’ora per farle spurgare. Al momento di cuocerle, spolveratele con una cucchiaiata d’origano mescolato con l’aglio grattugiato, pepatele e spruzzatele con l’olio.

Adagiatele sulla griglia con la parte tagliata in alto, lasciandole però ai margini in modo che non prendano il calore troppo forte. Cuocetele per 15-20 minuti senza girarle, fino a quando la polpa sarà tenera e la buccia bruciacchiata.

Cucinate in questo modo, le melanzane acquistano un delicato sapore di funghi: si mangiano calde scavando con un cucchiaino dentro la scorza oppure spalmando la polpa su una bruschetta.

Preparatele in occasione di una grigliata perché per una buona riuscita é necessaria la brace di legna.

Abbonati a Premium
X
X